PAN: Concluso con grande successo il Premio Concorso grafico/pittorico Liliana Nigro

0

Si è concluso giovedì 14 gennaio 2016 il Premio concorso grafico/pittorico Liliana Nigro nella Sala De Stefano al PAN. Alla mostra  nella sala LOFT sono state esposte diverse rappresentazioni, dalla fotografia ai dipinti ad olio, ma anche istallazioni, opere realizzate a gessetto, con lo spray, tecniche grafiche, pirografie, altorilievi in gesso degli allievi del Liceo Artistico SS Apostoli. Talento e tecniche artistiche hanno rappresentato i collegamenti con alcune scene raccontate dall’autrice Liliana Nigro nei due romanzi “I sogni dell’universo” parte prima e i sogni dell’universo…e poi…!” parte seconda editi dalla Booksprintedizioni.  Ogni allievo ha spiegato l’attinenza e le tecniche eseguite.  Grande l’interesse e la partecipazione, più di 500 visitatori, e c’era la possibilità di esprimere votando l’elaborazione preferita.

Alla mostra hanno esposto anche alcuni dei docenti/artisti dell’Istituto: Fidalma Malferà, Carotenuto, Vincenzo Perna e Giuseppe Gargiulo che ha selezionato e coordinato i lavori  dei ragazzi. Nella sala sovrastante, in esposizione 12 dipinti dell’artista Ferdinando Alfonso Mangone, anch’esse ispirate dai due romanzi con tema le bellezze di Napoli: Positano, Sorrento, Procida, Capri, ma anche le più belle città d’Italia: Sicilia, Roma, Pisa, Venezia, scriverà il critico d’arte Sgarbi:

 “Mangone sembra averla vista per primo, come se nessun altro l’avesse dipinta. Per lui, Venezia è essenzialmente colori e luce, in un impeto che si trasforma in stile. La pittura è nel gesto che ha un’intima forza strutturale. Mangone è abile. Esprime emozioni e costruisce palazzi. Non perde tempo. Dipinge emozioni e non illustra. Ma fa ben sentire la citta d’acqua, da punti di vista che consentono visioni instabili. Dipinge l’aria, il vento, le correnti e le ombre, talvolta con una frenesia emotiva che esprime ansia piuttosto che piacere”.

L’evento si è concluso con la premiazione di 3 elaborati preferiti daivisitatori e dalla commissione di valutazione che ha aggiudicato il 1° premio a Navas Donato con una elaborazione fotografica, 2° premio a Giuseppe Santangelo dipinto con spray e acrilico su tela e 3° posto a Traore. Ladifatou con altorilievo in gesso a cui verranno consegnati rispettivamente €500,00, €300,00 e €200,00 per acquisti di attrezzature scolastiche. La commissione ha aggiunto una menzione speciale della critica alla fotografia di Vittoria Sudano.

La mostra è rimasta aperta fino alle ore 18.00 di sabato 16 gennaio. In un piccolo album chiunque poteva esprimere un pensiero o un’impressione sulla mostra, riportiamo due pensieri….”Iniziativa intelligente per stimolare e dare speranza ai giovani. Grazie a tutti quelli che hanno collaborato. P.E…”Tra promettenti artisti la scelta è difficile . Buona fortuna a tutti”. G.M.

Si è concluso giovedì 14 gennaio 2016 il Premio concorso grafico/pittorico Liliana Nigro nella Sala De Stefano al PAN. Alla mostra  nella sala LOFT sono state esposte diverse rappresentazioni, dalla fotografia ai dipinti ad olio, ma anche istallazioni, opere realizzate a gessetto, con lo spray, tecniche grafiche, pirografie, altorilievi in gesso degli allievi del Liceo Artistico SS Apostoli. Talento e tecniche artistiche hanno rappresentato i collegamenti con alcune scene raccontate dall’autrice Liliana Nigro nei due romanzi “I sogni dell’universo” parte prima e i sogni dell’universo…e poi…!” parte seconda editi dalla Booksprintedizioni.  Ogni allievo ha spiegato l’attinenza e le tecniche eseguite.  Grande l’interesse e la partecipazione, più di 500 visitatori, e c’era la possibilità di esprimere votando l’elaborazione preferita.

Alla mostra hanno esposto anche alcuni dei docenti/artisti dell’Istituto: Fidalma Malferà, Carotenuto, Vincenzo Perna e Giuseppe Gargiulo che ha selezionato e coordinato i lavori  dei ragazzi. Nella sala sovrastante, in esposizione 12 dipinti dell’artista Ferdinando Alfonso Mangone, anch’esse ispirate dai due romanzi con tema le bellezze di Napoli: Positano, Sorrento, Procida, Capri, ma anche le più belle città d’Italia: Sicilia, Roma, Pisa, Venezia, scriverà il critico d’arte Sgarbi:

 “Mangone sembra averla vista per primo, come se nessun altro l’avesse dipinta. Per lui, Venezia è essenzialmente colori e luce, in un impeto che si trasforma in stile. La pittura è nel gesto che ha un’intima forza strutturale. Mangone è abile. Esprime emozioni e costruisce palazzi. Non perde tempo. Dipinge emozioni e non illustra. Ma fa ben sentire la citta d’acqua, da punti di vista che consentono visioni instabili. Dipinge l’aria, il vento, le correnti e le ombre, talvolta con una frenesia emotiva che esprime ansia piuttosto che piacere”.

L’evento si è concluso con la premiazione di 3 elaborati preferiti daivisitatori e dalla commissione di valutazione che ha aggiudicato il 1° premio a Navas Donato con una elaborazione fotografica, 2° premio a Giuseppe Santangelo dipinto con spray e acrilico su tela e 3° posto a Traore. Ladifatou con altorilievo in gesso a cui verranno consegnati rispettivamente €500,00, €300,00 e €200,00 per acquisti di attrezzature scolastiche. La commissione ha aggiunto una menzione speciale della critica alla fotografia di Vittoria Sudano.

La mostra è rimasta aperta fino alle ore 18.00 di sabato 16 gennaio. In un piccolo album chiunque poteva esprimere un pensiero o un’impressione sulla mostra, riportiamo due pensieri….”Iniziativa intelligente per stimolare e dare speranza ai giovani. Grazie a tutti quelli che hanno collaborato. P.E…”Tra promettenti artisti la scelta è difficile . Buona fortuna a tutti”. G.M.