Capri dice no alle biciclette a pedalata assistita e ad altri velocipedi

0

Biciclette a pedalata assistita e altri aggeggi come velocipedi cominciano a invadere le strade, creando spesso confusione e pericolo, visto che spesso non rispettano i normali sensi di circolazione e divieti, e le stesse forze dell’ordine non intervengono. Una situazione che si diffonde a macchia d’olio anche in penisola sorrentina dove da Sorrento a Meta ce ne sono a centinaia di tutti i tipi e vanno anche nelle strade pedonali. Ora L’amministrazione comunale di Capri dice no all’utilizzo di biciclette a pedalata normale o assistita ed altri velocipedi nelle strade pedonali: a breve la nuova ordinanza della Polizia Municipale sulla base degli indirizzi della Giunta con la delibera numero 13, nella quale si precisa che il fenomeno delle biciclette e dei monopattini costituisce “pericolo per la pubblica e privata incolumità” e si sottolinea “l’inidoneità delle strade comunali pedonali a poter sostenere il transito dei veicoli”.

Biciclette a pedalata assistita e altri aggeggi come velocipedi cominciano a invadere le strade, creando spesso confusione e pericolo, visto che spesso non rispettano i normali sensi di circolazione e divieti, e le stesse forze dell'ordine non intervengono. Una situazione che si diffonde a macchia d'olio anche in penisola sorrentina dove da Sorrento a Meta ce ne sono a centinaia di tutti i tipi e vanno anche nelle strade pedonali. Ora L’amministrazione comunale di Capri dice no all’utilizzo di biciclette a pedalata normale o assistita ed altri velocipedi nelle strade pedonali: a breve la nuova ordinanza della Polizia Municipale sulla base degli indirizzi della Giunta con la delibera numero 13, nella quale si precisa che il fenomeno delle biciclette e dei monopattini costituisce “pericolo per la pubblica e privata incolumità” e si sottolinea “l’inidoneità delle strade comunali pedonali a poter sostenere il transito dei veicoli”.