A Piano di Sorrento è arrivato per Natale Il pirata napoletano della solidarietà

0

AIla Biblioteca Comunale di Piano di Sorrento, il 28 dicembre, grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale che ha inserito l’evento nel “Christmas Time”, si è tenuta, nella sala gremita di persone, la presentazione del libro per bambini “Il pirata napoletano” del trentaduenne napoletano Walter Daniele, con canti, balli e letture. La manifestazione, collegata ad una raccolta di beneficenza a favore dell’Associazione non governativa “Save The Children” e dell’Associazione animalista “La Lupa” onlus, è stata arricchita dalle perfomance delle allieve della Scuola “Spazio Danza Sorrento” di Mariana Gargiulo e Maryangela Morvillo, le coreografie delle allieve dell’Accademia Nazionale di danza di Roma Valeria e Rosamaria dirette dal maestro Antonello Ardovino, le interpretazioni della grande voce di Alida Iannuzzi, l’intervento della famosa poetessa santanellese Maria Fausto con sue inedite filastrocche e mini-storie per i bambini, e della scrittrice Marisa Attanasio, che con Carlo Alfaro, direttore artistico della kermesse, ha accennato parte del suo inedito testo teatrale natalizio, “Un dono speciale”, dedicato ai bambini soldati, presentato in anteprima da Carlo Alfaro e Antonio Della Mura il 18 dicembre a Villa Volpicelli a Posillipo, il set di Un Posto al Sole, per “Teatro in Pillole Speciale Natale”, dove ha ricevuto il premio della critica della giuria costituita dal Direttore Organizzativo di Galleria Toledo Rosario Squillace e dalla Direttrice Artistica Laura Angiulli, nella sezione “amatoriali”. Veri protagonisti della serata, però, sono stati i bambini, che hanno letto con passione brani del testo e ballato le coreografie. Il libro è la storia di un gruppo di ex pirati, fuggiti dalla nave capitanata dal crudele Capitan Felino, che li angariava in tutti i modi, per cui, ognuno per conto suo, sono sbarcati a Napoli per iniziare una nuova vita lontana dal mare. Tuttavia, il perfido Felino dà loro la caccia e rapisce persone a loro care per stanarli: è l’occasione per gli ex-compagni di ciurma di riunirsi e combattere il ritrovato nemico! I pirati protagonisti del racconto sono diversi dai pirati tradizionali, perché sono pirati “napoletani”: gentili, socievoli, premurosi, accoglienti. Sono buoni, ma sanno diventare coraggiosi e combattivi per difendere i deboli ed i propri affetti. Protagonista del libro, ricco di avventure e colpi di scena, è Napoli, con i suoi vicoli, le sue bellezze naturali e le sue opere d’arte: “un omaggio doveroso alla mia terra natìa”, dice Walter. Il profondo messaggio del libro è il valore dell’amicizia, che fa superare qualsiasi ostacolo. Parte del ricavato della serata è stato destinato all’Associazione non governativa “Save The Children” e al suo progetto “Every One”, per raggiungere tutti i bambini del mondo con progetti contro la malnutrizione e le malattie che ancora falciano tantissime vite nei Paesi in via di sviluppo, 5,9 milioni da zero a cinque anni ogni anno, uno ogni cinque secondi, mentre per gli amici animali c’è stato il mercatino dell’Associazione no profit “La Lupa”, gli “animalisti di strada” che operano a favore degli animali abbandonati del Monte Faito, fondata da Angela Starace nell’agosto del 2012. Attualmente Angela ogni giorno accudisce, cura e sfama circa 120 cani randagi del Monte Faito. “Mi ha spinta a fondare questa associazione”, spiega la Starace, “l’osservazione delle ingiustizie subite dagli animali da parte esseri umani, e il voler dar loro dignità, una casa, un rifugio, un’assistenza. Tutti sono invitati a venirci a trovare”. “Ringrazio”, ha concluso Carlo Alfaro, “il Comune di Piano e in particolare il dottor Carlo Pepe per la sensibilità dimostrata nei confronti del progetto, tutti quanti, adulti e bambini, artisti e spettatori, hanno partecipato alla maratona, e la ditta GARGIULO CASA srl di via Casa Rosa a Piano di Sorrento per il supporto”.AIla Biblioteca Comunale di Piano di Sorrento, il 28 dicembre, grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale che ha inserito l’evento nel “Christmas Time”, si è tenuta, nella sala gremita di persone, la presentazione del libro per bambini “Il pirata napoletano” del trentaduenne napoletano Walter Daniele, con canti, balli e letture. La manifestazione, collegata ad una raccolta di beneficenza a favore dell’Associazione non governativa “Save The Children” e dell’Associazione animalista “La Lupa” onlus, è stata arricchita dalle perfomance delle allieve della Scuola “Spazio Danza Sorrento” di Mariana Gargiulo e Maryangela Morvillo, le coreografie delle allieve dell’Accademia Nazionale di danza di Roma Valeria e Rosamaria dirette dal maestro Antonello Ardovino, le interpretazioni della grande voce di Alida Iannuzzi, l’intervento della famosa poetessa santanellese Maria Fausto con sue inedite filastrocche e mini-storie per i bambini, e della scrittrice Marisa Attanasio, che con Carlo Alfaro, direttore artistico della kermesse, ha accennato parte del suo inedito testo teatrale natalizio, “Un dono speciale”, dedicato ai bambini soldati, presentato in anteprima da Carlo Alfaro e Antonio Della Mura il 18 dicembre a Villa Volpicelli a Posillipo, il set di Un Posto al Sole, per “Teatro in Pillole Speciale Natale”, dove ha ricevuto il premio della critica della giuria costituita dal Direttore Organizzativo di Galleria Toledo Rosario Squillace e dalla Direttrice Artistica Laura Angiulli, nella sezione “amatoriali”. Veri protagonisti della serata, però, sono stati i bambini, che hanno letto con passione brani del testo e ballato le coreografie. Il libro è la storia di un gruppo di ex pirati, fuggiti dalla nave capitanata dal crudele Capitan Felino, che li angariava in tutti i modi, per cui, ognuno per conto suo, sono sbarcati a Napoli per iniziare una nuova vita lontana dal mare. Tuttavia, il perfido Felino dà loro la caccia e rapisce persone a loro care per stanarli: è l’occasione per gli ex-compagni di ciurma di riunirsi e combattere il ritrovato nemico! I pirati protagonisti del racconto sono diversi dai pirati tradizionali, perché sono pirati “napoletani”: gentili, socievoli, premurosi, accoglienti. Sono buoni, ma sanno diventare coraggiosi e combattivi per difendere i deboli ed i propri affetti. Protagonista del libro, ricco di avventure e colpi di scena, è Napoli, con i suoi vicoli, le sue bellezze naturali e le sue opere d’arte: “un omaggio doveroso alla mia terra natìa”, dice Walter. Il profondo messaggio del libro è il valore dell’amicizia, che fa superare qualsiasi ostacolo. Parte del ricavato della serata è stato destinato all’Associazione non governativa “Save The Children” e al suo progetto “Every One”, per raggiungere tutti i bambini del mondo con progetti contro la malnutrizione e le malattie che ancora falciano tantissime vite nei Paesi in via di sviluppo, 5,9 milioni da zero a cinque anni ogni anno, uno ogni cinque secondi, mentre per gli amici animali c’è stato il mercatino dell’Associazione no profit “La Lupa”, gli “animalisti di strada” che operano a favore degli animali abbandonati del Monte Faito, fondata da Angela Starace nell’agosto del 2012. Attualmente Angela ogni giorno accudisce, cura e sfama circa 120 cani randagi del Monte Faito. “Mi ha spinta a fondare questa associazione”, spiega la Starace, “l’osservazione delle ingiustizie subite dagli animali da parte esseri umani, e il voler dar loro dignità, una casa, un rifugio, un’assistenza. Tutti sono invitati a venirci a trovare”. “Ringrazio”, ha concluso Carlo Alfaro, “il Comune di Piano e in particolare il dottor Carlo Pepe per la sensibilità dimostrata nei confronti del progetto, tutti quanti, adulti e bambini, artisti e spettatori, hanno partecipato alla maratona, e la ditta GARGIULO CASA srl di via Casa Rosa a Piano di Sorrento per il supporto”.