Cittadinanzattiva Regione Campania: Cav. De Lisa, Sapri rifiuta la mia candidatura per il congresso nazionale

0

Provincia di Salerno – Cittadinanzattiva Italiana – Conferenza Episcopale Italiana – Diocesi di Roma – Diocesi di Genova – Diocesi di Napoli – Diocesi di Aversa – Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno – Presidenza della Repubblica – Governo Italiano-Presidenza del Consiglio dei Ministri – Presidente,Giunta e Consiglio Regionale Campano – Prefettura di Salerno – Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro,Vallo della Lucania e Salerno.
Infatti il Cav. Attilio De Lisa di Sanza della Diocesi di Teggiano-Policastro appartenente sia all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa con a capo il Gran Maestro Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica riconosciuto dallo Stato Italiano che a quello dei Cavalieri Templari “Ugone dei Pagani”,in una una riunione invitato qualche settimana fa ha notato subito il mancato rispetto nei suoi confronti e quindi diversa dal primo approccio ben voluto quando a gennaio 2016 e da parte del Tribunale del Malato capeggiato da Vincenzo Lovisi (di cui il Coordinatore Regionale è l’Avv. Antonio Gambacorta di Ariano Irpino in buoni rapporti) e dei Malati Cronici con Marisa Coppola (in quanto sempre disponibile ad appoggiare pienamente ogni cosa al riguardo il diritto del malato),dopo che gli è stata chiesta l’iscrizione e da subito accettata avendo la tessera in mano per il bene e la salute del Cliente ambulatoriale per quanto riguarda la sua competenza sanitaria sempre al rispetto delle disposizioni centrali dell’A.S.L. Salerno (Dirigente Sanitario di ruolo in qualità di Referente del Governo delle Agende e delle Liste di Attesa presso la Direzione Sanitaria del P.O. di Sapri all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali) con conseguente candidatura come delegato permanente al congresso regionale svoltosi all’Assemblea Sapri-Golfo di Policastro il 5 marzo 2016 presso la Villa Comunale di Sapri e in presenza del Sindaco Arch. Giuseppe del Medico e dell’Assessore Avv. Gerardo Bove,infatti un incontro per niente pacifista verbale nei suoi confronti (sembrava che fosse stata organizzata apposta per lui e ieri 5 aprile 2016 in sede di Cittadinanzattiva con la presenza sia del Coordinatore Lorenzo Latella e di quello uscente Mario Fortunato insieme al altri membri del Direttivo di cui il Segretario Amministrativo Antonio Molinari e il Tesoriere Salvatore Avagliano (presente ne il Tribunale del Malato e ne i nuovi coordinatori di rete) dove hanno rifiutato la candidatura richiesta dal Cav. De Lisa in modo pacifico (anzi il 15 aprile 2016 andranno al congresso regionale di Napoli presso l’Hotel Ramada non proponendolo e distaccati dallo stesso,quindi dopo che il Cav. De Lisa ha accettato sempre le loro proposte,di conseguenza loro non hanno rispettato la prima cosa chiesta e voluta da una persona corretta con CristianitàLegalità e Trasparenza in ogni ambito della vita quotidiana e quindi portato veramente per arrivare al nazionale. Comunque questa situazione locale e non di rispetto nei confronti del Cav. De Lisa ne è già al corrente la Segreteria di Cittadinanzattiva Regione Campania insieme al Segretario Regionale Ferdinando Iavarone che è stato tenuto al corrente per iscritto sia al riguardo la sua persona corretta con curriculum professionale di cittadino attivo che mettendolo al corrente del supporto dato anche nel trasferimento dell’accettazione ospedaliera dal quarto piano di posizione illegale e dannoso per il malato perché non facile da raggiungere e con rischio sia della salute che della vita dello stesso malato oltre il contributo per far ampliare di visibilità aziendale anche il Ticket dando supporto al malato per quanto riguarda le prenotazioni,i pagamenti delle ricette sanitarie e le visite ambulatoriali. Infine facendo conoscere anche la mancata visibilità dell’ufficio di competenza al piano terra del P.O. di Sapri che più di una volta inviata una lettera con tanto di protocollo generale dell’A.S.L. Salerno e sempre come ruolo lavorativo al Commissario Straordinario Avv. Antonio Postiglione e Sub Commissari Sanitario Giuseppe Longo e Amministrativo Caterina Palumbo) e allo stesso tempo l’ultima volta per conoscenza dello stesso Coordinatore locale insieme al Tribunale del Malato in quanto il malato o il cliente ambulatoriale deve sapere al piano terra che esiste al quarto piano un ufficio ambulatoriale dove rivolgersi per ogni evenienza al riguardo. Il Cav. De Lisa spera con tutto il cuore che a livello locale nella prossima riunione dell’11 aprile 2016 insieme agli altri delegati e Coordinatore,le cose cambino,senò come ha già preannunciato,andrà avanti come già esposto agli stessi anche a livello regionale così da rimanere sempre nella correttezza e nella legalità di sempre visibile a tutti (comunque se Cittadinanzaattiva Sapri-Golfo di Policastro è giusta cambierà idea sulla mia richiesta fatta in quanto la mia persona da sempre è nella Legalità ad ogni livello della vita quotidiana con sani princìpi di Umanità e Cristianità).Provincia di Salerno – Cittadinanzattiva Italiana – Conferenza Episcopale Italiana – Diocesi di Roma – Diocesi di Genova – Diocesi di Napoli – Diocesi di Aversa – Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno – Presidenza della Repubblica – Governo Italiano-Presidenza del Consiglio dei Ministri – Presidente,Giunta e Consiglio Regionale Campano – Prefettura di Salerno – Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro,Vallo della Lucania e Salerno.
Infatti il Cav. Attilio De Lisa di Sanza della Diocesi di Teggiano-Policastro appartenente sia all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa con a capo il Gran Maestro Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica riconosciuto dallo Stato Italiano che a quello dei Cavalieri Templari “Ugone dei Pagani”,in una una riunione invitato qualche settimana fa ha notato subito il mancato rispetto nei suoi confronti e quindi diversa dal primo approccio ben voluto quando a gennaio 2016 e da parte del Tribunale del Malato capeggiato da Vincenzo Lovisi (di cui il Coordinatore Regionale è l’Avv. Antonio Gambacorta di Ariano Irpino in buoni rapporti) e dei Malati Cronici con Marisa Coppola (in quanto sempre disponibile ad appoggiare pienamente ogni cosa al riguardo il diritto del malato),dopo che gli è stata chiesta l’iscrizione e da subito accettata avendo la tessera in mano per il bene e la salute del Cliente ambulatoriale per quanto riguarda la sua competenza sanitaria sempre al rispetto delle disposizioni centrali dell’A.S.L. Salerno (Dirigente Sanitario di ruolo in qualità di Referente del Governo delle Agende e delle Liste di Attesa presso la Direzione Sanitaria del P.O. di Sapri all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali) con conseguente candidatura come delegato permanente al congresso regionale svoltosi all’Assemblea Sapri-Golfo di Policastro il 5 marzo 2016 presso la Villa Comunale di Sapri e in presenza del Sindaco Arch. Giuseppe del Medico e dell’Assessore Avv. Gerardo Bove,infatti un incontro per niente pacifista verbale nei suoi confronti (sembrava che fosse stata organizzata apposta per lui e ieri 5 aprile 2016 in sede di Cittadinanzattiva con la presenza sia del Coordinatore Lorenzo Latella e di quello uscente Mario Fortunato insieme al altri membri del Direttivo di cui il Segretario Amministrativo Antonio Molinari e il Tesoriere Salvatore Avagliano (presente ne il Tribunale del Malato e ne i nuovi coordinatori di rete) dove hanno rifiutato la candidatura richiesta dal Cav. De Lisa in modo pacifico (anzi il 15 aprile 2016 andranno al congresso regionale di Napoli presso l’Hotel Ramada non proponendolo e distaccati dallo stesso,quindi dopo che il Cav. De Lisa ha accettato sempre le loro proposte,di conseguenza loro non hanno rispettato la prima cosa chiesta e voluta da una persona corretta con CristianitàLegalità e Trasparenza in ogni ambito della vita quotidiana e quindi portato veramente per arrivare al nazionale. Comunque questa situazione locale e non di rispetto nei confronti del Cav. De Lisa ne è già al corrente la Segreteria di Cittadinanzattiva Regione Campania insieme al Segretario Regionale Ferdinando Iavarone che è stato tenuto al corrente per iscritto sia al riguardo la sua persona corretta con curriculum professionale di cittadino attivo che mettendolo al corrente del supporto dato anche nel trasferimento dell’accettazione ospedaliera dal quarto piano di posizione illegale e dannoso per il malato perché non facile da raggiungere e con rischio sia della salute che della vita dello stesso malato oltre il contributo per far ampliare di visibilità aziendale anche il Ticket dando supporto al malato per quanto riguarda le prenotazioni,i pagamenti delle ricette sanitarie e le visite ambulatoriali. Infine facendo conoscere anche la mancata visibilità dell’ufficio di competenza al piano terra del P.O. di Sapri che più di una volta inviata una lettera con tanto di protocollo generale dell’A.S.L. Salerno e sempre come ruolo lavorativo al Commissario Straordinario Avv. Antonio Postiglione e Sub Commissari Sanitario Giuseppe Longo e Amministrativo Caterina Palumbo) e allo stesso tempo l’ultima volta per conoscenza dello stesso Coordinatore locale insieme al Tribunale del Malato in quanto il malato o il cliente ambulatoriale deve sapere al piano terra che esiste al quarto piano un ufficio ambulatoriale dove rivolgersi per ogni evenienza al riguardo. Il Cav. De Lisa spera con tutto il cuore che a livello locale nella prossima riunione dell’11 aprile 2016 insieme agli altri delegati e Coordinatore,le cose cambino,senò come ha già preannunciato,andrà avanti come già esposto agli stessi anche a livello regionale così da rimanere sempre nella correttezza e nella legalità di sempre visibile a tutti (comunque se Cittadinanzaattiva Sapri-Golfo di Policastro è giusta cambierà idea sulla mia richiesta fatta in quanto la mia persona da sempre è nella Legalità ad ogni livello della vita quotidiana con sani princìpi di Umanità e Cristianità).