’Associazione Macchia Positano, insieme contro il degrado del Vallone di Positano ecco cosa dice Daniele Esposito

0

Ieri pomeriggio il Comune di Positano ha dato una prima e concreta risposta alla denuncia fatta dall’Associazione Macchia Mediterranea sullo stato di degrado in cui versa il rivo di Fornillo. 
Ci siamo recati direttamente sul posto con l’Assessore G. Guida per comprendere al meglio la situazione e per capire come intervenire. Avendo percorso l’intero tratto che dalla spiaggia porta all’ultima cascata, l’assessore Guida, presa visione della grave situazione, si è da subito mostrato preoccupato e operativo. Avendosi anche fatto seguire da alcune operatori incaricati in operazioni di bonifica, ha da subito cominciato a valutare la fattibilità di alcuni primi interventi da fare nell’immediato, qualora necessario, anche per mezzo di un elicottero per il trasporto del materiale recuperato. Dichiarando che saranno fatti anche altri sopralluoghi e con altre ditte specializzate, per garantirne la massima sicurezza e celerità durante le operazioni, vista anche la difficile accessibilità del sito e la mobilità al suo interno.
Al sopralluogo è intervenuto anche il Consigliere A. Palumbo per prendere personalmente visione del precario stato della condotta fognaria, sempre da Macchia Mediterranea segnalata in questa stessa denuncia, per poi metterne a conoscenza la ditta Ausino responsabile della sua manutenzione, affinché intervenga urgentemente nel fare il dovuto intervento.
Si vuole anche dire che sia L’assessore che il consigliere, oltre al dispiacere di quanto di negativo riscontrato, hanno espresso anche grande meraviglia e apprezzamento per un luogo così bello e caratteristico, che forse molti di Noi troppo spesso dimenticano di avere così a portata di mano, dimenticandone anche il loro immenso valore.
Speriamo che presto questo, come tanti altri meravigliosi rivi che attraversano questi straordinari luoghi del nostro territorio, e che oggi soffrono troppo per colpa della stupidità di alcuni nostri concittadini, ben presto siano tutti risanati e resi dignitosamente percettibili ai nostri sensi, a quelli delle nostre generazioni future e anche a quelli dei nostri ospiti.
Il rivo della Casata, quello della Porta che attraversa il campo sportivo a Montepertuso, quello del Vallone Porto usato come discarica soprattutto dal versante di Nocelle e diversi altri.

Ieri pomeriggio il Comune di Positano ha dato una prima e concreta risposta alla denuncia fatta dall’Associazione Macchia Mediterranea sullo stato di degrado in cui versa il rivo di Fornillo. 
Ci siamo recati direttamente sul posto con l’Assessore G. Guida per comprendere al meglio la situazione e per capire come intervenire. Avendo percorso l’intero tratto che dalla spiaggia porta all’ultima cascata, l’assessore Guida, presa visione della grave situazione, si è da subito mostrato preoccupato e operativo. Avendosi anche fatto seguire da alcune operatori incaricati in operazioni di bonifica, ha da subito cominciato a valutare la fattibilità di alcuni primi interventi da fare nell’immediato, qualora necessario, anche per mezzo di un elicottero per il trasporto del materiale recuperato. Dichiarando che saranno fatti anche altri sopralluoghi e con altre ditte specializzate, per garantirne la massima sicurezza e celerità durante le operazioni, vista anche la difficile accessibilità del sito e la mobilità al suo interno.
Al sopralluogo è intervenuto anche il Consigliere A. Palumbo per prendere personalmente visione del precario stato della condotta fognaria, sempre da Macchia Mediterranea segnalata in questa stessa denuncia, per poi metterne a conoscenza la ditta Ausino responsabile della sua manutenzione, affinché intervenga urgentemente nel fare il dovuto intervento.
Si vuole anche dire che sia L'assessore che il consigliere, oltre al dispiacere di quanto di negativo riscontrato, hanno espresso anche grande meraviglia e apprezzamento per un luogo così bello e caratteristico, che forse molti di Noi troppo spesso dimenticano di avere così a portata di mano, dimenticandone anche il loro immenso valore.
Speriamo che presto questo, come tanti altri meravigliosi rivi che attraversano questi straordinari luoghi del nostro territorio, e che oggi soffrono troppo per colpa della stupidità di alcuni nostri concittadini, ben presto siano tutti risanati e resi dignitosamente percettibili ai nostri sensi, a quelli delle nostre generazioni future e anche a quelli dei nostri ospiti.
Il rivo della Casata, quello della Porta che attraversa il campo sportivo a Montepertuso, quello del Vallone Porto usato come discarica soprattutto dal versante di Nocelle e diversi altri.