Salernitana: domani con l’entella è arrivato il momento di vincere

0

La Salernitana “antivento” versione Trapani torna a casa con in tasca un altro pareggio, il secondo consecutivo, il terzo della gestione Menichini, ma senza colpaccio. Adesso, però, non è più tempo di riflettere se e quanto serve questo ennesimo punto in ottica salvezza. E’ già ora di alzare il sipario sul 29^ turno di campionato e per la squadra granata si apre un interessante ciclo che sarebbe opportuno trasformare in filotto positivo. Di buono c’è che la Salernitana tiene botta, non crolla e resiste. Lo ha fatto contro la seconda della classe, si è ripetuta a Trapani, evitando il crollo in trasferta (cosa che è accaduta con imbarazzante frequenza nelle precedenti settimane), ma adesso è chiamata all’impresa. I granata oltre a creare, devono concretizzare, devono allungare la serie positiva, impreziosendola con qualche successo.

E’ tempo di tornare alla vittoria, quella che manca dalla seconda di ritorno contro il Brescia. Non è più sufficiente contenere i danni, occorre sferrare qualche assalto vincente per poter risalire la china. I pareggi collezionati nelle ultime quattro giornate hanno avuto il merito di non far perdere contatto con la zona “franca” e magari la Salernitana ne avesse collezionato qualcuno in più nel girone di andata, specie in qualche scontro diretto, forse avrebbe avuto un po’ più di ossigeno in classifica. Ad ogni modo, senza soffermarsi sul passato, ma concentrandosi solo sul futuro, la squadra di Menichini deve ragionare di partita in partita, mettendo da parte calcoli e tabelle. Il primo step è la gara con l’Entella, in una giornata di campionato caratterizzata da interessanti incroci che riguardano proprio la lotta per non retrocedere e dei quali si potrebbe approfittare. All’Arechi domani sera agli applausi e ai complimenti occorre aggiungere una manciata di punti per iniziare davvero la volata per la salvezza.
fonte salerno notizie.it
articolo inserito dal salernitana club costiera amalfitanaLa Salernitana “antivento” versione Trapani torna a casa con in tasca un altro pareggio, il secondo consecutivo, il terzo della gestione Menichini, ma senza colpaccio. Adesso, però, non è più tempo di riflettere se e quanto serve questo ennesimo punto in ottica salvezza. E’ già ora di alzare il sipario sul 29^ turno di campionato e per la squadra granata si apre un interessante ciclo che sarebbe opportuno trasformare in filotto positivo. Di buono c’è che la Salernitana tiene botta, non crolla e resiste. Lo ha fatto contro la seconda della classe, si è ripetuta a Trapani, evitando il crollo in trasferta (cosa che è accaduta con imbarazzante frequenza nelle precedenti settimane), ma adesso è chiamata all’impresa. I granata oltre a creare, devono concretizzare, devono allungare la serie positiva, impreziosendola con qualche successo.

E’ tempo di tornare alla vittoria, quella che manca dalla seconda di ritorno contro il Brescia. Non è più sufficiente contenere i danni, occorre sferrare qualche assalto vincente per poter risalire la china. I pareggi collezionati nelle ultime quattro giornate hanno avuto il merito di non far perdere contatto con la zona “franca” e magari la Salernitana ne avesse collezionato qualcuno in più nel girone di andata, specie in qualche scontro diretto, forse avrebbe avuto un po’ più di ossigeno in classifica. Ad ogni modo, senza soffermarsi sul passato, ma concentrandosi solo sul futuro, la squadra di Menichini deve ragionare di partita in partita, mettendo da parte calcoli e tabelle. Il primo step è la gara con l’Entella, in una giornata di campionato caratterizzata da interessanti incroci che riguardano proprio la lotta per non retrocedere e dei quali si potrebbe approfittare. All’Arechi domani sera agli applausi e ai complimenti occorre aggiungere una manciata di punti per iniziare davvero la volata per la salvezza.
fonte salerno notizie.it
articolo inserito dal salernitana club costiera amalfitana