Ravello lutto per Vito Mirra, è stato assessore negli anni Ottanta

0

Ravello, Costiera amalfitana .E’ una giornata triste per Ravello, questa. La Città della musica saluta uno dei suoi cittadini più orgogliosi: Vito Mirra. Il suo cuore ha smesso di battere ieri sera a causa del repentino peggioramento delle sue già precarie condizioni di salute. Aveva 83 anni. Personaggio noto per il suo impegno politico nella qualità di amministratore pubblico: nel 1970 è entrato in Consiglio Comunale nell’ultima tornata elettorale che vide vittorioso il sindaco Lorenzo Mansi che morì l’anno seguiente. Il nuovo sindaco Salvatore Sorrentino lo volle assessore come precondizione all’accettazione dell’incarico. E’ ricordato ai più come stato storico assessore della Giunta Di Martino, nella decade tra il 1985 e il 1995. Era originario di Carife, piccolo centro in provincia di Avellino: giunse da ragazzo ad Amalfi dove si trasferì presso uno zio per poter frequentare qui, in un territorio dal clima più mite d’inverno, le scuole superiori. Poi l’impiego presso l’Azienda Sanitaria locale, l’amore della sua vita, Giovanna, con la quale, a Ravello, mise su famiglia. Un uomo dalle grandi doti Vito Mirra, carismatico, disponibile, ironico, capace, umano, tutto d’un pezzo. Fonte Emiliano Amato Il Vescovado

Ravello, Costiera amalfitana .E' una giornata triste per Ravello, questa. La Città della musica saluta uno dei suoi cittadini più orgogliosi: Vito Mirra. Il suo cuore ha smesso di battere ieri sera a causa del repentino peggioramento delle sue già precarie condizioni di salute. Aveva 83 anni. Personaggio noto per il suo impegno politico nella qualità di amministratore pubblico: nel 1970 è entrato in Consiglio Comunale nell'ultima tornata elettorale che vide vittorioso il sindaco Lorenzo Mansi che morì l'anno seguiente. Il nuovo sindaco Salvatore Sorrentino lo volle assessore come precondizione all'accettazione dell'incarico. E' ricordato ai più come stato storico assessore della Giunta Di Martino, nella decade tra il 1985 e il 1995. Era originario di Carife, piccolo centro in provincia di Avellino: giunse da ragazzo ad Amalfi dove si trasferì presso uno zio per poter frequentare qui, in un territorio dal clima più mite d'inverno, le scuole superiori. Poi l'impiego presso l'Azienda Sanitaria locale, l'amore della sua vita, Giovanna, con la quale, a Ravello, mise su famiglia. Un uomo dalle grandi doti Vito Mirra, carismatico, disponibile, ironico, capace, umano, tutto d'un pezzo. Fonte Emiliano Amato Il Vescovado