Cresce numero migranti a Ventimiglia. Caritas distribuisce sempre più pasti. Si cercano strutture

0

Sono 312 le colazioni che sono state servite dalla Caritas presso la chiesa di Sant’Antonio a Ventimiglia ad altrettanti migranti ospiti da martedì del parroco don Rito Alvarez e ora la Caritas potrebbe prendere contatti con la comunità musulmana affinché contribuisca ad affrontare la crescente emergenza umanitaria. “Cerchiamo di accogliere tutti – commenta il responsabile Caritas Maurizio Marmo – anche se sono tanti e il loro numero tende a salire. Purtroppo molti devono dormire fuori nel campetto della chiesa e siamo in attesa di trovare altre soluzioni”. Trattative sono in corso per reperire nuovi spazi in strutture dipendenti dalla diocesi o comunque religiose, tra le quali la chiesa di San Nicola, il cui parroco Francesco Marcoaldi, nei giorni scorsi, aveva già ospitato un gruppo di stranieri. L’ipotesi di strutture statali o pubbliche, invece, è molto più complessa, coinvolgendo diversi enti pubblici.

ANSA

Sono 312 le colazioni che sono state servite dalla Caritas presso la chiesa di Sant'Antonio a Ventimiglia ad altrettanti migranti ospiti da martedì del parroco don Rito Alvarez e ora la Caritas potrebbe prendere contatti con la comunità musulmana affinché contribuisca ad affrontare la crescente emergenza umanitaria. "Cerchiamo di accogliere tutti – commenta il responsabile Caritas Maurizio Marmo – anche se sono tanti e il loro numero tende a salire. Purtroppo molti devono dormire fuori nel campetto della chiesa e siamo in attesa di trovare altre soluzioni". Trattative sono in corso per reperire nuovi spazi in strutture dipendenti dalla diocesi o comunque religiose, tra le quali la chiesa di San Nicola, il cui parroco Francesco Marcoaldi, nei giorni scorsi, aveva già ospitato un gruppo di stranieri. L'ipotesi di strutture statali o pubbliche, invece, è molto più complessa, coinvolgendo diversi enti pubblici.

ANSA