Sant’Antonio Abate. Progetto Centro Nazionale Trapianti primo in Campania. Il Sindaco primo “Donatore degli organi”

0

Sant’Antonio Abate. Al via il progetto Centro Nazionale Trapianti. Il Sindaco in prima linea, in occasione della  presentazione alla Città dell’iniziativa, sarà il primo cittadino della Campania ad avere sulla sua Carta d’Idenità l’attestazione “Donatore di organi e tessuti”.

 Si svolgerà martedì pomeriggio 19 gennaio, presso l’area tenda allestita per l’evento fieristico abatese, una conferenza, promossa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Varone, dedicata al tema delicato della donazione organi. All’incontro prenderanno parte, oltre al sindaco e ad altri esponenti politici, Guglielmo Venditti, presidente di AIDO Campania, Gennaro Castaldi presidente AIDO Caserta e Michele Senneca dirigente AIDO Campania. La conferenza, inoltre, vedrà anche la partecipazione dell’associazione “Per il cuore di Serena”, onlus attiva sul fronte della donazione organi. La promozione dell’appuntamento, fortemente voluta dal comune di Sant’Antonio Abate, intende da un lato accendere i riflettori su una tematica molto sensibile, sia dal punto di vista medico che etico, e al tempo stesso portare all’attenzione della cittadinanza abatese l’inziativa comunale “Una Scelta in Comune” per la quale l’ente di Piazza Virttorio Emanuele si è schierato in prima linea. Nello specifico, si tratta della possibilità per i cittadini di richiedere, all’atto del rinnovo o del rilascio della carta d’identità, il modulo per la dichiarazione di donazione organi. Al momento della sottoscrizione, inoltre, la decisione verrà contestualmente trasmessa al Ministero della Salute che raccoglie tutte le dichiarazioni dei cittadini maggiorenni. Occorre precisare che la decisione di donare i propri organi può essere revocata in qualsiasi momento, dato che a fare fede è l’ultima dichiarazione rilasciata in ordine di tempo.

Sant'Antonio Abate. Al via il progetto Centro Nazionale Trapianti. Il Sindaco in prima linea, in occasione della  presentazione alla Città dell'iniziativa, sarà il primo cittadino della Campania ad avere sulla sua Carta d'Idenità l'attestazione "Donatore di organi e tessuti".

 Si svolgerà martedì pomeriggio 19 gennaio, presso l’area tenda allestita per l’evento fieristico abatese, una conferenza, promossa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Varone, dedicata al tema delicato della donazione organi. All’incontro prenderanno parte, oltre al sindaco e ad altri esponenti politici, Guglielmo Venditti, presidente di AIDO Campania, Gennaro Castaldi presidente AIDO Caserta e Michele Senneca dirigente AIDO Campania. La conferenza, inoltre, vedrà anche la partecipazione dell’associazione “Per il cuore di Serena”, onlus attiva sul fronte della donazione organi. La promozione dell’appuntamento, fortemente voluta dal comune di Sant’Antonio Abate, intende da un lato accendere i riflettori su una tematica molto sensibile, sia dal punto di vista medico che etico, e al tempo stesso portare all’attenzione della cittadinanza abatese l’inziativa comunale “Una Scelta in Comune” per la quale l’ente di Piazza Virttorio Emanuele si è schierato in prima linea. Nello specifico, si tratta della possibilità per i cittadini di richiedere, all’atto del rinnovo o del rilascio della carta d’identità, il modulo per la dichiarazione di donazione organi. Al momento della sottoscrizione, inoltre, la decisione verrà contestualmente trasmessa al Ministero della Salute che raccoglie tutte le dichiarazioni dei cittadini maggiorenni. Occorre precisare che la decisione di donare i propri organi può essere revocata in qualsiasi momento, dato che a fare fede è l’ultima dichiarazione rilasciata in ordine di tempo.