Tutto esaurito allo Stadium -Juventus-Roma non è mai stata una partita normale

0

 

 

Juventus-Roma non è mai stata una partita normale, soprattutto da Turone in poi. E’ una delle gare più sentite del nostro campionato, sia per i giocatori che per entrambe le tifoserie. Un match molto particolare, anche alla luce degli ultimi risultati. Soltanto due mesi fa i giallorossi erano a +11 dai tetra-campioni d’Italia. Ora la situazione s’è completamente ribaltata: sono gli “Spalletti boys” ad essere a -7 da quelli di Allegri. E di acqua sotto i ponti ne è passata tantissima da quel 2-1 firmato Pjanic-Dzeko a fine agosto, alla seconda giornata di campionato. A cominciare dall’esonero di Garcia. Buffon e compagni cercheranno di infilare l’undicesima vittoria consecutiva in campionato per proseguire la rincorsa alla striscia-record di 12 vittorie ottenuta da Conte nel 2013-14, e mettere i giallorossi praticamente fuori dalla lotta scudetto.  
 
SFIDA MONDIALE. Che sia un grande classico del calcio italiano con un’elevata attenzione mediatica in tutto il Mondo lo confermano anche i media accreditati e le televisioni che questa sera saranno presenti o collegate con lo Stadium. La tribuna stampa è completamente esaurita con oltre 200 giornalisti, moltissimi dei quali arrivati dall’estero, compresi Giappone, Usa ed Arabia Saudita. E che dire delle tv? La sfida verrà trasmessa in quasi 200 Paesi in tutto il pianeta. Tantissimi i broadcaster che riceveranno il segnale dell’evento, trasmettendolo in ogni continente. Una sfida globale per due squadre che negli ultimi anni hanno ripreso a duellare per il vertice. L’impianto della Continassa, ovviamente, sarà pieno in ogni ordine di posto. Da diversi giorni non si trova in giro l’ombra di un tagliando: è il secondo “sold out” casalingo consecutivo dall’inizio dell’anno dopo quello fatto registrare contro il Verona subito dopo le vacanze di Natale. Ovviamente quello di stasera avrà tutto un altro sapore. D’altronde lo scudetto resta l’obiettivo primario della Vecchia Signora e i tifosi non hanno alcuna intenzione di perdersi la sfida contro i romanisti. La tradizione è dalla parte dei bianconeri: la Juve non è mai stata battuta da Spalletti in serie A ed ha vinto gli ultimi cinque confronti interni, quattro in campionato più uno in Coppa Italia. 

fonte:corrieredellosport

 
 
Juventus-Roma non è mai stata una partita normale, soprattutto da Turone in poi. E' una delle gare più sentite del nostro campionato, sia per i giocatori che per entrambe le tifoserie. Un match molto particolare, anche alla luce degli ultimi risultati. Soltanto due mesi fa i giallorossi erano a +11 dai tetra-campioni d'Italia. Ora la situazione s'è completamente ribaltata: sono gli "Spalletti boys" ad essere a -7 da quelli di Allegri. E di acqua sotto i ponti ne è passata tantissima da quel 2-1 firmato Pjanic-Dzeko a fine agosto, alla seconda giornata di campionato. A cominciare dall'esonero di Garcia. Buffon e compagni cercheranno di infilare l'undicesima vittoria consecutiva in campionato per proseguire la rincorsa alla striscia-record di 12 vittorie ottenuta da Conte nel 2013-14, e mettere i giallorossi praticamente fuori dalla lotta scudetto.  
 
SFIDA MONDIALE. Che sia un grande classico del calcio italiano con un'elevata attenzione mediatica in tutto il Mondo lo confermano anche i media accreditati e le televisioni che questa sera saranno presenti o collegate con lo Stadium. La tribuna stampa è completamente esaurita con oltre 200 giornalisti, moltissimi dei quali arrivati dall'estero, compresi Giappone, Usa ed Arabia Saudita. E che dire delle tv? La sfida verrà trasmessa in quasi 200 Paesi in tutto il pianeta. Tantissimi i broadcaster che riceveranno il segnale dell'evento, trasmettendolo in ogni continente. Una sfida globale per due squadre che negli ultimi anni hanno ripreso a duellare per il vertice. L'impianto della Continassa, ovviamente, sarà pieno in ogni ordine di posto. Da diversi giorni non si trova in giro l'ombra di un tagliando: è il secondo "sold out" casalingo consecutivo dall'inizio dell'anno dopo quello fatto registrare contro il Verona subito dopo le vacanze di Natale. Ovviamente quello di stasera avrà tutto un altro sapore. D'altronde lo scudetto resta l'obiettivo primario della Vecchia Signora e i tifosi non hanno alcuna intenzione di perdersi la sfida contro i romanisti. La tradizione è dalla parte dei bianconeri: la Juve non è mai stata battuta da Spalletti in serie A ed ha vinto gli ultimi cinque confronti interni, quattro in campionato più uno in Coppa Italia. 
fonte:corrieredellosport