Napoli – Villareal continua il periodo NO. In Europa tutte fuori le italiane, salvo la Lazio, sembra fatto apposta

0

Napoli – Villareal continua il periodo NO. In Europa tutte fuori le italiane, salvo la Lazio, sembra fatto apposta. Insomma il range nelle Coppe delle italiane era salito troppo a discapito delle altre?  Gli scontri erano tutti difficilissimi per le nostre squadre anche se il Napoli sulla carta avrebbe potuto farcela, in forse anche la Juventus dopo il pareggio 2 – 2 in casa con il Bayern a Monaco l’impresa è quasi impossibile.  A Londra col Tottenham non c’è partita 3 – 0 e la Fiorentina esce, grande partita invece in Turchia per la Lazio che vince 3 – 1 con il Galatasaray e passa il turno , unica italiana al momento ancora in gioco in Europa, Il Napoli è da quasi un mese che non riesce a vincere.

COSI’ IN CAMPO

NAPOLI: Reina, Hysaj, Albiol, Chiriches, Strinic; Hamsik, Valdifiori, David Lopez; Mertens, Higuain, Insigne. 

VILLARREAL: Areola; Gaspar, Musacchio, Ruiz, Costa; Rukavina, Pina, Suarez, Soriano; Soldado, Bakambu.

LA PARTITA (a cura di Marco Perillo)

Il Villarreal aggredisce fin dai primi minuti. Puntano tutto sull’intensità. Il pallino del gioco è azzurro, ma gli spagnoli sono molto pericolosi nelle ripartenze e sembrano essere sempre in superiorità numerica a centrocampo. Brividi per un colpo di testa da angolo dei gialli al 3′. “Replica” Higuain che batte in porta (deviato) dopo una splendida azione personale. 

Comincia a piovere sul San Paolo, difficoltà di controllo per i calciatori. Strinic prova a crossare per la testa di Higuain ma Areola intercetta. In difesa il Villarreal è stretto, gli azzurri sembrano non impensierirlo più di tanto. Sono alti, in campo, gli spagnoli. Aggredioscono un po’ come fece il Bologna in campionato. Infatti al 13′ Bakambu va vicinissimo al gol in contropiede, “miracoloso” Reina che si oppone. 

Ma proprio nel momento più difficile, il Napoli trova la rete. Tiro al volo dal limite dell’area di Marek Hamsik e palla che si insacca. Una giacata che cambia la partita. Due minuti dopo, Higuain va vicino al raddoppio con una botta da fuori, ma il tiro termina alto. 

Il Villarreal si innervosisce e Rukavina viene ammonito. Hamisk chiede una sanzione maggiore e scatta il giallo anche per lui. Ammonizione anche per David Lopez poco dopo, che era diffidato. Ed è proprio lo spagnolo a tirare da fuori area verso la fine del primo tempo, creando qualche apprensione al portiere avversario. Il Napoli cresce, la manovra offensiva migliora. Infatti un tiro di Mertens per poco non provoca un’autorete del Villarreal: palo esterno di Musacchio. Ancora il belga va vicino alla rete al 45′: staffilata a lato. Termina così il primo tempo.

Nella ripresa si manovra in mediana, con un Valdifiori convincente. Il centrocampista ex Empoli subisce un fallaccio di Bakambu. In campo non sembra esserci il Villarreal brillante della prima frazione di gioco. Il Napoli manovra di più, cerca di servire Higuain. Ed è l’ex Ruiz a salvare sul Pipita, lanciato bene a rete da Insigne. 

Brivido Villarreal per un intervento di Reina che salva su Bakambu, la palla resta nell’area piccola e viene spazzata. Ma il gol spagnolo è nell’aria: tiro-cross di Pina che sorprende Reina. San Paolo ammutolito.

Giunto al pari, il Villarreal si copre e si chiude in difesa. Strinic si fa male ed entra Maggio. Strettissime le maglie gialle, pochi spunti per gli azzurri. Che reclamano un rigore al 67′ per un fallo di mano di Pina in area. Tra gli ospiti esce (lentamente) Soldado per Adrian.

Occasionissima per Insigne e Mertens che al 71′ impegnano Areola. La palla però non vuol sapere di entrare. Lo conferma un sinistro alle stelle di Higuain, che non vede più la porta. Sarri prova a inserire Jorginho per Valdifiori. Insigne prova l’azione personale al 75′, palla sull’esterno della rete. A questo punto, dentro Gabbiadini per Lopez. Ma la seconda difesa spagnola concede davvero poco. Gli assalti azzurri sono continui, ma infruttuosi. Termina così e gli azzurri sono eliminati dall’Europa League. 
 

Napoli – Villareal continua il periodo NO. In Europa tutte fuori le italiane, salvo la Lazio, sembra fatto apposta. Insomma il range nelle Coppe delle italiane era salito troppo a discapito delle altre?  Gli scontri erano tutti difficilissimi per le nostre squadre anche se il Napoli sulla carta avrebbe potuto farcela, in forse anche la Juventus dopo il pareggio 2 – 2 in casa con il Bayern a Monaco l'impresa è quasi impossibile.  A Londra col Tottenham non c'è partita 3 – 0 e la Fiorentina esce, grande partita invece in Turchia per la Lazio che vince 3 – 1 con il Galatasaray e passa il turno , unica italiana al momento ancora in gioco in Europa, Il Napoli è da quasi un mese che non riesce a vincere.

COSI' IN CAMPO

NAPOLI: Reina, Hysaj, Albiol, Chiriches, Strinic; Hamsik, Valdifiori, David Lopez; Mertens, Higuain, Insigne. 

VILLARREAL: Areola; Gaspar, Musacchio, Ruiz, Costa; Rukavina, Pina, Suarez, Soriano; Soldado, Bakambu.

LA PARTITA (a cura di Marco Perillo)

Il Villarreal aggredisce fin dai primi minuti. Puntano tutto sull'intensità. Il pallino del gioco è azzurro, ma gli spagnoli sono molto pericolosi nelle ripartenze e sembrano essere sempre in superiorità numerica a centrocampo. Brividi per un colpo di testa da angolo dei gialli al 3'. "Replica" Higuain che batte in porta (deviato) dopo una splendida azione personale. 

Comincia a piovere sul San Paolo, difficoltà di controllo per i calciatori. Strinic prova a crossare per la testa di Higuain ma Areola intercetta. In difesa il Villarreal è stretto, gli azzurri sembrano non impensierirlo più di tanto. Sono alti, in campo, gli spagnoli. Aggredioscono un po' come fece il Bologna in campionato. Infatti al 13' Bakambu va vicinissimo al gol in contropiede, "miracoloso" Reina che si oppone. 

Ma proprio nel momento più difficile, il Napoli trova la rete. Tiro al volo dal limite dell'area di Marek Hamsik e palla che si insacca. Una giacata che cambia la partita. Due minuti dopo, Higuain va vicino al raddoppio con una botta da fuori, ma il tiro termina alto. 

Il Villarreal si innervosisce e Rukavina viene ammonito. Hamisk chiede una sanzione maggiore e scatta il giallo anche per lui. Ammonizione anche per David Lopez poco dopo, che era diffidato. Ed è proprio lo spagnolo a tirare da fuori area verso la fine del primo tempo, creando qualche apprensione al portiere avversario. Il Napoli cresce, la manovra offensiva migliora. Infatti un tiro di Mertens per poco non provoca un'autorete del Villarreal: palo esterno di Musacchio. Ancora il belga va vicino alla rete al 45': staffilata a lato. Termina così il primo tempo.

Nella ripresa si manovra in mediana, con un Valdifiori convincente. Il centrocampista ex Empoli subisce un fallaccio di Bakambu. In campo non sembra esserci il Villarreal brillante della prima frazione di gioco. Il Napoli manovra di più, cerca di servire Higuain. Ed è l'ex Ruiz a salvare sul Pipita, lanciato bene a rete da Insigne. 

Brivido Villarreal per un intervento di Reina che salva su Bakambu, la palla resta nell'area piccola e viene spazzata. Ma il gol spagnolo è nell'aria: tiro-cross di Pina che sorprende Reina. San Paolo ammutolito.

Giunto al pari, il Villarreal si copre e si chiude in difesa. Strinic si fa male ed entra Maggio. Strettissime le maglie gialle, pochi spunti per gli azzurri. Che reclamano un rigore al 67' per un fallo di mano di Pina in area. Tra gli ospiti esce (lentamente) Soldado per Adrian.

Occasionissima per Insigne e Mertens che al 71' impegnano Areola. La palla però non vuol sapere di entrare. Lo conferma un sinistro alle stelle di Higuain, che non vede più la porta. Sarri prova a inserire Jorginho per Valdifiori. Insigne prova l'azione personale al 75', palla sull'esterno della rete. A questo punto, dentro Gabbiadini per Lopez. Ma la seconda difesa spagnola concede davvero poco. Gli assalti azzurri sono continui, ma infruttuosi. Termina così e gli azzurri sono eliminati dall'Europa League.