Il miracolo dell’ U.S. Meta campioni Juniores nel proprio girone ed accede ai Play-Off

0

Meta Sorrento / Penisola Sorrentina Il miracolo dell’ U.S. Meta campioni Juniores contro squadre forti e blasonate e di categoria superiore, con la migliore difesa della Campania e il portiere emulo di Buffon . 

 Finalmente è fatta!!!… è il grido che ha accompagnato la società e i ragazzi al termine della gara con la Turris all’ultima di campionato vinta in quel di Torre per 5-0 (De Vita 2 – Testa 2 – Izzo M.) che ha permesso ai ragazzi metesi di vincere il campionato del proprio girone. Una stagione in cui ha visto la compagine metese affrontare per la prima volta il campionato juniores portandosi a casa oltre al titolo numerosi record: la miglior difesa di tutti i 10 gironi Juniores con solo 7 reti subite, il portiere Trofa Daniele con il record di imbattibilità arrivato a 900 minuti, il girone di ritorno fatto di sole vittorie con in rete quasi tutti i ragazzi della rosa.

Il Presidente: “ Abbiamo iniziato questo campionato tra la curiosità ma con la consapevolezza di avere un gruppo forte,  con questo stesso gruppo due stagioni fa sfiorammo i play off con uno solo punto di distacco dal Savoia, e oggi i nostri ragazzi si son  presi la rivincita vincendo il campionato con un punto di vantaggio proprio ai danni del Savoia. Ringrazio vivamente per la loro professionalità ed impegno i Mr Carlo De Gregorio e Augusto Ercolano per come hanno guidato i ragazzi al successo, noi tutti siamo fieri di ciò che hanno fatto, anche in considerazione che 15 ragazzi sui 24 della rosa sono partiti con la nostra  scuola calcio dalla categoria Piccoli Amici nel lontano 2006,  considerandoli come dei fratelli più piccoli, sono cresciuti con me ed io con loro come Presidente imparando molto.  li ringrazio di cuore per ciò che hanno regalato e come hanno portato in alto il nome del nostro paese,  Meta nello sport è stata storicamente rappresentata dal Volley con  molti titoli regionali e nazionali, da oggi c’è anche il calcio!. A loro dico sempre che vincere a Meta è un doppio successo, per la società è un’impegno economico importante con spese decisamente maggiori rispetto a chi ha un campo proprio, e, per i ragazzi, enormi sacrifici fatti per raggiungere i campi di allenamento  ed ogni gara è come se fosse una trasferta, in quanto, come tutti sanno, non abbiamo un impianto regolamentare per consentire a queste categorie sia di  giocare le gare casalinghe e sia per sostenere gli allenamenti, per questo ringrazio pubblicamente di cuore le persone che hanno contribuito a questo successo ovvero coloro che ci hanno ospitati: Il Presidente De Gregorio  e tutto lo staff del Massalubrense Calcio, Il Vico Equense Calcio su tutti la mitica Adelina nonché  la struttura sportiva di Arola della famiglia Caso.  Non so cosa ci riserverà il futuro calcistico dell’U.S. Meta, certamente lotterò unitamente con tutto il Consiglio Direttivo della società per difendere ciò che il Meta è diventato in questi undici anni di attività, ma come ho già detto nessuno potrà mai toglierci ciò che abbiamo conquistato sul campo con enormi sacrifici.

Ora testa ai Play Off, sarà durissima perché mentre le altre avranno la possibilità di schierare i fuoriquota, che scenderanno dalle prime squadre, noi faremo forza unicamente sul nostro gruppo e se resteremo compatti dovranno sudare le proverbiali sette camicie per batterci!! Appuntamento a Venerdì 1 Aprile alle ore 16,00 presso il Comunale “M. Cerulli” primo incontro dei Play Off in cui  affronteremo la favorita Mariglianese, augurandomi che l’appassionato pubblico Metese  sia presente in massa  e che tra i presenti allo stadio Cerulli sia presente anche il nostro Sindaco Giuseppe Tito e il Consigliere allo Sport Roberto Porzio soprattutto per i ragazzi che meritano tutte le attenzioni e i riconoscimenti possibili visto il risultato ottenuto e per  l’attaccamento alla maglia ed ai colori del nostro paese!”.  FORZA META!! 

 Nella foto in allegatto il portierone dell’Under 18, Daniele TROFA, il “Buffon” della Penisola Sorrentina, chiude il proprio campionato con 900 minuti di imbattibilità (nessun goal subito in tutto il girone di ritorno) 

Meta Sorrento / Penisola Sorrentina Il miracolo dell' U.S. Meta campioni Juniores contro squadre forti e blasonate e di categoria superiore, con la migliore difesa della Campania e il portiere emulo di Buffon . 

 Finalmente è fatta!!!… è il grido che ha accompagnato la società e i ragazzi al termine della gara con la Turris all'ultima di campionato vinta in quel di Torre per 5-0 (De Vita 2 – Testa 2 – Izzo M.) che ha permesso ai ragazzi metesi di vincere il campionato del proprio girone. Una stagione in cui ha visto la compagine metese affrontare per la prima volta il campionato juniores portandosi a casa oltre al titolo numerosi record: la miglior difesa di tutti i 10 gironi Juniores con solo 7 reti subite, il portiere Trofa Daniele con il record di imbattibilità arrivato a 900 minuti, il girone di ritorno fatto di sole vittorie con in rete quasi tutti i ragazzi della rosa.

Il Presidente: “ Abbiamo iniziato questo campionato tra la curiosità ma con la consapevolezza di avere un gruppo forte,  con questo stesso gruppo due stagioni fa sfiorammo i play off con uno solo punto di distacco dal Savoia, e oggi i nostri ragazzi si son  presi la rivincita vincendo il campionato con un punto di vantaggio proprio ai danni del Savoia. Ringrazio vivamente per la loro professionalità ed impegno i Mr Carlo De Gregorio e Augusto Ercolano per come hanno guidato i ragazzi al successo, noi tutti siamo fieri di ciò che hanno fatto, anche in considerazione che 15 ragazzi sui 24 della rosa sono partiti con la nostra  scuola calcio dalla categoria Piccoli Amici nel lontano 2006,  considerandoli come dei fratelli più piccoli, sono cresciuti con me ed io con loro come Presidente imparando molto.  li ringrazio di cuore per ciò che hanno regalato e come hanno portato in alto il nome del nostro paese,  Meta nello sport è stata storicamente rappresentata dal Volley con  molti titoli regionali e nazionali, da oggi c’è anche il calcio!. A loro dico sempre che vincere a Meta è un doppio successo, per la società è un’impegno economico importante con spese decisamente maggiori rispetto a chi ha un campo proprio, e, per i ragazzi, enormi sacrifici fatti per raggiungere i campi di allenamento  ed ogni gara è come se fosse una trasferta, in quanto, come tutti sanno, non abbiamo un impianto regolamentare per consentire a queste categorie sia di  giocare le gare casalinghe e sia per sostenere gli allenamenti, per questo ringrazio pubblicamente di cuore le persone che hanno contribuito a questo successo ovvero coloro che ci hanno ospitati: Il Presidente De Gregorio  e tutto lo staff del Massalubrense Calcio, Il Vico Equense Calcio su tutti la mitica Adelina nonché  la struttura sportiva di Arola della famiglia Caso.  Non so cosa ci riserverà il futuro calcistico dell’U.S. Meta, certamente lotterò unitamente con tutto il Consiglio Direttivo della società per difendere ciò che il Meta è diventato in questi undici anni di attività, ma come ho già detto nessuno potrà mai toglierci ciò che abbiamo conquistato sul campo con enormi sacrifici.

Ora testa ai Play Off, sarà durissima perché mentre le altre avranno la possibilità di schierare i fuoriquota, che scenderanno dalle prime squadre, noi faremo forza unicamente sul nostro gruppo e se resteremo compatti dovranno sudare le proverbiali sette camicie per batterci!! Appuntamento a Venerdì 1 Aprile alle ore 16,00 presso il Comunale “M. Cerulli” primo incontro dei Play Off in cui  affronteremo la favorita Mariglianese, augurandomi che l’appassionato pubblico Metese  sia presente in massa  e che tra i presenti allo stadio Cerulli sia presente anche il nostro Sindaco Giuseppe Tito e il Consigliere allo Sport Roberto Porzio soprattutto per i ragazzi che meritano tutte le attenzioni e i riconoscimenti possibili visto il risultato ottenuto e per  l’attaccamento alla maglia ed ai colori del nostro paese!”.  FORZA META!! 

 Nella foto in allegatto il portierone dell'Under 18, Daniele TROFA, il "Buffon" della Penisola Sorrentina, chiude il proprio campionato con 900 minuti di imbattibilità (nessun goal subito in tutto il girone di ritorno)