Murgia-Arras che Cagliari Il Milan va ko Riscatto dei baby sardi

0

MILAN (4-3-3): Livieri; Malberti (1′ st Piacentini), Mondonico, Bordi, Llamas (34′ st Turano); Gamarra (34′ st Hamadi), Mastalli (22′ st La Ferrara), Zanellato (1′ st Agnero); Careccia (1′ st Hadziosmanovic), Crociata, Casiraghi (13′ st Bianchimano). A disp.: Cancelli, Spinelli, Maldini, Zucchetti. All.: Brocchi. 
CAGLIARI (4-3-1-2): Montaperto: Granara, Bernardi, Arca, Manca (41′ st Volteggi): Pennincton (33′ st Popiela), Colombatto, Scanu (41′ st Vispo); Murgia (42′ st Perez); Arras (33′ st Piras), Cortesi (33′ st Taccori). A disp.: Galizia, Biancu, Sarritzu, Cadili. All.: Canzi. 
ARBITRO: Bitonti di Bologna. 
MARCATORI: 12′ pt Murgia, 35′ pt Arras. 
AMMONITI: Colombatto (C), Bernardi (C), Manca (C), Piacentini (M). 
NOTE: Osservato un minuto di silenzio in ricordo di Luca Pusceddu, il bambino di 10 anni tragicamente scomparso martedì scorso in campo a Quartu Sant’Elena mentre si allenava. 
 
 
Ci scappa la sorpresa perché Cagliari e Milan ribaltano le partite d’esordio: vincono i sardi, che erano partiti male coi congolesi dell’Ujana, contro i rossoneri che invece avevano sfoderato un poker all’Ascoli. 
La differenza la fa il primo tempo. Il Cagliari comincia davvero forte e si giova della vena di Murgia che si districa con grande mobilità tra le linee, oltre all’apporto dell’italo-argentino Colombatto. 
 
AVVIO SARDO. Si capisce subito che il Cagliari fa sul serio: c’è da dire che invece, alla gara di esordio, la squadra di Canzi aveva dato segnali di forte risveglio forse troppo tardi e ad Arras era stato negato il gol del 2-2 dal portiere dei congolesi dell’Ujana. 
Stavolta il primo squillo arriva al 7′, quando Arras da posizione defilata calcia fuori di poco. La situazione si sblocca con Murgia su punizione con palla a girare sotto la traversa. Il Milan abbozza la reazione e al 21′ va al tiro a lato con Mastalli. 
 
COLPO DEL KO. Prima del riposo arriva il raddoppio. Dal rinvio del portiere isolano Montaperto, il dirimpettaio Livieri tenta l’uscita di testa sbagliando il tempo. Così Arras è in agguato e non si fa pregare. Il Cagliari capitalizza al massimo l’ottima prima parte, approfittando anche dei grossolani errori rossoneri. 
Nella ripresa il Milan cerca di rimettersi in corsa e reclama invano il rigore per un contatto tra Montaperto e Agnero. Insiste il Milan al 26′ e su Crociata intercetta Bernardi. Il Cagliari sfiora il tris quando Arras anticipa Livieri in uscita con Mondonico chiamato al salvataggio. 
Nel finale il Milan spinge ancora e spaventa i sardi con Bianchimano, La Ferrara, Crociata e Hamadi con Montaperto decisivo. Non è giornata per il Milan e fa festa il Cagliari. 

Fonte:corrieredellosport

MILAN (4-3-3): Livieri; Malberti (1' st Piacentini), Mondonico, Bordi, Llamas (34' st Turano); Gamarra (34' st Hamadi), Mastalli (22' st La Ferrara), Zanellato (1' st Agnero); Careccia (1' st Hadziosmanovic), Crociata, Casiraghi (13' st Bianchimano). A disp.: Cancelli, Spinelli, Maldini, Zucchetti. All.: Brocchi. 
CAGLIARI (4-3-1-2): Montaperto: Granara, Bernardi, Arca, Manca (41' st Volteggi): Pennincton (33' st Popiela), Colombatto, Scanu (41' st Vispo); Murgia (42' st Perez); Arras (33' st Piras), Cortesi (33' st Taccori). A disp.: Galizia, Biancu, Sarritzu, Cadili. All.: Canzi. 
ARBITRO: Bitonti di Bologna. 
MARCATORI: 12' pt Murgia, 35' pt Arras. 
AMMONITI: Colombatto (C), Bernardi (C), Manca (C), Piacentini (M). 
NOTE: Osservato un minuto di silenzio in ricordo di Luca Pusceddu, il bambino di 10 anni tragicamente scomparso martedì scorso in campo a Quartu Sant'Elena mentre si allenava. 
 
 
Ci scappa la sorpresa perché Cagliari e Milan ribaltano le partite d'esordio: vincono i sardi, che erano partiti male coi congolesi dell'Ujana, contro i rossoneri che invece avevano sfoderato un poker all'Ascoli. 
La differenza la fa il primo tempo. Il Cagliari comincia davvero forte e si giova della vena di Murgia che si districa con grande mobilità tra le linee, oltre all'apporto dell'italo-argentino Colombatto. 
 
AVVIO SARDO. Si capisce subito che il Cagliari fa sul serio: c’è da dire che invece, alla gara di esordio, la squadra di Canzi aveva dato segnali di forte risveglio forse troppo tardi e ad Arras era stato negato il gol del 2-2 dal portiere dei congolesi dell’Ujana. 
Stavolta il primo squillo arriva al 7', quando Arras da posizione defilata calcia fuori di poco. La situazione si sblocca con Murgia su punizione con palla a girare sotto la traversa. Il Milan abbozza la reazione e al 21' va al tiro a lato con Mastalli. 
 
COLPO DEL KO. Prima del riposo arriva il raddoppio. Dal rinvio del portiere isolano Montaperto, il dirimpettaio Livieri tenta l'uscita di testa sbagliando il tempo. Così Arras è in agguato e non si fa pregare. Il Cagliari capitalizza al massimo l'ottima prima parte, approfittando anche dei grossolani errori rossoneri. 
Nella ripresa il Milan cerca di rimettersi in corsa e reclama invano il rigore per un contatto tra Montaperto e Agnero. Insiste il Milan al 26' e su Crociata intercetta Bernardi. Il Cagliari sfiora il tris quando Arras anticipa Livieri in uscita con Mondonico chiamato al salvataggio. 
Nel finale il Milan spinge ancora e spaventa i sardi con Bianchimano, La Ferrara, Crociata e Hamadi con Montaperto decisivo. Non è giornata per il Milan e fa festa il Cagliari. 

Fonte:corrieredellosport