APR Fontana di Papa (Ariccia), Sallustio ispeziona Parco Corioli abbandonato alle erbacce

0

La candidata a sindaco dell’Italia dei Diritti: “Commissario Di Matteo, faccia sistemare questo giardino prima dell’arrivo della bella stagione”
Ha effettuato un sopralluogo sul posto, stamane, la candidata sindaco del centrosinistra Luisa Sallustio che, in mattinata, si è recata personalmente nella frazione ariccina di Fontana di Papa per verificare lo stato di manutenzione del verde pubblico. Numerose, infatti, sono state negli ultimi tempi le segnalazioni degli abitanti della zona che hanno denunciato l’abbandono in cui versano alcuni giardini pubblici della zona. Cesoie alla mano, la professionista ariccina ha quindi attraversato il parco Corioli, trovandosi di fronte ad una piccola selva di erba incolta che, quasi, superava in altezza l’unica panchina presente nell’area. Questo il suo commento sull’esito dell’ispezione che ha trovato il favore del presidente dell’Italia dei Diritti, Antonello De Pierro: “ Non ho potuto che constatare la veridicità della segnalazione che ci è giunta – ha esordito la candidata – erbacce ed incuria la fanno da padrone nel parco Corioli. Mi stupisco del fatto che altri candidati a sindaco, di recente presenti in zona, non abbiano fatto caso all’assenza di adeguata manutenzione di questo giardino, non il solo in zona a versare in queste condizioni, nonostante sia frequentato da famiglie e proprietari di animali. Il rilievo mosso dai cittadini di Fontana di Papa – ha poi aggiunto – richiama alla memoria alcuni miei interventi in maggioranza, con i quali chiedevo maggiore attenzione per il giardino pubblico antistante via Appia e confinante con Piazza Menotti Garibaldi. Da sempre priva di erba, quest’area ha finito per divenire un acquitrino negli anni più piovosi ed il ristorante delle zanzare in estate. Ne sanno qualcosa i bambini che vi giocavano e che erano soliti tornare a casa pieni di punture”. Il sopralluogo dell’ex Presidente del Consiglio comunale ha inoltre incontrato il favore di alcuni cittadini presenti in zona, poco abituati ad imbattersi, nel quartiere, in esponenti politici locali. “Quando sarò sindaco – ha infine chiosato – il decoro dei parchi e del verde saranno parte integrante del mio programma. Al contempo, invito il Commissario di Governo, dottor Di Matteo, all’ attivazione degli uffici comunali competenti per la messa in sicurezza dell’area. La bella stagione si avvicina ed è giusto che il cittadino possa fruire dello spazio pubblico a disposizione per lo svago di tutti”.La candidata a sindaco dell’Italia dei Diritti: “Commissario Di Matteo, faccia sistemare questo giardino prima dell’arrivo della bella stagione”
Ha effettuato un sopralluogo sul posto, stamane, la candidata sindaco del centrosinistra Luisa Sallustio che, in mattinata, si è recata personalmente nella frazione ariccina di Fontana di Papa per verificare lo stato di manutenzione del verde pubblico. Numerose, infatti, sono state negli ultimi tempi le segnalazioni degli abitanti della zona che hanno denunciato l’abbandono in cui versano alcuni giardini pubblici della zona. Cesoie alla mano, la professionista ariccina ha quindi attraversato il parco Corioli, trovandosi di fronte ad una piccola selva di erba incolta che, quasi, superava in altezza l’unica panchina presente nell’area. Questo il suo commento sull’esito dell’ispezione che ha trovato il favore del presidente dell’Italia dei Diritti, Antonello De Pierro: “ Non ho potuto che constatare la veridicità della segnalazione che ci è giunta – ha esordito la candidata – erbacce ed incuria la fanno da padrone nel parco Corioli. Mi stupisco del fatto che altri candidati a sindaco, di recente presenti in zona, non abbiano fatto caso all’assenza di adeguata manutenzione di questo giardino, non il solo in zona a versare in queste condizioni, nonostante sia frequentato da famiglie e proprietari di animali. Il rilievo mosso dai cittadini di Fontana di Papa – ha poi aggiunto – richiama alla memoria alcuni miei interventi in maggioranza, con i quali chiedevo maggiore attenzione per il giardino pubblico antistante via Appia e confinante con Piazza Menotti Garibaldi. Da sempre priva di erba, quest’area ha finito per divenire un acquitrino negli anni più piovosi ed il ristorante delle zanzare in estate. Ne sanno qualcosa i bambini che vi giocavano e che erano soliti tornare a casa pieni di punture”. Il sopralluogo dell’ex Presidente del Consiglio comunale ha inoltre incontrato il favore di alcuni cittadini presenti in zona, poco abituati ad imbattersi, nel quartiere, in esponenti politici locali. “Quando sarò sindaco – ha infine chiosato – il decoro dei parchi e del verde saranno parte integrante del mio programma. Al contempo, invito il Commissario di Governo, dottor Di Matteo, all’ attivazione degli uffici comunali competenti per la messa in sicurezza dell’area. La bella stagione si avvicina ed è giusto che il cittadino possa fruire dello spazio pubblico a disposizione per lo svago di tutti”.