Sorrento, il Movimento “Conta anche Tu”rilancia, legalità,trasparenza e proposte costruttive per la città.

0

-di Salvatore Caccaviello-

Sorrento – Senz’altro produttiva ed interessante, la riunione dei vertici del” Movimento Conta ancheTu” tenutasi i giorni scorsi. Tra le innumerevoli tematiche sviscerate, in questo primo incontro del 2016,l’azione e le iniziatve del Movimento durante l’anno passato ed un serie di nuove iniziative da proporre all’Amministrazione comunale nell’immediato futuro. Dalle segnalazioni all’occupazione di suolo pubblico, alle vetrine abusive, alle attività extralberghiere irregolari. Nonchè ulteriori segnalazioni ad Enti istituzionali come, la Procura della Repubblica,all ‘ANAC, e Ministeri vari. Persino al Comando Generale delle Capitanerie di Porto, nel caso della segnalazione di occupazione abusiva di suolo pubblico presso il porto a Marina Piccola ed al borgo marinaro di Marina Grande. Tra le eccelenze della nostra città che, nel silenzio dell’Amministrazione, sembravano essere diventate terra di conquista da parte di varie attività commerciali. Mentre ulteriori segnalazioni, inviate agli Enti nazionali preposti, circa ataviche problematiche inerenti la tutela e la salvaguardia del nostro territorio ed il suo immenso, prezioso patrimonio ambientale, storico, artistico culturale, sono state , illustrate nel resoconto dell’anno 2015, dal presidente Francesco Gargiulo . Molte altre iniziative sono state proposte dai presenti circa la vivibilità della nostra città ed a tutela di quell’immensa ricchezza rappresentata dal nostro turismo. Senza dimenticare, che il nostro territorio, da sempre rimane appetibile per le organizzazioni malavitose, pertanto potrebbe continuare ad essere terra di conquista per il maleaffare. A tale proposito si è rafforzata la collaborazione con gli esponenti locali di due famose Associazioni nazionali antimafia. Le quali si interesseranno, nel caso fossero rilevate, situazioni sospette circa infiltrazioni malavitose nel nostro tessuto socio economico , per poi segnalarle alle rispettive sedi nazionali in modo da sottoporle immediatamente all’attenzione dell’Antimafia. Insomma oltre alle segnalazioni provenienti dal territorio un controllo continuo dell’operato delle amministrazioni. Sulle varie problematiche inerenti le difficoltà nel praticare quel buon turismo che per lungo tempo è stato un vanto per il nostro territorio, non mancheranno una serie di proposte da parte del Movimento, che in tale veste ,viene supportato da vari esperti e professionisti. Infine il presidente Gargiulo ed uno dei fondatori storici del Movimento, Stefano Ercolano, oltre a sottolineare il fine esclusivo della solidarietà sociale, umana, civile, culturale e di ricerca etica nonché della legalità e rispetto delle regole – che animano da sempre l’azione del Movimento – senza dimenticare il contrasto a quei gruppi di pressione che cerchino di ottenere vantaggi illeciti contrari all’interesse generale della cittadinanza. Si è ricordato inoltre, gli ulteriori scopi che portarono alla fondazione del Movimento, come l’equità sociale, la proposizione ,la diffusione e la realizzazione degli ideali laici di matrice liberale e popolare; di giustizia, libertà,solidarietà con particolare riguardo al rispetto di tutte le libertà individuali e collettive. Alla difesa della vita civile , politica, culturale e sociale, all’interesse generale ed al bene pubblico, al fine di impedire l’instaurazione legalizzata di privilegi particolari, individuali e collettivi. ” Su tali fondamentali principi contiunuerà l’azione ddel Movimento Civico”Conta ancheTu – ha concluso il presidente Francesco Gargiulo – “valori che alimentano una grande forza dentro ogni uno di noi che gli permette di non perdere l’entusiasmo nell’affrontare le battaglie future, una forza, quella dell’entusiasmo, che di sicuro ci accompagnerà per tanto altro tempo” – Visto la partecipazione che ha accompagnato questa prima riunione del 2016 probabilmente, il Movimento “Conta anche Tu” sarà destinato a scrivere in futuro ulteriori pagine, a favore delle legalità, lungo il nostro territorio. 17 gennaio 2016 – salvatorecaccaviello-di Salvatore Caccaviello-

Sorrento – Senz’altro produttiva ed interessante, la riunione dei vertici del” Movimento Conta ancheTu” tenutasi i giorni scorsi. Tra le innumerevoli tematiche sviscerate, in questo primo incontro del 2016,l’azione e le iniziatve del Movimento durante l’anno passato ed un serie di nuove iniziative da proporre all’Amministrazione comunale nell’immediato futuro. Dalle segnalazioni all’occupazione di suolo pubblico, alle vetrine abusive, alle attività extralberghiere irregolari. Nonchè ulteriori segnalazioni ad Enti istituzionali come, la Procura della Repubblica,all ‘ANAC, e Ministeri vari. Persino al Comando Generale delle Capitanerie di Porto, nel caso della segnalazione di occupazione abusiva di suolo pubblico presso il porto a Marina Piccola ed al borgo marinaro di Marina Grande. Tra le eccelenze della nostra città che, nel silenzio dell’Amministrazione, sembravano essere diventate terra di conquista da parte di varie attività commerciali. Mentre ulteriori segnalazioni, inviate agli Enti nazionali preposti, circa ataviche problematiche inerenti la tutela e la salvaguardia del nostro territorio ed il suo immenso, prezioso patrimonio ambientale, storico, artistico culturale, sono state , illustrate nel resoconto dell’anno 2015, dal presidente Francesco Gargiulo . Molte altre iniziative sono state proposte dai presenti circa la vivibilità della nostra città ed a tutela di quell’immensa ricchezza rappresentata dal nostro turismo. Senza dimenticare, che il nostro territorio, da sempre rimane appetibile per le organizzazioni malavitose, pertanto potrebbe continuare ad essere terra di conquista per il maleaffare. A tale proposito si è rafforzata la collaborazione con gli esponenti locali di due famose Associazioni nazionali antimafia. Le quali si interesseranno, nel caso fossero rilevate, situazioni sospette circa infiltrazioni malavitose nel nostro tessuto socio economico , per poi segnalarle alle rispettive sedi nazionali in modo da sottoporle immediatamente all’attenzione dell’Antimafia. Insomma oltre alle segnalazioni provenienti dal territorio un controllo continuo dell’operato delle amministrazioni. Sulle varie problematiche inerenti le difficoltà nel praticare quel buon turismo che per lungo tempo è stato un vanto per il nostro territorio, non mancheranno una serie di proposte da parte del Movimento, che in tale veste ,viene supportato da vari esperti e professionisti. Infine il presidente Gargiulo ed uno dei fondatori storici del Movimento, Stefano Ercolano, oltre a sottolineare il fine esclusivo della solidarietà sociale, umana, civile, culturale e di ricerca etica nonché della legalità e rispetto delle regole – che animano da sempre l’azione del Movimento – senza dimenticare il contrasto a quei gruppi di pressione che cerchino di ottenere vantaggi illeciti contrari all’interesse generale della cittadinanza. Si è ricordato inoltre, gli ulteriori scopi che portarono alla fondazione del Movimento, come l’equità sociale, la proposizione ,la diffusione e la realizzazione degli ideali laici di matrice liberale e popolare; di giustizia, libertà,solidarietà con particolare riguardo al rispetto di tutte le libertà individuali e collettive. Alla difesa della vita civile , politica, culturale e sociale, all’interesse generale ed al bene pubblico, al fine di impedire l’instaurazione legalizzata di privilegi particolari, individuali e collettivi. ” Su tali fondamentali principi contiunuerà l’azione ddel Movimento Civico”Conta ancheTu – ha concluso il presidente Francesco Gargiulo – “valori che alimentano una grande forza dentro ogni uno di noi che gli permette di non perdere l’entusiasmo nell’affrontare le battaglie future, una forza, quella dell’entusiasmo, che di sicuro ci accompagnerà per tanto altro tempo” – Visto la partecipazione che ha accompagnato questa prima riunione del 2016 probabilmente, il Movimento “Conta anche Tu” sarà destinato a scrivere in futuro ulteriori pagine, a favore delle legalità, lungo il nostro territorio. 17 gennaio 2016 – salvatorecaccaviello