Furti d’auto, preso ladro seriale

0

SAN GIOVANNI A PIRO I carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, nei confronti di L.P., 50enne originario di Agropoli, ma residente ad Eboli. Le indagini, efficacemente condotte dai carabinieri di San Giovanni a Piro, guidati dal maresciallo Ricotta, sono iniziate a novembre, quando nella zona intorno al cimitero di Scario sono stati denunciati alcuni furti su autovetture lì parcheggiate. Nella circostanza i malcapitati avevano addirittura subito prelievi fraudolenti tramite le carte trafugate. In poco meno di un mese i Carabinieri sono riusciti ad identificare con certezza l’autore dei furti a Scario, che intanto si era reso protagonista di analoghi colpi nella zona di Vallo della
Lucania. Il “ladro seriale”, era sempre riuscito a mettere a segno i propri colpi, prelevando ogni volta a discapito delle vittime tra i 500 ed i 1000 euro. Adesso, sottoposto agli arresti domiciliari, dovrà rispondere dei numerosi episodi di furto aggravato di cui si è reso protagonista.
LA CITTASAN GIOVANNI A PIRO I carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, nei confronti di L.P., 50enne originario di Agropoli, ma residente ad Eboli. Le indagini, efficacemente condotte dai carabinieri di San Giovanni a Piro, guidati dal maresciallo Ricotta, sono iniziate a novembre, quando nella zona intorno al cimitero di Scario sono stati denunciati alcuni furti su autovetture lì parcheggiate. Nella circostanza i malcapitati avevano addirittura subito prelievi fraudolenti tramite le carte trafugate. In poco meno di un mese i Carabinieri sono riusciti ad identificare con certezza l’autore dei furti a Scario, che intanto si era reso protagonista di analoghi colpi nella zona di Vallo della
Lucania. Il “ladro seriale”, era sempre riuscito a mettere a segno i propri colpi, prelevando ogni volta a discapito delle vittime tra i 500 ed i 1000 euro. Adesso, sottoposto agli arresti domiciliari, dovrà rispondere dei numerosi episodi di furto aggravato di cui si è reso protagonista.
LA CITTA