NA 3/4/15 presso teatro Ns Signora Sacro Cuore presentato “Nu panaro chino chino”

0

Domenica 3 Aprile u.s. presso il teatro Ns Signora del Sacro Cuore in via Vincenzo Scala al Vomero, Elena Sansone ha presentato lo spettacolo “Nu panaro chino chino” per la sua regia.

Il teatro era gremito sino al massimo della capienza dei posti.

Hanno partecipato: Elena Sansone, Angelo Coraggio della posteggia napoletana, il cabarettista Antonio Moccia e il maestro Gianni Pignalosa.

Il sipario si è aperto sulle note della famosa canzone “Quanno mammeta t’ha fatto” da cui ha preso titolo lo spettacolo. La canzone è stata intonata dai tre artisti accompagnati dalla chitarra del maestro Gianni Pignalosa e ripresa anche dal pubblico.

Abbiamo notato una Elena Sansone brillante artista e regista, che aveva preparato un cesto pieno dei cambiamenti che l’hanno vista interpretare numerosi personaggi cantati e recitati.

Bravo anche Angelo Coraggio che ha interpretato diverse canzoni della posteggia napoletana accompagnato dal maestro Pignalosa.

Applaudite anche le interpretazioni del cabarettista Antonio Moccia che ha divertito il pubblico con le sue macchiette.

Bisogna scrivere che non è facile a soli tre personaggi portare avanti con successo uno spettacolo di circa due ore con un intervallo di soli pochi minuti. Sia Angelo che Elena con Antonio Moccia sono stati mattatori della serata e non hanno lasciato vuoti di scena interpretando i  numerosi brani in successione che il pubblico ha premiato con applausi ad ogni numero.

Gli artisti sono passati disinvoltamente, dalle canzoni classiche alle più moderne, dalle macchiette alle arie di operette.

Prima che calasse il sipario, è stato sorteggiato un enorme uovo di pasqua in un cesto con intorno altre uova; il premio è andato ad una delle signore in sala.

L’evento è stato sigillato dal saluto al proscenio degli artisti al pubblico che ha espresso compiacimento con tanti applausi all’unisono.

Insomma, lo spettacolo è  un varietà che ha divertito il numeroso pubblico composto di grandi e piccini, portando tutti per circa due ore, fuori dal quel “tran tran” quotidiano che più o meno ci affligge un po’ tutti.

Alberto Del Grosso

Giornalista Garante dei Lettori

del giornale Positanonews

 

Nota: a breve inseriremo anche flash audio video dallo spettacolo  

 

 

Domenica 3 Aprile u.s. presso il teatro Ns Signora del Sacro Cuore in via Vincenzo Scala al Vomero, Elena Sansone ha presentato lo spettacolo “Nu panaro chino chino” per la sua regia.

Il teatro era gremito sino al massimo della capienza dei posti.

Hanno partecipato: Elena Sansone, Angelo Coraggio della posteggia napoletana, il cabarettista Antonio Moccia e il maestro Gianni Pignalosa.

Il sipario si è aperto sulle note della famosa canzone “Quanno mammeta t’ha fatto” da cui ha preso titolo lo spettacolo. La canzone è stata intonata dai tre artisti accompagnati dalla chitarra del maestro Gianni Pignalosa e ripresa anche dal pubblico.

Abbiamo notato una Elena Sansone brillante artista e regista, che aveva preparato un cesto pieno dei cambiamenti che l’hanno vista interpretare numerosi personaggi cantati e recitati.

Bravo anche Angelo Coraggio che ha interpretato diverse canzoni della posteggia napoletana accompagnato dal maestro Pignalosa.

Applaudite anche le interpretazioni del cabarettista Antonio Moccia che ha divertito il pubblico con le sue macchiette.

Bisogna scrivere che non è facile a soli tre personaggi portare avanti con successo uno spettacolo di circa due ore con un intervallo di soli pochi minuti. Sia Angelo che Elena con Antonio Moccia sono stati mattatori della serata e non hanno lasciato vuoti di scena interpretando i  numerosi brani in successione che il pubblico ha premiato con applausi ad ogni numero.

Gli artisti sono passati disinvoltamente, dalle canzoni classiche alle più moderne, dalle macchiette alle arie di operette.

Prima che calasse il sipario, è stato sorteggiato un enorme uovo di pasqua in un cesto con intorno altre uova; il premio è andato ad una delle signore in sala.

L’evento è stato sigillato dal saluto al proscenio degli artisti al pubblico che ha espresso compiacimento con tanti applausi all’unisono.

Insomma, lo spettacolo è  un varietà che ha divertito il numeroso pubblico composto di grandi e piccini, portando tutti per circa due ore, fuori dal quel “tran tran” quotidiano che più o meno ci affligge un po’ tutti.

Alberto Del Grosso

Giornalista Garante dei Lettori

del giornale Positanonews

 

Nota: a breve inseriremo anche flash audio video dallo spettacolo