Bilancio più che positivo per il "Cavacon Comics & Games" conclusosi a Cava de e Tirreni il 19 settembre.

0

A pochi giorni dalla conclusione del Cavacon Comics & Games di Cava de’ Tirreni il direttore generale della fiera Alessio Luzzi e il direttore organizzativo Renato Landi in una conferenza tenutasi nell’aula consiliare di Palazzo di Città hanno tracciato un positivo bilancio della manifestazione.

La manifestazione ha visto come ospiti celebri disegnatori come i maestri veneziani Paolo Ongaro e Lele Vianello, quest’ultimo stretto collaboratore di Hugo Pratt, Luca Maresca, Pasquale Qualano, Giuseppe Ricciardi, i fratelli Raul e Gianluca Cestaro, Enzo Troiano e Arantza Sestayo, al suo debutto in Italia ma già notissima in Spagna; inoltre sono stati presenti doppiatori come Ivo De Palma, Flavio Aquilone ed Emanuela Pacotto, Giorgio Vanni famoso per aver interpretato le sigle dei cartoni animati e Willwoosh star web di Youtube e Giorgia Vecchini campionessa di cosplay

Gli ospiti e gli espositori concordano sui commenti positivi e già Cavacon può essere considerata la 2^ fiera in Campania dopo Napoli.

Sia la Sestayo che Willwoosh hanno già assicurato la loro presenza per la prossima edizione.

L’anno zero della manifestazione è stata una scommessa vinta in tutti i sensi, perché le case editrici non sponsorizzano una manifestazione appena nata, quindi, contando solo sull’entusiasmo degli organizzatori e su una campagna pubblicitaria su Facebook e web la fiera ha visto più di 5000 visitatori, provenienti non solo dalla Campania, ma anche dal Lazio, Emilia- Romagna, Puglia e Basilicata, di cui 500 hanno sottoscritto l’abbonamento.

30 stand allestiti che presentavano sia manga che gadgets che oggettistica, nonché lo stand di 16games che ha proposto dimostrazioni di videogiochi.

Numeri impressionanti per un evento che promette di essere il primo di una lunga serie. Il Cavacon vuole essere non solo un mero spazio di compravendita, ma luogo fieristico espositivo a trecentosessanta gradi, dove possano divertirsi sia giovani che intere famiglie.

Così ha commentato l’evento l’assessore allo sport, turismo, spettacolo e folclore Carmine Adinolfi: “Il mio plauso all’iniziativa, ancor di più dopo aver verificato di prima persona le difficoltà che l’organizzazione ha dovuto affrontare. Nel ringraziarvi per avermi mostrato un mondo che non conoscevo, sin d’ora, a nome del Sindaco e di tutta l’amministrazione comunale, diamo la nostra disponibilità per la seconda edizione, inserendola nella programmazione del Millennio. Siamo propensi, se l’organizzazione è d’accordo, ad essere compartecipi alla prossima edizione della fiera per essere da supporto in caso di difficoltà tecniche che possono verificarsi”.

Alessio Luzzi, ha ringraziato 16 games per la partnership offerta, il Forum dei giovani di Cava per il supporto tecnico, il progetto Ambition e il pubblico che ha premiato l’impegno degli organizzatori. “Siamo come un leone appena nato, davanti a noi ci sono tutte le possibilità di entrare a far parte dei grandi. Siamo pronti per la prossima edizione grazie all’affetto dei nostri ospiti e al duro lavoro di tutto lo staff”.

Renato Landi ha sottolineato la massiccia presenza dei cosplay che hanno animato l’area mercatale metelliana con i loro colori e il loro entusiasmo e si sono iscritti in circa 100 alle gare, sorprendendo gli stessi organizzatori.

 

Magrina Di Mauro@

 

Lascia una risposta