Il Massa pecca e becca un brutto tris

0

Espulsione di De Stefano e Città di Nocera  spietato e cinico

 

Redazione – Il Massa fa peccato con l’espulsione di De Stefano ed è beccato con il tris di un Città di Nocera spietato e cinico.

Non è stata la solita squadra costiera che si è vista nelle ultime giornate, che si chiudeva ermeticamente in alcune partite, mentre in altre produceva e rendeva anche se alla fine non arrivava l’intera posta, oggi le varie combinazioni hanno dato scacco matto ai costieri che ora vedono la salvezza attraverso i play out.

La gara inizia con qualche beccarsi a vicenda ma poi i nerazzurri si rendono pericolosi all’11’: c’è un’azione personale sulla fascia sinistra di Marino che esplode una palla secca ma trova attento Napoli sul primo palo che blocca. Al 13’ si fanno vedere i molossi e ci prova Carotenuto con una punizione che termina alta ma al 16’ la partita cambia volto: De Stefano, che era stato già ammonito, commette un brutto fallo su Di Pietro e viene espulso, lasciando i costieri in dieci. Nonostante in inferiorità numerica i messesi tentano la sortita con un tiro di Maggino che è parato da Napoli, ma poi il Città Di Nocera avvantaggiato dell’uomo in più passa in vantaggio al 23’: punizione dal limite di Carotenuto che trafigge Stinga insaccando all’incrocio dei pali.

Dopo la rete del vantaggio i rossoneri sfiorano il raddoppio nel giro di due minuti per due volte: al 24’ dapprima con Scibilia che tenta di beffare con un pallonetto Stinga che però compie un miracolo e poi al 26’ con Marcucci che su un cross di Apparenza colpisce di testa ma l’estremo costiero respinge.

I molossi sembrano non fermarsi: al 28’ Di Pietro tenta la botta risolutiva dai venticinque metri, ma blocca Stinga in due tempi, poi al 29’ Gallo innesca Carotenuto che di prima intenzione manda la sfera sulla traversa. Tanta va la gatta al lardo che lascia lo zampino, e per la seconda volta: al 34’ Gallo mette al centro dalla fascia sinistra e Di Pietro inzucca sul secondo palo.

Non appena inizia la seconda parte il Città Di Nocera sfiora il tris al 1’: Di Pietro imbecca Vitolo che tutto solo calcia incredibilmente alto. Del Massa neanche l’ombra, anzi è quella si se stesso, e gli agresi vanno a ruota libera al 9’ con un cross dalla sinistra di Gallo, fa da sponda di Marcucci, ma Stinga è reattivo a mettere  in corner su Vitolo.

I rossoneri al 22’ si rendono nuovamente pericolosi con Apparenza che mette al centro ma Marcucci non riesce a battere a rete, e poi al  26’ c’è il cross dalla sinistra di Gallo con la respinta di Apreda, ma la conclusione di Carotenuto è larga. Ormai sulla gara volteggia la scritta ‘a senso unico’ e così dopo un tiro di Scibilia parato da Stinga, i rossoneri chiudono la gara al 39’: il neo entrato Lettieri fa partire una bomba dai venticinque metri che si insacca all’incrocio dei pali. Nel finale di gara ci prova De Liguori ma si vede parare il suo tiro da Stinga e poi tutti a casa.

Un brutto stop per i massesi che ora devono recitare qualche mea culpa in settimana per poi preparare la gara infrasettimanale (24 marzo) contro la Palmese.

 

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B –26^ GIORNATA – 11^ RITORNO

MASSA LUBRENSE – CITTA’ DI NOCERA  0-3

Goals: pt – 23’ Carotenuto, 34’ Di Pietro; 39’st Lettieri.

 

MASSA LUBRENSE (4-3-3): Stinga; Apreda, Buonomo, Di Donna, Breglia (1’st Cacace); De Maio, De Stefano, Vitiello (44’st Ambrosio); Maggino (28’pt Siniscalchi), Cannavale, Marino.

A disp: Iaccarino, Gargiulo, Vanacore, Arcobelli.    Allen: Giulio Russo.

CITTA’ DI NOCERA (4-2-3-1): Napoli; Apparenza, Cuomo, Cacace, Gallo; Di Pietro (35’st Lettieri), De Liguori;

Vitolo (19’st Ciotti), Carotenuto, Scibilia; Marcucci (23’st Majella).

A disp: Amabile, Criscuolo, Aracri, Di Massa.    Allen: Vincenzo Maiuri.

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia.

Assistenti: Gennaro Magliacane e Mariano Izzo di Torre del Greco.

Espulso: 16’pt De Stefano (ML) per doppia ammonizione.

Ammonti: pt – 22’ Di Donna (ML), 44’  Di Pietro (CdN); st – 10’ Marino (ML), 20’ Apparenza (CdN),

Note: giornata serena, 16°; erba sintetica buona; gara giornata a porte chiuse.

Angoli: 0-3.   Recuperi:  1’pt e 2’st.

                                                                                      

 

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Espulsione di De Stefano e Città di Nocera  spietato e cinico

 

Redazione – Il Massa fa peccato con l’espulsione di De Stefano ed è beccato con il tris di un Città di Nocera spietato e cinico.

Non è stata la solita squadra costiera che si è vista nelle ultime giornate, che si chiudeva ermeticamente in alcune partite, mentre in altre produceva e rendeva anche se alla fine non arrivava l’intera posta, oggi le varie combinazioni hanno dato scacco matto ai costieri che ora vedono la salvezza attraverso i play out.

La gara inizia con qualche beccarsi a vicenda ma poi i nerazzurri si rendono pericolosi all’11’: c’è un’azione personale sulla fascia sinistra di Marino che esplode una palla secca ma trova attento Napoli sul primo palo che blocca. Al 13’ si fanno vedere i molossi e ci prova Carotenuto con una punizione che termina alta ma al 16’ la partita cambia volto: De Stefano, che era stato già ammonito, commette un brutto fallo su Di Pietro e viene espulso, lasciando i costieri in dieci. Nonostante in inferiorità numerica i messesi tentano la sortita con un tiro di Maggino che è parato da Napoli, ma poi il Città Di Nocera avvantaggiato dell’uomo in più passa in vantaggio al 23’: punizione dal limite di Carotenuto che trafigge Stinga insaccando all’incrocio dei pali.

Dopo la rete del vantaggio i rossoneri sfiorano il raddoppio nel giro di due minuti per due volte: al 24’ dapprima con Scibilia che tenta di beffare con un pallonetto Stinga che però compie un miracolo e poi al 26’ con Marcucci che su un cross di Apparenza colpisce di testa ma l’estremo costiero respinge.

I molossi sembrano non fermarsi: al 28’ Di Pietro tenta la botta risolutiva dai venticinque metri, ma blocca Stinga in due tempi, poi al 29’ Gallo innesca Carotenuto che di prima intenzione manda la sfera sulla traversa. Tanta va la gatta al lardo che lascia lo zampino, e per la seconda volta: al 34’ Gallo mette al centro dalla fascia sinistra e Di Pietro inzucca sul secondo palo.

Non appena inizia la seconda parte il Città Di Nocera sfiora il tris al 1’: Di Pietro imbecca Vitolo che tutto solo calcia incredibilmente alto. Del Massa neanche l’ombra, anzi è quella si se stesso, e gli agresi vanno a ruota libera al 9’ con un cross dalla sinistra di Gallo, fa da sponda di Marcucci, ma Stinga è reattivo a mettere  in corner su Vitolo.

I rossoneri al 22’ si rendono nuovamente pericolosi con Apparenza che mette al centro ma Marcucci non riesce a battere a rete, e poi al  26’ c’è il cross dalla sinistra di Gallo con la respinta di Apreda, ma la conclusione di Carotenuto è larga. Ormai sulla gara volteggia la scritta ‘a senso unico’ e così dopo un tiro di Scibilia parato da Stinga, i rossoneri chiudono la gara al 39’: il neo entrato Lettieri fa partire una bomba dai venticinque metri che si insacca all’incrocio dei pali. Nel finale di gara ci prova De Liguori ma si vede parare il suo tiro da Stinga e poi tutti a casa.

Un brutto stop per i massesi che ora devono recitare qualche mea culpa in settimana per poi preparare la gara infrasettimanale (24 marzo) contro la Palmese.

 

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B –26^ GIORNATA – 11^ RITORNO

MASSA LUBRENSE – CITTA’ DI NOCERA  0-3

Goals: pt – 23’ Carotenuto, 34’ Di Pietro; 39’st Lettieri.

 

MASSA LUBRENSE (4-3-3): Stinga; Apreda, Buonomo, Di Donna, Breglia (1’st Cacace); De Maio, De Stefano, Vitiello (44’st Ambrosio); Maggino (28’pt Siniscalchi), Cannavale, Marino.

A disp: Iaccarino, Gargiulo, Vanacore, Arcobelli.    Allen: Giulio Russo.

CITTA’ DI NOCERA (4-2-3-1): Napoli; Apparenza, Cuomo, Cacace, Gallo; Di Pietro (35’st Lettieri), De Liguori;

Vitolo (19’st Ciotti), Carotenuto, Scibilia; Marcucci (23’st Majella).

A disp: Amabile, Criscuolo, Aracri, Di Massa.    Allen: Vincenzo Maiuri.

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia.

Assistenti: Gennaro Magliacane e Mariano Izzo di Torre del Greco.

Espulso: 16’pt De Stefano (ML) per doppia ammonizione.

Ammonti: pt – 22’ Di Donna (ML), 44’  Di Pietro (CdN); st – 10’ Marino (ML), 20’ Apparenza (CdN),

Note: giornata serena, 16°; erba sintetica buona; gara giornata a porte chiuse.

Angoli: 0-3.   Recuperi:  1’pt e 2’st.

                                                                                      

 

 

GIUSEPPE SPASIANO