Regola del quattro: confermata dal FC Sorrento

0

Quattro reti al San Tommaso con le doppiette di Vitale e Del Sorbo

 

Redazione – Confermata la regola del quattro dal FC Sorrento con le quattro reti rifilate al San Tommaso con le doppiette di Vitale e Del Sorbo.

Non c’è stata proprio storia in terra irpina contro un San Tommaso che ha infastidito, diciamo, poco la squadra della costiera che ha subito messo il cappello alla partita nei primi minuti ed in tre ha risolto il problema irpino. “Elementare Watson!” diceva Sherlock Holmes, e proprio elementare si è risolta questa gara della penultima della regular season, le due punte costiere di maggiore esperienza hanno messo a segno una doppietta ciascuno. Il duo Vitale-Del Sorbo ha messo la firma sulle quattro reti, specie nelle prime due che ad inizio del primo tempo avevano, e possiamo scrivere così, deciso in parte l’incontro. Per il resto, senza disdegnare di imbastire qualche altra azione degna di nota, è stato un badare gli irpini che però non si sono resi molto pericolosi ed alla fine nulla è perduto.

Goals – Tutto si risolve nella prima parte della gara con una bella quaterna sulla ruota avellinese e con la doppietta del duo Vitale-Del Sorbo.

Il vantaggio rossonero è cosa fatta già dopo sette primi: Vitale pesca Del Sorbo che ci prova con un primo tentativo, ma Formisano gli nega il gol, ma non al secondo che lo fa secco.

L’estremo biancoverde lo resta anche al 10’ su un calcio di rigore trasformato da Vitale che lo spiazza, un tiro dagli undici metri che era stato decretato per un fallo di Porcaro su Gargiulo.

Il terno lo si cala al 31’ con Vitale che in verticale innesca Del Sorbo che batte Formisano in uscita, mentre chiude la saracinesca al 38’ lo stesso Vitale con un tap-in di testa, che rifinisce un apertura di Gargiulo deviata da un difensore irpino con la sfera che cozza sulla traversa e torna dalle parti di Del Sorbo che appoggia di testa al compagno.

La gara – Un senso unico che ha visto i rossoneri subito dire la loro senza fronzoli, con buone trame di gioco e delle buone verticalizzazioni e spunti dei singoli, da parte avellinese si è fatto quel che si poteva contro un avversario deciso e conciso.

Sul taccuino si possono scrivere da parte biancoverde solo tre palle pericolose, due nel primo tempo ed una alla fine della gara. Ed infatti sono proprio gli irpini che al 4’ si fanno vivi con Ripoli che si incunea in area e costringe Russo a spazzare con i piedi.

Poi le due reti della squadra di mister Mario Turi che mettono quasi ko la squadra del suo omonimo ma di cognome Silvestro, che però non si da per vinta ed al 12’ Tornatore ci prova di testa ma ci mette una pezza Russo. La partita è ben articolata ma vive di pochi sussulti fino all’intervallo: 30’ Del Sorbo defilato mette al centro, sul secondo palo Mensah impatta sporco e non inquadra il bersaglio; al 45’ forte destro a giro non preciso di Gargiulo sul palo lungo.

Ormai con i quattro gol in cassaforte i costieri quasi tirano i remi in barca nella ripresa, ma non disdegnano di creare qualche altra buona occasione, ma i locali tentano una vana sortita con un diagonale di Ripoli al 20’ che termina fuori.

I rossoneri si affacciano per l’ennesima volta verso la porta difesa da Formisano al 27’ con un cross di Maisto che invita la testa di Vitale che però non diventa pericolosa, mentre lo stesso attaccante innesca al 33’ una rovesciata che va fuori dopo che un cross di De Gregorio era stato ribattuto da Porcaro. Si vede solo la squadra della costiera sorrentina: al 37’ due conclusioni di De Gregorio e di Mensaha sono ribattute dalla difesa, ed al 40’ il diagonale di Maisto termina sul fondo. Ed infine a chiudere i giochi c’è la terza e pericolosa palla biancoverde al 42’ con la punizione di Ripoli che l’estremo costiero sventa in corner.

Ed ora l’ultimo turno della regular season in casa contro la Scafatese 1922 e chissà se potrà accadere qualcosa

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 29^ GIORNATA – 14^ RITORNO

SAN TOMMASO AVELLINO – FC SORRENTO   0-4

Goals: pt – 7’ e 31’ Del Sorbo, 10’ (rig) e 38’ Vitale.

 

SAN TOMMASO AVELLINO (4-4-1-1): Formisano; Tornatore, Schioppa (15’pt Colella), Tucci, Porcaro; Ripoli, Saveriano, Di Maio, Zimbardi; Oladapo, Carnicelli (9’st Giannattasio).

A disp: Rizzo, De Feo, Scandone, Renna, Renzo.   Allen: Mario Silvestro.

FC SORRENTO (4-3-3): Russo; Vanin, Maury, Scognamiglio, De Gregorio; De Rosa (21’st Maisto), Serrapica (29’st Terminiello), Mensah; Vitale, Del Sorbo, Gargiulo (36’st Esposito).

A disp: Santaniello, Cappelluccio, Sozio, Temponi.   Allen: Mario Turi.

Arbitro: Simone Picchi di Lucca.

Assistenti: Onofrio Robello e Giuseppe Andrea Palomba di Torre del Greco.

Ammonti: Porcaro (ST), De Rosa (FCS), Ripoli (ST), Tucci (ST).

Note: giornata variabile, 15°; erba sintetica discreta; spettatori 200 circa.

Angoli: 3-4.   Recuperi: 1’pt e 2’st.

 

 

GUSEPPE SPASIANO

 

 

Quattro reti al San Tommaso con le doppiette di Vitale e Del Sorbo

 

Redazione – Confermata la regola del quattro dal FC Sorrento con le quattro reti rifilate al San Tommaso con le doppiette di Vitale e Del Sorbo.

Non c’è stata proprio storia in terra irpina contro un San Tommaso che ha infastidito, diciamo, poco la squadra della costiera che ha subito messo il cappello alla partita nei primi minuti ed in tre ha risolto il problema irpino. “Elementare Watson!” diceva Sherlock Holmes, e proprio elementare si è risolta questa gara della penultima della regular season, le due punte costiere di maggiore esperienza hanno messo a segno una doppietta ciascuno. Il duo Vitale-Del Sorbo ha messo la firma sulle quattro reti, specie nelle prime due che ad inizio del primo tempo avevano, e possiamo scrivere così, deciso in parte l’incontro. Per il resto, senza disdegnare di imbastire qualche altra azione degna di nota, è stato un badare gli irpini che però non si sono resi molto pericolosi ed alla fine nulla è perduto.

Goals – Tutto si risolve nella prima parte della gara con una bella quaterna sulla ruota avellinese e con la doppietta del duo Vitale-Del Sorbo.

Il vantaggio rossonero è cosa fatta già dopo sette primi: Vitale pesca Del Sorbo che ci prova con un primo tentativo, ma Formisano gli nega il gol, ma non al secondo che lo fa secco.

L’estremo biancoverde lo resta anche al 10’ su un calcio di rigore trasformato da Vitale che lo spiazza, un tiro dagli undici metri che era stato decretato per un fallo di Porcaro su Gargiulo.

Il terno lo si cala al 31’ con Vitale che in verticale innesca Del Sorbo che batte Formisano in uscita, mentre chiude la saracinesca al 38’ lo stesso Vitale con un tap-in di testa, che rifinisce un apertura di Gargiulo deviata da un difensore irpino con la sfera che cozza sulla traversa e torna dalle parti di Del Sorbo che appoggia di testa al compagno.

La gara – Un senso unico che ha visto i rossoneri subito dire la loro senza fronzoli, con buone trame di gioco e delle buone verticalizzazioni e spunti dei singoli, da parte avellinese si è fatto quel che si poteva contro un avversario deciso e conciso.

Sul taccuino si possono scrivere da parte biancoverde solo tre palle pericolose, due nel primo tempo ed una alla fine della gara. Ed infatti sono proprio gli irpini che al 4’ si fanno vivi con Ripoli che si incunea in area e costringe Russo a spazzare con i piedi.

Poi le due reti della squadra di mister Mario Turi che mettono quasi ko la squadra del suo omonimo ma di cognome Silvestro, che però non si da per vinta ed al 12’ Tornatore ci prova di testa ma ci mette una pezza Russo. La partita è ben articolata ma vive di pochi sussulti fino all’intervallo: 30’ Del Sorbo defilato mette al centro, sul secondo palo Mensah impatta sporco e non inquadra il bersaglio; al 45’ forte destro a giro non preciso di Gargiulo sul palo lungo.

Ormai con i quattro gol in cassaforte i costieri quasi tirano i remi in barca nella ripresa, ma non disdegnano di creare qualche altra buona occasione, ma i locali tentano una vana sortita con un diagonale di Ripoli al 20’ che termina fuori.

I rossoneri si affacciano per l’ennesima volta verso la porta difesa da Formisano al 27’ con un cross di Maisto che invita la testa di Vitale che però non diventa pericolosa, mentre lo stesso attaccante innesca al 33’ una rovesciata che va fuori dopo che un cross di De Gregorio era stato ribattuto da Porcaro. Si vede solo la squadra della costiera sorrentina: al 37’ due conclusioni di De Gregorio e di Mensaha sono ribattute dalla difesa, ed al 40’ il diagonale di Maisto termina sul fondo. Ed infine a chiudere i giochi c’è la terza e pericolosa palla biancoverde al 42’ con la punizione di Ripoli che l’estremo costiero sventa in corner.

Ed ora l’ultimo turno della regular season in casa contro la Scafatese 1922 e chissà se potrà accadere qualcosa

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 29^ GIORNATA – 14^ RITORNO

SAN TOMMASO AVELLINO – FC SORRENTO   0-4

Goals: pt – 7’ e 31’ Del Sorbo, 10’ (rig) e 38’ Vitale.

 

SAN TOMMASO AVELLINO (4-4-1-1): Formisano; Tornatore, Schioppa (15’pt Colella), Tucci, Porcaro; Ripoli, Saveriano, Di Maio, Zimbardi; Oladapo, Carnicelli (9’st Giannattasio).

A disp: Rizzo, De Feo, Scandone, Renna, Renzo.   Allen: Mario Silvestro.

FC SORRENTO (4-3-3): Russo; Vanin, Maury, Scognamiglio, De Gregorio; De Rosa (21’st Maisto), Serrapica (29’st Terminiello), Mensah; Vitale, Del Sorbo, Gargiulo (36’st Esposito).

A disp: Santaniello, Cappelluccio, Sozio, Temponi.   Allen: Mario Turi.

Arbitro: Simone Picchi di Lucca.

Assistenti: Onofrio Robello e Giuseppe Andrea Palomba di Torre del Greco.

Ammonti: Porcaro (ST), De Rosa (FCS), Ripoli (ST), Tucci (ST).

Note: giornata variabile, 15°; erba sintetica discreta; spettatori 200 circa.

Angoli: 3-4.   Recuperi: 1’pt e 2’st.

 

 

GUSEPPE SPASIANO