A Cava de’ Tirreni aperto il bando per “Avalon in Arte”, Expo d’Arte e poesia. Il termine 7 aprile

0

Cava de’ Tirreni. L’Associazione Culturale “Avalon Arte” di Salerno, ha a perto le  iscrizioni alla Expo d’Arte Contemporanea e poesia “Avalon in Arte”. La manifestazione, giunta alla Quinta edizione, per il secondo anno consecutivo avrà come location la  prestigiosa Sala Museale di Santa Maria del Rifugio, in Piazza San Francesco.

L’esposizione si terrà dal 28 maggio al 18 giugno 2016, con vernissage previsto il 28 maggio. L’evento gode del patrocino del Comune di Cava de’ Tirreni.

Il tema è libero e possono partecipare artisti professionisti e emergenti, senza alcun limite di età, per le seguenti categorie: pittura, scultura, arte fotografica e poesia ispirata alle opere esposte.

La particolarità di “Avalon in Arte”, infatti, è il connubio tra le massime espressioni dell’arte: l’immagine e la parola. A ogni poeta sarà assegnata un’opera figurativa e ed egli si ispirerà ad essa per una lirica.

Le domande devono essere inviate entro il 7 aprile   p.v., termine improrogabile per permettere, poi, ai poeti di cimentarsi con le opere scelte per l’esposizione.

È possibile richiedere il regolamento e il modulo della domanda all’indirizzo avalonartesalerno@gmail.com.

L’associazione è presente sui maggiori social network come Facebook, Twitter e Linkedin, formidabili veicoli di comunicazione.

La mission di “Avalon Arte” è di diffondere lo studio e lo sviluppo dell’arte in tutte le sue espressioni: pittura, scultura, mosaico, ceramica, restauro, fotografia, arti grafiche, bricolage, letteratura, musica, ballo, spettacolo e quant’altro attinente al mondo dell’arte; avvicinare i giovani al mondo dell’arte e permettere loro di inserirsi in questo mondo, proporsi come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile.

La direzione artistica è della presidente Dina Scalera e l’allestimento è a cura di Giovanni Memoli. La critica è affidata alla prof.ssa Antonella Nigro.  

Reduce del successo di “Luci in Avalon”, che ha visto più di duemila visitatori al Tempio di Pomona a Salerno, Dina Scalera punta sempre più a un target internazionale e il bando è disponibile nelle principali linque.  

Magrina Di Mauro

Cava de’ Tirreni. L’Associazione Culturale “Avalon Arte” di Salerno, ha a perto le  iscrizioni alla Expo d’Arte Contemporanea e poesia “Avalon in Arte”. La manifestazione, giunta alla Quinta edizione, per il secondo anno consecutivo avrà come location la  prestigiosa Sala Museale di Santa Maria del Rifugio, in Piazza San Francesco.

L’esposizione si terrà dal 28 maggio al 18 giugno 2016, con vernissage previsto il 28 maggio. L’evento gode del patrocino del Comune di Cava de’ Tirreni.

Il tema è libero e possono partecipare artisti professionisti e emergenti, senza alcun limite di età, per le seguenti categorie: pittura, scultura, arte fotografica e poesia ispirata alle opere esposte.

La particolarità di “Avalon in Arte”, infatti, è il connubio tra le massime espressioni dell’arte: l’immagine e la parola. A ogni poeta sarà assegnata un’opera figurativa e ed egli si ispirerà ad essa per una lirica.

Le domande devono essere inviate entro il 7 aprile   p.v., termine improrogabile per permettere, poi, ai poeti di cimentarsi con le opere scelte per l’esposizione.

È possibile richiedere il regolamento e il modulo della domanda all’indirizzo avalonartesalerno@gmail.com.

L’associazione è presente sui maggiori social network come Facebook, Twitter e Linkedin, formidabili veicoli di comunicazione.

La mission di “Avalon Arte” è di diffondere lo studio e lo sviluppo dell’arte in tutte le sue espressioni: pittura, scultura, mosaico, ceramica, restauro, fotografia, arti grafiche, bricolage, letteratura, musica, ballo, spettacolo e quant’altro attinente al mondo dell’arte; avvicinare i giovani al mondo dell’arte e permettere loro di inserirsi in questo mondo, proporsi come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile.

La direzione artistica è della presidente Dina Scalera e l’allestimento è a cura di Giovanni Memoli. La critica è affidata alla prof.ssa Antonella Nigro.  

Reduce del successo di “Luci in Avalon”, che ha visto più di duemila visitatori al Tempio di Pomona a Salerno, Dina Scalera punta sempre più a un target internazionale e il bando è disponibile nelle principali linque.  

Magrina Di Mauro

Lascia una risposta