Comune di Tramonti: prorogati in termini per la partecipazione al premio Tagilafierro

0

Il premio letterario “Città di TRAMONTI”-Pietro Tagliafierro” ha prorogato i termini di partecipazione al 31 di gennaio. “Gocce di cultura” prosegue, quindi, nel suo intenso programma che , pur nella sua particolarità, contribuisce alla conoscenza più completa e profonda del sito montano ed alla destagionalizzazione del flusso turistico che da qualche anno interessa le nuove strutture ricettive sorte come funghi in tutte le frazioni del territorio comunale.

Vincenzo Savino, infaticabile assessore al Comune di Tramonti, ha in animo di voler cambiare sia la struttura del concorso che l’assegnazione dei premi (attualmente euro 1000 per gli artisti liberi ed euro 300 per i ragazzi). ” Un salto di qualità – confida Savino- per aumentare certamente il prestigio di una kermesse diventata, anno dopo anno, il fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale, retta da Antonio Giordano. Un salto di qualità che non dimentica affatto la persona cui inizialmente fu dedicato il premio: il giovane poeta Pietro Tagliafierro”. E conferma la ormai affermata validità della manifestaziione culturale la presenza di illustri personaggi dell’arte, della cultura, dello spettacolo, in primis un figlio della terra tramontina: Mario Carotenuto. ……………..g.a.Il premio letterario “Città di TRAMONTI”-Pietro Tagliafierro” ha prorogato i termini di partecipazione al 31 di gennaio. “Gocce di cultura” prosegue, quindi, nel suo intenso programma che , pur nella sua particolarità, contribuisce alla conoscenza più completa e profonda del sito montano ed alla destagionalizzazione del flusso turistico che da qualche anno interessa le nuove strutture ricettive sorte come funghi in tutte le frazioni del territorio comunale.

Vincenzo Savino, infaticabile assessore al Comune di Tramonti, ha in animo di voler cambiare sia la struttura del concorso che l’assegnazione dei premi (attualmente euro 1000 per gli artisti liberi ed euro 300 per i ragazzi). ” Un salto di qualità – confida Savino- per aumentare certamente il prestigio di una kermesse diventata, anno dopo anno, il fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale, retta da Antonio Giordano. Un salto di qualità che non dimentica affatto la persona cui inizialmente fu dedicato il premio: il giovane poeta Pietro Tagliafierro”. E conferma la ormai affermata validità della manifestaziione culturale la presenza di illustri personaggi dell’arte, della cultura, dello spettacolo, in primis un figlio della terra tramontina: Mario Carotenuto. ……………..g.a.