Vico Equense Susanna Agnelli premiata alla memoria per aver salvato l´altare della Assunta

0

Alla memoria di Susanna Agnelli il ‘Premio Rotondi ai salvatori dell’arte 2010’. Questa la motivazione del riconoscimento assegnato alla scomparsa: “Susanna Agnelli per il salvataggio dell’altare ligneo del ‘700 nella chiesa dell’Assunta di Vico equense in penisola sorrentina”. Era un pomeriggio del febbraio del 2000 quando l’architetto napoletano Antonio Irlando stava percorrendo le stradine del borgo sorrentino incontro’ la senatrice Susanna Agnelli. “Fu un incontro della Provvidenza -dice all’ADNKRONOS Antonio Irlando- Quell’incontro mi fece scoprire l’animo sensibile di una donna verso l’arte grazie alla quale fui possibile salvare un patrimonio storico”. L’altare ligneo del ‘700 era in uno stato di abbandono dentro la chiesa dell’Assunta che proprio in quel periodo l’architetto Irlando stava restaurando. L’altare ligneo e’ un’opera di grande valore, rivestito di corallo, perline, pasta di vetro, madreperla. “Inutilmente avevo cercato di segnalarlo a tutte le soprintendenze, ma non erano previsti i fondi per il suo restauro”. Susanna Agnelli non esito’ un attimo e visito’ la chiesa dell’Assunta e quindi l’altare. Davanti alla bellezza del ligneo, anche se malandato, la senatrice si inginocchio’. Ma l’architetto Irlando non poteva immaginare che Susanna Agnelli avrebbe iniziato una crociata per riportare l’altare agli antichi fasti. Irlando scrisse “un pezzo sulla rubrica sul settimanale ‘Oggi’ per l’altare”. Scese in campo la Banca europea di investimento con un finanziamento di 220 milioni delle vecchie lire. Non solo. La senatrice curo’ in prima persona le selezione delle ditte incaricate dei lavori di restauro. Quando l’altare fu pronto Susanna Agnelli ormai non c’era piu’.