Vico Equense individuati sospetti con auto senza assicurazione

0

Vico Equense – Proseguono i servizi di controllo del territorio coordinati tra Polizia Municipale e Carabinieri di Vico Equense. Ieri il sistema di videosorveglianza ha segnalato il passaggio di un veicolo sospetto, una Nissan Micra. Immediatamente sono scattate le ricerche e l’autovettura è stata fermata da una pattuglia della Polizia Municipale in località Seiano mentre si dirigeva verso Sorrento, dopo aver lasciato Vico Equense. Da una prima verifica della regolarità dei documenti di guida e circolazione è emerso che la vettura era priva di assicurazione e con revisione scaduta. Il comportamento dei tre occupanti, P. L. di anni 48, P. C. di anni 39, S.S. di anni 33, provenienti da Napoli, zona Quartieri Spagnoli, ha insospettito gli Agenti della Municipale, e sono pertanto stati attivati i rituali controlli tramite la Stazione Carabinieri di Vico Equense. Dai controlli è emerso che i tre si erano già resi responsabili di furto, falso,spaccio di banconote false a altri reati minori. Venivano pertanto condotti, unitamente a personale dell’Arma, presso la Stazione Carabinieri, dove venivano trovati in possesso di una speciale borsa in grado di annullare i dispositivi antitaccheggio, e di un dispositivo a radiofrequenza, probabilmente utilizzato dai tre per neutralizzare i controlli dei sistemi antitaccheggio o per forzare dispositivi elettronici. Considerata la natura, detto materiale veniva sottoposto a sequestro e i tre deferiti all’Autorità Giudiziaria, mentre l’autovettura è stata posta sotto sequestro amministrativo per mancanza della copertura assicurativa. “La quotidiana attività di controllo del territorio svolta dalla Polizia Municipale, effettuata in stretta sinergia con la Stazione Carabinieri, si avvale oggi di un sistema di videosorveglianza tecnologicamente avanzato – commenta il Comandante dei caschi bianchi Ferdinando De Martino – e ciò costituisce un efficace deterrente nella lotta alla microdelinquenza, che in questo particolare periodo sceglie la Penisola Sorrentina come terra di conquista, di furti e scorribande. Nonostante le molteplici esigenze operative e i tanti compiti istituzionali, sono stati intensificati i controlli di polizia stradale sulla rete viaria di competenza, soprattutto con finalità di controllo di pubblica sicurezza. Vico Equense ha un ruolo importante nella strategia della sicurezza in tutta la penisola e l’ottimale sarebbe giungere anche ad un coordinamento con gli altri Corpi di Polizia Municipale della Penisola Sorrentina, ed è in questo senso che a breve saranno avviati controlli congiunti con la Polizia Municipale di Massa Lubrense, dopo l’approvazione in Consiglio Comunale della relativa Convenzione.

Vico Equense – Proseguono i servizi di controllo del territorio coordinati tra Polizia Municipale e Carabinieri di Vico Equense. Ieri il sistema di videosorveglianza ha segnalato il passaggio di un veicolo sospetto, una Nissan Micra. Immediatamente sono scattate le ricerche e l’autovettura è stata fermata da una pattuglia della Polizia Municipale in località Seiano mentre si dirigeva verso Sorrento, dopo aver lasciato Vico Equense. Da una prima verifica della regolarità dei documenti di guida e circolazione è emerso che la vettura era priva di assicurazione e con revisione scaduta. Il comportamento dei tre occupanti, P. L. di anni 48, P. C. di anni 39, S.S. di anni 33, provenienti da Napoli, zona Quartieri Spagnoli, ha insospettito gli Agenti della Municipale, e sono pertanto stati attivati i rituali controlli tramite la Stazione Carabinieri di Vico Equense. Dai controlli è emerso che i tre si erano già resi responsabili di furto, falso,spaccio di banconote false a altri reati minori. Venivano pertanto condotti, unitamente a personale dell’Arma, presso la Stazione Carabinieri, dove venivano trovati in possesso di una speciale borsa in grado di annullare i dispositivi antitaccheggio, e di un dispositivo a radiofrequenza, probabilmente utilizzato dai tre per neutralizzare i controlli dei sistemi antitaccheggio o per forzare dispositivi elettronici. Considerata la natura, detto materiale veniva sottoposto a sequestro e i tre deferiti all’Autorità Giudiziaria, mentre l’autovettura è stata posta sotto sequestro amministrativo per mancanza della copertura assicurativa. “La quotidiana attività di controllo del territorio svolta dalla Polizia Municipale, effettuata in stretta sinergia con la Stazione Carabinieri, si avvale oggi di un sistema di videosorveglianza tecnologicamente avanzato – commenta il Comandante dei caschi bianchi Ferdinando De Martino – e ciò costituisce un efficace deterrente nella lotta alla microdelinquenza, che in questo particolare periodo sceglie la Penisola Sorrentina come terra di conquista, di furti e scorribande. Nonostante le molteplici esigenze operative e i tanti compiti istituzionali, sono stati intensificati i controlli di polizia stradale sulla rete viaria di competenza, soprattutto con finalità di controllo di pubblica sicurezza. Vico Equense ha un ruolo importante nella strategia della sicurezza in tutta la penisola e l’ottimale sarebbe giungere anche ad un coordinamento con gli altri Corpi di Polizia Municipale della Penisola Sorrentina, ed è in questo senso che a breve saranno avviati controlli congiunti con la Polizia Municipale di Massa Lubrense, dopo l’approvazione in Consiglio Comunale della relativa Convenzione.