Il Costa d’Amalfi strappa i tre punti con le unghie

0

Costieri in rimonta ma poi è tutto facile

 

Redazione – Il Costa d’Amalfi strappa tre punti con le unghie ed i denti e rimonta il Cannalonga ma poi è tutto facile nel finale della ripresa.

Per la squadra della costiera amalfitana non era una trasferta facile poiché doveva affrontare sul proprio campo una squadra che lotta per i play off e per un posto tra essi per una loro probabile disputa per poi aspirare ad essere promossa in Eccellenza.

Dal campo ‘Vassallo’ di Pollica ne è uscita una sonante vittoria dopo una gara ricca di emozioni, di qualche sofferenza e di esplosione finale, in cui forse non credevano neanche, ma in cuor loro, sempre lo speravano, i giocatori amalfitani.

L’arbitro D’Angoilillo non ha neanche dato inizio alla gara che i locali subito trafiggono De Gennaro dopo un fortunatissimo flipper in area di rigore ospite che porta Barone a tu per tu con l’estremo costiero che non può fare nulla contro l’attaccante cilentano.

Il Costa d’Amalfi tenta di raddrizzare le sorti di un incontro nato male e va vicino alla realizzazione in due occasioni, entrambe di Cuomo, ma dopo ci riesce quando la prima frazione volge al termine: 44’ c’è un fallo di mano in area da parte di un difensore cannalonghese, un rigore a tutti gli effetti che Cestaro realizza con un perfetto cucchiaio.

La seconda frazione vede la squadra del Cilento che inizialmente rivuole tornare in vantaggio ma la sua reazione con il gran colpo di testa di Barone vede pronto un superbo De Gennaro. Da qui in poi salgono in cattedra gli uomini di mister Proto che dopo la metà della frazione frazionano al 25’ con il raddoppio i locali: il neo entrato Buonocore L coglie col tacco la sfera di un cross basso di Di Landro, Vitale nell’occasione non sa come comportarsi ed è trafitto.

Il vantaggio insperato da nuova linfa alla pianta amalfitana che poi con il più classico dei contropiedi mette la palla nel sacco per il tris finale con Marino al 38’.

Il Costa d’Amalfi ora deve pensare alla sfida casalinga infrasettimanale contro la Temeraria che deve sfruttare a tutti i costi per saldare bene la salvezza.

 

 

CAMPIONATO PROMOZIONE CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 25^ GIORNATA – 10^ RITORNO

 

CANNALONGA – COSTA D’AMALFI    1-3

Goals: pt – 2′ Barone (C), 44′ Cestaro (CdA, rig); st 25′ Buonocore L (CdA), 38′ Marino (CdA)

 

CANNALONGA: Vitale, Santangelo (1’st Di Polito), Lombardi, Maiuri, Fariello, Russo, Barone, Peccerillo, Ogliaruso, De Marco, Maiese (29’st Cirillo).  Allen: Cortazzo.

COSTA D’AMALFI: De Gennaro, Cantilena, Cioffi, De Luca, Di Martino (27’st Pandolfi), Cestaro, Tasca, Infante (42’st Buonocore Gaetano ), Marino, Cuomo (18’st Buonocore L), Di Landro.      Allen: Proto

Arbitro: Francesco D’Angiolillo di Sapri.

Assistenti: Fabio Galatro e Angelo Esposito di Sala Consilina.

Ammoniti: Maiuri, Peccerillo, Cirillo (C); Cantilena e Cioffi (CDA).

 

GIUSEPPE SPASIANO

Costieri in rimonta ma poi è tutto facile

 

Redazione – Il Costa d’Amalfi strappa tre punti con le unghie ed i denti e rimonta il Cannalonga ma poi è tutto facile nel finale della ripresa.

Per la squadra della costiera amalfitana non era una trasferta facile poiché doveva affrontare sul proprio campo una squadra che lotta per i play off e per un posto tra essi per una loro probabile disputa per poi aspirare ad essere promossa in Eccellenza.

Dal campo ‘Vassallo’ di Pollica ne è uscita una sonante vittoria dopo una gara ricca di emozioni, di qualche sofferenza e di esplosione finale, in cui forse non credevano neanche, ma in cuor loro, sempre lo speravano, i giocatori amalfitani.

L’arbitro D’Angoilillo non ha neanche dato inizio alla gara che i locali subito trafiggono De Gennaro dopo un fortunatissimo flipper in area di rigore ospite che porta Barone a tu per tu con l’estremo costiero che non può fare nulla contro l’attaccante cilentano.

Il Costa d'Amalfi tenta di raddrizzare le sorti di un incontro nato male e va vicino alla realizzazione in due occasioni, entrambe di Cuomo, ma dopo ci riesce quando la prima frazione volge al termine: 44’ c’è un fallo di mano in area da parte di un difensore cannalonghese, un rigore a tutti gli effetti che Cestaro realizza con un perfetto cucchiaio.

La seconda frazione vede la squadra del Cilento che inizialmente rivuole tornare in vantaggio ma la sua reazione con il gran colpo di testa di Barone vede pronto un superbo De Gennaro. Da qui in poi salgono in cattedra gli uomini di mister Proto che dopo la metà della frazione frazionano al 25’ con il raddoppio i locali: il neo entrato Buonocore L coglie col tacco la sfera di un cross basso di Di Landro, Vitale nell'occasione non sa come comportarsi ed è trafitto.

Il vantaggio insperato da nuova linfa alla pianta amalfitana che poi con il più classico dei contropiedi mette la palla nel sacco per il tris finale con Marino al 38’.

Il Costa d'Amalfi ora deve pensare alla sfida casalinga infrasettimanale contro la Temeraria che deve sfruttare a tutti i costi per saldare bene la salvezza.

 

 

CAMPIONATO PROMOZIONE CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 25^ GIORNATA – 10^ RITORNO

 

CANNALONGA – COSTA D'AMALFI    1-3

Goals: pt 2' Barone (C), 44' Cestaro (CdA, rig); st 25' Buonocore L (CdA), 38' Marino (CdA)

 

CANNALONGA: Vitale, Santangelo (1’st Di Polito), Lombardi, Maiuri, Fariello, Russo, Barone, Peccerillo, Ogliaruso, De Marco, Maiese (29’st Cirillo).  Allen: Cortazzo.

COSTA D'AMALFI: De Gennaro, Cantilena, Cioffi, De Luca, Di Martino (27’st Pandolfi), Cestaro, Tasca, Infante (42’st Buonocore Gaetano ), Marino, Cuomo (18’st Buonocore L), Di Landro.      Allen: Proto

Arbitro: Francesco D'Angiolillo di Sapri.

Assistenti: Fabio Galatro e Angelo Esposito di Sala Consilina.

Ammoniti: Maiuri, Peccerillo, Cirillo (C); Cantilena e Cioffi (CDA).

 

GIUSEPPE SPASIANO