Ritorna l’incubo chiusura Via Raffaele Bosco. L’informazione non sta di casa a Vico Equense

0

Ancora una chiusura sulla Raffaele Bosco a Vico Equense, ancora non si sa nulla. A livello di comunicazione nulla di nulla, l’informazione è quella che Positanonews riesce ad avere dai residenti che si trovano improvvisamente dei cartelli, che pubblichiamo. Non sappiamo neanche se passano gli autobus dell’EAVBUS, inoltre ci è arrivata una lettera che riceviamo e pubblichiamo: Da domani ricomincia l’incubo, per i cittadini delle frazioni di Vico Equense interessate, della chiusura della Via Raffaele Bosco, fondamentale nonché indispensabile punto di raccordo con il centro di Vico Equense. Con soli pochi giorni di preavviso, è stato esposto un “minuscolo cartello” in cui si registra che la strada resterà chiusa dalle 8.45 alle 17.30. Ciò arrecherà notevolissimi disagi agli abitanti delle frazioni di Pacognano, Fornacelle, Arola ecc. che resteranno, come nel periodo estivo, totalmente bloccati. Sembra una pura follia… Ma qualcuno si rende conto che la vita di questi cittadini è già regolata da ritmi frenetici e che questa chiusura, con tali inflessibili orari, è una cosa insostenibile? Si tratta di puro menefreghismo nei confronti delle persone che escono per raggiungere luoghi di lavoro, dei bambini che frequentano la scuola dell’infanzia e che escono alle ore 15.45… questi bambini cosa faranno? Resteranno ad aspettare 1 ora e 30 minuti in mezzo alla strada (con il clima avverso) prima di tornare a casa??? Non si concepisce come nei comuni di Meta, Piano, Sorrento, i lavori di metanizzazione procedono in tutta tranquillità con semafori e sensi alterni e solo nel comune di Vico ciò non si può fare… Di chi è la colpa??? A pagare siamo sempre noi, poveri cittadini… Allora che lavorassero di notte, che si trovassero soluzioni compatibili, ma non è possibile sostenere di nuovo questa situazione per ancora 3 mesi… Le soluzioni ci sono, manca la volontà di volerle trovare e, per intraprendere vie apparentemente più semplici, si gioca con la vita altrui… Che il Sindaco faccia qualcosa, che ci pensi bene, perché non c’è organizzazione, è uno schifo!!!!!!!

Ancora una chiusura sulla Raffaele Bosco a Vico Equense, ancora non si sa nulla. A livello di comunicazione nulla di nulla, l'informazione è quella che Positanonews riesce ad avere dai residenti che si trovano improvvisamente dei cartelli, che pubblichiamo. Non sappiamo neanche se passano gli autobus dell'EAVBUS, inoltre ci è arrivata una lettera che riceviamo e pubblichiamo: Da domani ricomincia l'incubo, per i cittadini delle frazioni di Vico Equense interessate, della chiusura della Via Raffaele Bosco, fondamentale nonché indispensabile punto di raccordo con il centro di Vico Equense. Con soli pochi giorni di preavviso, è stato esposto un "minuscolo cartello" in cui si registra che la strada resterà chiusa dalle 8.45 alle 17.30. Ciò arrecherà notevolissimi disagi agli abitanti delle frazioni di Pacognano, Fornacelle, Arola ecc. che resteranno, come nel periodo estivo, totalmente bloccati. Sembra una pura follia… Ma qualcuno si rende conto che la vita di questi cittadini è già regolata da ritmi frenetici e che questa chiusura, con tali inflessibili orari, è una cosa insostenibile? Si tratta di puro menefreghismo nei confronti delle persone che escono per raggiungere luoghi di lavoro, dei bambini che frequentano la scuola dell'infanzia e che escono alle ore 15.45… questi bambini cosa faranno? Resteranno ad aspettare 1 ora e 30 minuti in mezzo alla strada (con il clima avverso) prima di tornare a casa??? Non si concepisce come nei comuni di Meta, Piano, Sorrento, i lavori di metanizzazione procedono in tutta tranquillità con semafori e sensi alterni e solo nel comune di Vico ciò non si può fare… Di chi è la colpa??? A pagare siamo sempre noi, poveri cittadini… Allora che lavorassero di notte, che si trovassero soluzioni compatibili, ma non è possibile sostenere di nuovo questa situazione per ancora 3 mesi… Le soluzioni ci sono, manca la volontà di volerle trovare e, per intraprendere vie apparentemente più semplici, si gioca con la vita altrui… Che il Sindaco faccia qualcosa, che ci pensi bene, perché non c'è organizzazione, è uno schifo!!!!!!!