Smog, blocco auto a Napoli. De Magistris: «La salute prima di tutto, il Governo sblocchi fondi per gli autobus»

0

NAPOLI – «La salute pubblica viene prima di ogni cosa. Per questo abbiamo deciso di prendere dei provvedimenti eccezionali e limitati nel tempo», anche se «Napoli non è come quella di Milano e Roma avvolte da cappe di smog», «per combattere l’inquinamento il governo dovrebbe dare ai Comuni le risorse necessarie per acquistare nuovi autobus e treni per le metropolitane». Lo dice Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, che ha emanato un’ordinanza per bloccare la circolazione delle auto più inquinanti per 6 giorni. «Se tutto va come deve andare – precisa -, la situazione dovrebbe migliorare drasticamente nei prossimi giorni anche per l’arrivo della pioggia. Martedì, con tutta probabilità, revocheremo o modificheremo i provvedimenti previsti per giovedì e venerdì».

Le misure annunciate dal governo? «Non mi convincono – risponde il sindaco -. Trovo scarsamente efficace e poco applicabile limitare la velocità ai trenta chilometri orari. Il governo, invece, dovrebbe far molto di più per sbloccare i finanziamenti per il trasporto pubblico e consentire a Comuni come Napoli di poter rinnovare il parco mezzi a disposizione e investire sulla mobilità sostenibile». «Servirebbe – conclude – un allentamento del patto di stabilità per permettere alle città di acquistare nuovi e moderni autobus e treni per la metropolitana. Questo sì sarebbe utile per combattere davvero l’inquinamento». Il sindaco lo ha dichiarato in un’intervista a La Repubblica.
IL MATTINO.ITNAPOLI – «La salute pubblica viene prima di ogni cosa. Per questo abbiamo deciso di prendere dei provvedimenti eccezionali e limitati nel tempo», anche se «Napoli non è come quella di Milano e Roma avvolte da cappe di smog», «per combattere l’inquinamento il governo dovrebbe dare ai Comuni le risorse necessarie per acquistare nuovi autobus e treni per le metropolitane». Lo dice Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, che ha emanato un’ordinanza per bloccare la circolazione delle auto più inquinanti per 6 giorni. «Se tutto va come deve andare – precisa -, la situazione dovrebbe migliorare drasticamente nei prossimi giorni anche per l’arrivo della pioggia. Martedì, con tutta probabilità, revocheremo o modificheremo i provvedimenti previsti per giovedì e venerdì».

Le misure annunciate dal governo? «Non mi convincono – risponde il sindaco -. Trovo scarsamente efficace e poco applicabile limitare la velocità ai trenta chilometri orari. Il governo, invece, dovrebbe far molto di più per sbloccare i finanziamenti per il trasporto pubblico e consentire a Comuni come Napoli di poter rinnovare il parco mezzi a disposizione e investire sulla mobilità sostenibile». «Servirebbe – conclude – un allentamento del patto di stabilità per permettere alle città di acquistare nuovi e moderni autobus e treni per la metropolitana. Questo sì sarebbe utile per combattere davvero l’inquinamento». Il sindaco lo ha dichiarato in un’intervista a La Repubblica.
IL MATTINO.IT