AMALFI ARSENALI STRAPIENI PER IL TRIBUTO A PINO DANIELE DEI “E SONA MO” – VIDEO

0

Amalfi . Arsenali strapieni questa sera per il concerto – tributo a Pino Daniele , di cui il 5 gennaio ricorre l’anniversario della morte, dei “E Sona Mo’” (Alfonso D’Apuzzo, Cherubino Fariello, Enzo Anoldo, Antonio Mambelli e Pasquale De Angelis) . Un concerto coinvolgente che ha suggellato una straordinaria programmazione realizzata dall’amministrazione Milano con l’assessore al turismo Cobalto e il comitato di Natale e Capodanno. Un successo culminato nella notte di Capodanno in piazza dopo i fuochi , ma anche da un sold out negli alberghi aperti e nei locali come il top della pasticceria Da Pansa e l’emergente e innovativo Art Bar Cafè Masaniello , i colori , le luci di Amalfi e i presepi artigianali con la maestosità del Duomo fanno il resto.  Le bande del Capodanno torneranno in strada domenica 3 gennaio e nel giorno dell’Epifania (ore 16.30) quando anticiperanno la santa messa pontificale in Cattedrale e la reposizione del Bambino accompagnata da fuochi pirotecnici. La mattinata del 6 gennaio si aprirà con il consueto corteo dei pastorelli (ore 11.30), accompagnato dagli zampognari, e si concluderà nell’antico Arsenale (ore 20.30) con un concerto di Gianni Lamagna, già membro della Compagnia di Roberto De Simone e della Nuova Compagnia di Canto Popolare, dal titolo “Ll’urdemo ‘Nnammurato. Il programma di eventi natalizi si esaurirà domenica 10 gennaio all’Arsenale (ore 19) con la chiusura della mostra “’A Meraviglia”, a cura del Maestro Presepista Giuseppe Ercolano. Nell’occasione si procederà alla levata del bambino e all’estrazione del biglietto che assegnerà la Natività donata dal Maestro Ercolano.

Amalfi . Arsenali strapieni questa sera per il concerto – tributo a Pino Daniele , di cui il 5 gennaio ricorre l'anniversario della morte, dei “E Sona Mo’” (Alfonso D’Apuzzo, Cherubino Fariello, Enzo Anoldo, Antonio Mambelli e Pasquale De Angelis) . Un concerto coinvolgente che ha suggellato una straordinaria programmazione realizzata dall'amministrazione Milano con l'assessore al turismo Cobalto e il comitato di Natale e Capodanno. Un successo culminato nella notte di Capodanno in piazza dopo i fuochi , ma anche da un sold out negli alberghi aperti e nei locali come il top della pasticceria Da Pansa e l'emergente e innovativo Art Bar Cafè Masaniello , i colori , le luci di Amalfi e i presepi artigianali con la maestosità del Duomo fanno il resto.  Le bande del Capodanno torneranno in strada domenica 3 gennaio e nel giorno dell’Epifania (ore 16.30) quando anticiperanno la santa messa pontificale in Cattedrale e la reposizione del Bambino accompagnata da fuochi pirotecnici. La mattinata del 6 gennaio si aprirà con il consueto corteo dei pastorelli (ore 11.30), accompagnato dagli zampognari, e si concluderà nell’antico Arsenale (ore 20.30) con un concerto di Gianni Lamagna, già membro della Compagnia di Roberto De Simone e della Nuova Compagnia di Canto Popolare, dal titolo “Ll’urdemo ‘Nnammurato. Il programma di eventi natalizi si esaurirà domenica 10 gennaio all’Arsenale (ore 19) con la chiusura della mostra “’A Meraviglia”, a cura del Maestro Presepista Giuseppe Ercolano. Nell’occasione si procederà alla levata del bambino e all’estrazione del biglietto che assegnerà la Natività donata dal Maestro Ercolano.