Un tenace FC Sorrento mette ko l’Ebolitana

0

Riscatto dei costieri dopo il pari di sei giorni fa

 

Foto tratta dal sito del FC Sorrento

 

Redazione – Un FC Sorrento di carattere rifila un ko all’Ebolitana e c’è il riscatto dei costieri dopo il pari di sette giorni fa in casa nel derby con il Massa Lubrense.

Una risposta ci voleva, anche al vincente Città di Nocera con una manita alla Scafatese 1922, dopo quello che si era visto sette giorni or sono quando la squadra rossonera è sembrata evanescente di fronte ad un Massa Lubrese che difendendosi a denti stretti portò nel suo cestino un buon punto salvezza.

Gli eburini partono meglio all’inizio di una spezzetta prima frazione e con il rombo in azione non riescono a mettere, nonostante la tattica del fuorigioco, il bavaglio alla squadra di mister Ferraro che sembra aver trovato anche qualche soluzione per saltare questa tattica tremenda.

Così nascono sia le tre reti, specie nel finale di una ripresa che riserva qualcosa in più in fatto di emozioni, che mettono le distanze tra la squadra dalla Piana del Sele non solo sul manto erboso ma anche in classifica (FC Sorrento e Città di Nocera 55, Ebolitana 39, aspettando la gara del San Vito Positano).

Goals – I biancazzurri, oggi con la maglia stile SPAL, hanno cercato di mettere la sfera nel sacco per primi non riuscendoci, ma chi ci è riuscito e al 19’pt la squadra rossonera dal primo angolo battuto da Scarpa, Camara esce a vuoto e la palla arriva a Vitale che disturba De Falco, il quale la tocca sfortunatamente ed essa finisce in porta.

A mettere il risultato al sicuro, quando siamo alla fine della partita e stanno per scorrere i titoli di coda, sono al 41’ ed al 48’ Maury e Del Sorbo.

La rete del raddoppio nasce da un  calcio d’angolo e si sviluppa un’azione di Del Sorbo che da il via a Scarpa che elude il fuorigioco, percorre ben circa cinquanta metri ed innesca un diagonale che Camara respinge, ma Maury che segue il tutto fa secco sul secondo palo l’estremo eburino.

Il terno che mette stop e chiude la partita nasce da un lancio di De Rosa, la difesa della Piana del Sele non mette bene a fuoco la tattica del fuorigioco e Del Sorbo tutto solo fredda Camara.

La gara – Per l’Ebolitana è una gara che vale molto contro la cocapolista, anche per non perdere contatto con le due battistrada poiché se alla fine della stagione ci sono dieci punti di distacco non si disputeranno i play off. Perciò i locali si dalle prime fasi si mettono in evidenza per sbloccare il risultato e mettere la gara a proprio favore, così mister Nastri opta per il rombo in mediana, mentre mister Ferraro sul trio gol con Gargiulo al posto di Del Sorbo. Gli ebolitani al 7’ partono già con il vantaggio di due angoli ed al terzo battuto Salese c’è la rifinitura di testa di Landolfi che manda la sfera a lambire il palo. Ma chi invece la mette dentro sono i rossoneri con la sfortunata autorete di De Falco che poi, ovviamente, cercano la soluzione per il raddoppio al 24’pt con Scarpa che dalla fascia sinistra mette in area, con Gargiulo che fa da sponda per Vitale la cui girata di testa è imprecisa.

Qualche problema muscolare invade Kouadio che è sostituito da Mazza, una prima tegola per mister Nastri.
La debole punizione al 41’ dai venticinque metri circa di Scarpa termina tra le braccia di Camara e conclude un primo tempo spezzettato e sotto ritmo, con lo spettacolo che ne risente.

Il ritmo della ripresa è leggermente più alto, ma di emozioni neanche a parlarne con gli ospiti bloccati dal fuorigioco di un’Ebolitana imprecisa nella distribuzione del gioco.

Si cerca di mettere le cosiddette forze fresche in campo che diano più vitalità al gioco, e qualcosa di nero su bianco si annota.
Così al 18’ c’è un’azione in verticale con Del Sorbo che libera Gargiulo, ma il suo diagonale è centrale ed è facile preda a terra di Camara. I costieri battono cassa ed al 25? Del Sorbo libera Scarpa che controlla in acrobazia ed invita Gargiulo che ci prova la seconda volta ma Camara salva di piede.
In qualche modo si fanno vivi anche i biancazzurri che, dopo aver alquanto stentato in una gara ancora spezzettata per i vari falli, al 31? innescano un tiro di Iuliano dai venticinque metri circa con Santaniello che supera se stesso e mette in angolo.
Quando siamo ormai quasi sui titoli di coda c’è la tempistica la chiusura di De Falco su Scarpa e poi le due reti che dicono basta ad una gara che ha visto una riscossa ed una riconferma di una squadra costiera che desidera centrare a tutti i costi l’obiettivo prefisso.

Novantunesimo – Si ci aspettava una convincente prestazione da parte della squadra rossonera e così è stato, ma anche di carattere come dice mister Ferraro: “Oggi è stata una prova di carattere e di squadra, una risposta che mi aspettavo perché è stata una settimana alquanto difficile”. Infatti sono stati sette giorni “molto particolari per il pareggio di domenica scorsa. Oggi non era facile vincere, la squadra ha dimostrato di essere è viva ed di aver voglia su un campo difficile qui ad Eboli. Dove forse abbiamo disputato la migliore prestazione dell’anno e della mia gestione, contro una Ebolitana che tutti temono, che annovera sia un buon allenatore che dei buoni giocatori”. In definitiva la prestazione è più che soddisfacente, perché “oggi ho visto davvero un grande Sorrento” e “con questa vittoria abbiamo azzerato la settimana scorsa e ci mancano nove finali da qui alla fine del campionato”.

Fra sette giorni si ritorna sul manto erboso sintetico amico per giocare contro la US Scafatese, che desidera entrare nei play off.

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2014-15 – GIRONE B – 21^ GIORNATA – 6^ RITORNO

EBOLITANA – FC SORRENTO   0-3

Goals: 19’pt aut De Falco (E); st – 41’ Maury, 48’ Del Sorbo.

 

EBOLITANA (4-3-1-2): Camara; Landolfi, Koaudio (40’pt Mazza), D’Agostino, De Falco; Esposito A (13’st Bruno), Salese, Doto; Casimirri (10’st Iuliano); Saani, Compierchio.

A disp: Villani, Di Stefano, Tommasiello, Ristallo.    Allen: Salvatore Nastri.

FC SORRENTO (4-3-3): Santaniello; Vanin, Maury, Scognamiglio, De Gregorio; Esposito P, Serrapica, Temponi; Vitale (14’st Del Sorbo), Gargiulo (33’st De Rosa), Scarpa.

A disp: Russo, Sozio, Mensah, Maisto, Arpino.    Allen: Giovanni Ferraro.

Arbitro: Francesco Lipizer di Verona.

Assistenti: Angelo Tesoniero (Agropoli) – Gennaro Magliacane (Torre del Greco).

Ammonti: 9’pt Temponi (FCS); st – 17’ Del Sorbo (FCS),  28’ Bruno (E), 33’ Esposito P (FCS), 42’ De Rosa (FCS).

Note: giornata variabile, 17°; terreno in discrete condizioni; spettatori 200 circa.

Angoli: 7-2.   Recupero:   2’pt e 3’st.

 

Le foto sono tratte dal sito del FC Sorrento

 

GIUSEPPE SPASIANO

Riscatto dei costieri dopo il pari di sei giorni fa

 

Foto tratta dal sito del FC Sorrento

Foto tratta dal sito del FC Sorrento

 

Redazione – Un FC Sorrento di carattere rifila un ko all’Ebolitana e c’è il riscatto dei costieri dopo il pari di sette giorni fa in casa nel derby con il Massa Lubrense.

Una risposta ci voleva, anche al vincente Città di Nocera con una manita alla Scafatese 1922, dopo quello che si era visto sette giorni or sono quando la squadra rossonera è sembrata evanescente di fronte ad un Massa Lubrese che difendendosi a denti stretti portò nel suo cestino un buon punto salvezza.

Gli eburini partono meglio all’inizio di una spezzetta prima frazione e con il rombo in azione non riescono a mettere, nonostante la tattica del fuorigioco, il bavaglio alla squadra di mister Ferraro che sembra aver trovato anche qualche soluzione per saltare questa tattica tremenda.

Così nascono sia le tre reti, specie nel finale di una ripresa che riserva qualcosa in più in fatto di emozioni, che mettono le distanze tra la squadra dalla Piana del Sele non solo sul manto erboso ma anche in classifica (FC Sorrento e Città di Nocera 55, Ebolitana 39, aspettando la gara del San Vito Positano).

Goals – I biancazzurri, oggi con la maglia stile SPAL, hanno cercato di mettere la sfera nel sacco per primi non riuscendoci, ma chi ci è riuscito e al 19’pt la squadra rossonera dal primo angolo battuto da Scarpa, Camara esce a vuoto e la palla arriva a Vitale che disturba De Falco, il quale la tocca sfortunatamente ed essa finisce in porta.

A mettere il risultato al sicuro, quando siamo alla fine della partita e stanno per scorrere i titoli di coda, sono al 41’ ed al 48’ Maury e Del Sorbo.

La rete del raddoppio nasce da un  calcio d’angolo e si sviluppa un’azione di Del Sorbo che da il via a Scarpa che elude il fuorigioco, percorre ben circa cinquanta metri ed innesca un diagonale che Camara respinge, ma Maury che segue il tutto fa secco sul secondo palo l’estremo eburino.

Il terno che mette stop e chiude la partita nasce da un lancio di De Rosa, la difesa della Piana del Sele non mette bene a fuoco la tattica del fuorigioco e Del Sorbo tutto solo fredda Camara.

La gara – Per l’Ebolitana è una gara che vale molto contro la cocapolista, anche per non perdere contatto con le due battistrada poiché se alla fine della stagione ci sono dieci punti di distacco non si disputeranno i play off. Perciò i locali si dalle prime fasi si mettono in evidenza per sbloccare il risultato e mettere la gara a proprio favore, così mister Nastri opta per il rombo in mediana, mentre mister Ferraro sul trio gol con Gargiulo al posto di Del Sorbo. Gli ebolitani al 7’ partono già con il vantaggio di due angoli ed al terzo battuto Salese c’è la rifinitura di testa di Landolfi che manda la sfera a lambire il palo. Ma chi invece la mette dentro sono i rossoneri con la sfortunata autorete di De Falco che poi, ovviamente, cercano la soluzione per il raddoppio al 24’pt con Scarpa che dalla fascia sinistra mette in area, con Gargiulo che fa da sponda per Vitale la cui girata di testa è imprecisa.

Qualche problema muscolare invade Kouadio che è sostituito da Mazza, una prima tegola per mister Nastri.
La debole punizione al 41’ dai venticinque metri circa di Scarpa termina tra le braccia di Camara e conclude un primo tempo spezzettato e sotto ritmo, con lo spettacolo che ne risente.

Il ritmo della ripresa è leggermente più alto, ma di emozioni neanche a parlarne con gli ospiti bloccati dal fuorigioco di un’Ebolitana imprecisa nella distribuzione del gioco.

Si cerca di mettere le cosiddette forze fresche in campo che diano più vitalità al gioco, e qualcosa di nero su bianco si annota.
Così al 18’ c’è un’azione in verticale con Del Sorbo che libera Gargiulo, ma il suo diagonale è centrale ed è facile preda a terra di Camara. I costieri battono cassa ed al 25′ Del Sorbo libera Scarpa che controlla in acrobazia ed invita Gargiulo che ci prova la seconda volta ma Camara salva di piede.
In qualche modo si fanno vivi anche i biancazzurri che, dopo aver alquanto stentato in una gara ancora spezzettata per i vari falli, al 31′ innescano un tiro di Iuliano dai venticinque metri circa con Santaniello che supera se stesso e mette in angolo.
Quando siamo ormai quasi sui titoli di coda c’è la tempistica la chiusura di De Falco su Scarpa e poi le due reti che dicono basta ad una gara che ha visto una riscossa ed una riconferma di una squadra costiera che desidera centrare a tutti i costi l’obiettivo prefisso.

Novantunesimo – Si ci aspettava una convincente prestazione da parte della squadra rossonera e così è stato, ma anche di carattere come dice mister Ferraro: “Oggi è stata una prova di carattere e di squadra, una risposta che mi aspettavo perché è stata una settimana alquanto difficile”. Infatti sono stati sette giorni “molto particolari per il pareggio di domenica scorsa. Oggi non era facile vincere, la squadra ha dimostrato di essere è viva ed di aver voglia su un campo difficile qui ad Eboli. Dove forse abbiamo disputato la migliore prestazione dell’anno e della mia gestione, contro una Ebolitana che tutti temono, che annovera sia un buon allenatore che dei buoni giocatori”. In definitiva la prestazione è più che soddisfacente, perché “oggi ho visto davvero un grande Sorrento” e “con questa vittoria abbiamo azzerato la settimana scorsa e ci mancano nove finali da qui alla fine del campionato”.

Fra sette giorni si ritorna sul manto erboso sintetico amico per giocare contro la US Scafatese, che desidera entrare nei play off.

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2014-15 – GIRONE B – 21^ GIORNATA – 6^ RITORNO

EBOLITANA – FC SORRENTO   0-3

Goals: 19’pt aut De Falco (E); st – 41’ Maury, 48’ Del Sorbo.

 

EBOLITANA (4-3-1-2): Camara; Landolfi, Koaudio (40’pt Mazza), D’Agostino, De Falco; Esposito A (13’st Bruno), Salese, Doto; Casimirri (10’st Iuliano); Saani, Compierchio.

A disp: Villani, Di Stefano, Tommasiello, Ristallo.    Allen: Salvatore Nastri.

FC SORRENTO (4-3-3): Santaniello; Vanin, Maury, Scognamiglio, De Gregorio; Esposito P, Serrapica, Temponi; Vitale (14’st Del Sorbo), Gargiulo (33’st De Rosa), Scarpa.

A disp: Russo, Sozio, Mensah, Maisto, Arpino.    Allen: Giovanni Ferraro.

Arbitro: Francesco Lipizer di Verona.

Assistenti: Angelo Tesoniero (Agropoli) – Gennaro Magliacane (Torre del Greco).

Ammonti: 9’pt Temponi (FCS); st – 17’ Del Sorbo (FCS),  28’ Bruno (E), 33’ Esposito P (FCS), 42’ De Rosa (FCS).

Note: giornata variabile, 17°; terreno in discrete condizioni; spettatori 200 circa.

Angoli: 7-2.   Recupero:   2’pt e 3’st.

 

Le foto sono tratte dal sito del FC Sorrento

EBOLITANA - SORRENTO FOTO 2 jpg

EBOLITANA - SORRENTO FOTO 3 jpg

EBOLITANA - SORRENTO FOTO 4 jpg

 

GIUSEPPE SPASIANO

Lascia una risposta