Rotary Club Costiera Amalfitana – Visita del Governatore

0

Martedì 19 gennaio il Rotary Club Costiera Amalfitana ha ricevuto la visita del Governatore del Distretto 2100 del Rotary International, ing. Giorgio Botta. Ad accoglierlo, il presidente ing. Giuseppe Mormile ed i soci rotariani che hanno illustrato i progetti in itinere del club. Particolare attenzione è stata posta al progetto denominato “Il Rotary per una Sanità che migliora la Sanità” Il presidente ha messo in rilievo che chi vive in costiera e ha la sventura di incappare in qualche improvviso e grave malore, ha la possibilità e la fortuna di poter ricevere la prima immediata assistenza presso il presidio sanitario Costa d’Amalfi di Ravello. Anche molti turisti hanno potuto usufruire della preziosa disponibilità professionale del personale medico e paramedico di questo piccolo unico centro sanitario della costiera. Si avverte, intanto, da parte di tutti, l’esigenza che detto presidio venga potenziato e soprattutto possa essere fornito di adeguate apparecchiature e attrezzature, necessarie e urgenti per poter efficacemente monitorare la salute dei pazienti, parecchi dei quali sono stati salvati grazie al primo soccorso ricevuto all’Ospedale Costa d’Amalfi. Il Rotary sensibile alle problematiche sociali e perseguendo sempre il proprio motto “Servire al di sopra di ogni interesse personale”, sta fattivamente mettendo in atto la propria disponibilità. Altro argomento di discussione è stato il “Progetto giovani” che ipotizza una programmazione di eventi e manifestazione da svolgersi nelle scuole del territorio. Il progetto dovrebbe essere diviso in almeno 3 moduli riguardanti: a) bullismo; b) educazione alimentare; c)dipendenze. Infine il Rotary Club Costiera Amalfitana conferma il ciclo di visite mediche denominate “Le domeniche della Salute”. Specialisti di vari settori sanitari offrono gratuitamente la loro professionalità per eseguire uno screening di malattie molto diffuse in favore della cittadinanza. La giornata si è conclusa con un momento conviviale in un noto locale del centro cittadino di Ravello.

Martedì 19 gennaio il Rotary Club Costiera Amalfitana ha ricevuto la visita del Governatore del Distretto 2100 del Rotary International, ing. Giorgio Botta. Ad accoglierlo, il presidente ing. Giuseppe Mormile ed i soci rotariani che hanno illustrato i progetti in itinere del club. Particolare attenzione è stata posta al progetto denominato “Il Rotary per una Sanità che migliora la Sanità” Il presidente ha messo in rilievo che chi vive in costiera e ha la sventura di incappare in qualche improvviso e grave malore, ha la possibilità e la fortuna di poter ricevere la prima immediata assistenza presso il presidio sanitario Costa d’Amalfi di Ravello. Anche molti turisti hanno potuto usufruire della preziosa disponibilità professionale del personale medico e paramedico di questo piccolo unico centro sanitario della costiera. Si avverte, intanto, da parte di tutti, l’esigenza che detto presidio venga potenziato e soprattutto possa essere fornito di adeguate apparecchiature e attrezzature, necessarie e urgenti per poter efficacemente monitorare la salute dei pazienti, parecchi dei quali sono stati salvati grazie al primo soccorso ricevuto all’Ospedale Costa d’Amalfi. Il Rotary sensibile alle problematiche sociali e perseguendo sempre il proprio motto “Servire al di sopra di ogni interesse personale”, sta fattivamente mettendo in atto la propria disponibilità. Altro argomento di discussione è stato il “Progetto giovani” che ipotizza una programmazione di eventi e manifestazione da svolgersi nelle scuole del territorio. Il progetto dovrebbe essere diviso in almeno 3 moduli riguardanti: a) bullismo; b) educazione alimentare; c)dipendenze. Infine il Rotary Club Costiera Amalfitana conferma il ciclo di visite mediche denominate “Le domeniche della Salute”. Specialisti di vari settori sanitari offrono gratuitamente la loro professionalità per eseguire uno screening di malattie molto diffuse in favore della cittadinanza. La giornata si è conclusa con un momento conviviale in un noto locale del centro cittadino di Ravello.