Sant’Agnello cercano di rubare ciclomotore fermati da altri ragazzi

0

Sant’Agnello cercano di rubare ciclomotore fermati da altri ragazzi è successo ieri sera nel centro della penisola sorrentina  poco dopo le 20, hanno tentato di rubare uno scooter nella zona di via Angri, a pochi passi dal centro. Furto fallito  grazie al tempestivo intervento di un gruppo di giovani impegnati nelle prove dei riti pasquali. I tre piccoli delinquenti erano già stati notati mentre si aggiravano con fare sospetto. Una giovane, quindi, per evitare rischi, ha deciso di portare il motorino al sicuro a casa. Il tempo di prendere le chiavi e vede i tre armeggiare nella parte anteriore dello scooter, un’Honda SH. I ladruncoli sono stati interrotti dopo aver asportato, nel giro di pochissimi minuti, la scocca anteriore in plastica ed aver iniziato a rimuovere il bloccasterzo. La ragazza, quando li ha visti, ha subito iniziato ad urlare, attirando l’attenzione di quanti si trovavano nella chiesa. Subito un gruppo di ragazzi ha inseguito i tre che, nel frattempo, si erano dati alla fuga. Arrivati presso la stazione della Circumvesuviana, due dei tre piccoli ladri sono riusciti a salire su di un treno poi ripartito verso Napoli. Un terzo, invece, è stato bloccato e consegnato agli uomini della polizia di Stato di Sorrento che intanto erano stati allertati da un loro collega che abita in zona. Nelle tasche del ragazzino, proveniente dall’hinterland di Napoli, è stato anche trovato il cacciavite utilizzato per forzare la scocca dello scooter.

Sant'Agnello cercano di rubare ciclomotore fermati da altri ragazzi è successo ieri sera nel centro della penisola sorrentina  poco dopo le 20, hanno tentato di rubare uno scooter nella zona di via Angri, a pochi passi dal centro. Furto fallito  grazie al tempestivo intervento di un gruppo di giovani impegnati nelle prove dei riti pasquali. I tre piccoli delinquenti erano già stati notati mentre si aggiravano con fare sospetto. Una giovane, quindi, per evitare rischi, ha deciso di portare il motorino al sicuro a casa. Il tempo di prendere le chiavi e vede i tre armeggiare nella parte anteriore dello scooter, un’Honda SH. I ladruncoli sono stati interrotti dopo aver asportato, nel giro di pochissimi minuti, la scocca anteriore in plastica ed aver iniziato a rimuovere il bloccasterzo. La ragazza, quando li ha visti, ha subito iniziato ad urlare, attirando l’attenzione di quanti si trovavano nella chiesa. Subito un gruppo di ragazzi ha inseguito i tre che, nel frattempo, si erano dati alla fuga. Arrivati presso la stazione della Circumvesuviana, due dei tre piccoli ladri sono riusciti a salire su di un treno poi ripartito verso Napoli. Un terzo, invece, è stato bloccato e consegnato agli uomini della polizia di Stato di Sorrento che intanto erano stati allertati da un loro collega che abita in zona. Nelle tasche del ragazzino, proveniente dall’hinterland di Napoli, è stato anche trovato il cacciavite utilizzato per forzare la scocca dello scooter.