Agropoli. Scoppiano i tombini in pieno centro, è emergenza inquinamento

0

Grave emergenza igienico sanitaria in Via Nitti ad Agropoli. Alle spalle della centralissima Via Pio X e ad un passo dai cancelli dell’I.T.C. di Agropoli nonché del Liceo Classico, quindi in una zona frequentatissima non solo dai residenti, ormai da una ventina di giorni, dai tombini e dai pozzetti di ispezione delle fogne pubbliche ( divenute ormai insufficienti per il notevole sviluppo demografico della zona), fuoriescono acqua sporca di scarico unita a liquame che inondano la strada, dinanzi ai portoni di ingresso delle abitazioni e dei locali commerciali. Tale situazione ha provocato e provoca, oltre ad un olezzo insopportabile che solo le piogge degli ultimi giorni hanno mitigato, anche un serio rischio per la salute pubblica. Nonostante i numerosi solleciti da parte degli abitanti della zona che hanno allertato anche i Vigili Urbani di Agropoli (peraltro subito intervenuti e resisi parte diligente nel sollecitare un intervento risolutorio), l’A.S.I.S., società responsabile dei lavori di riparazione e/o ripristino anche della rete fognaria ( non solo beneficiaria delle esose bollette versate dai cittadini), non ha ritenuto di fare alcunché per risolvere il problema, né di intervenire sia pure per verificarne semplicemente l’origine e/o la causa. A questo punto, in considerazione dei gravi rischi per la salute pubblica per gli abitanti della zona e per gli studenti che quotidianamente percorrono la strada, non è escluso che i residenti e/o gli Enti Pubblici preposti investono del problema la Magistratura al fine di accertare cause ed eventuali responsabilità. “
Sergio Vessicchio AGROPOLINEWSGrave emergenza igienico sanitaria in Via Nitti ad Agropoli. Alle spalle della centralissima Via Pio X e ad un passo dai cancelli dell’I.T.C. di Agropoli nonché del Liceo Classico, quindi in una zona frequentatissima non solo dai residenti, ormai da una ventina di giorni, dai tombini e dai pozzetti di ispezione delle fogne pubbliche ( divenute ormai insufficienti per il notevole sviluppo demografico della zona), fuoriescono acqua sporca di scarico unita a liquame che inondano la strada, dinanzi ai portoni di ingresso delle abitazioni e dei locali commerciali. Tale situazione ha provocato e provoca, oltre ad un olezzo insopportabile che solo le piogge degli ultimi giorni hanno mitigato, anche un serio rischio per la salute pubblica. Nonostante i numerosi solleciti da parte degli abitanti della zona che hanno allertato anche i Vigili Urbani di Agropoli (peraltro subito intervenuti e resisi parte diligente nel sollecitare un intervento risolutorio), l’A.S.I.S., società responsabile dei lavori di riparazione e/o ripristino anche della rete fognaria ( non solo beneficiaria delle esose bollette versate dai cittadini), non ha ritenuto di fare alcunché per risolvere il problema, né di intervenire sia pure per verificarne semplicemente l’origine e/o la causa. A questo punto, in considerazione dei gravi rischi per la salute pubblica per gli abitanti della zona e per gli studenti che quotidianamente percorrono la strada, non è escluso che i residenti e/o gli Enti Pubblici preposti investono del problema la Magistratura al fine di accertare cause ed eventuali responsabilità. “
Sergio Vessicchio AGROPOLINEWS