SALERNITANA-Como: ennesima sconfitta, giunta proprio allo scadere contro l’ultima in classifica

0

La Salernitana non ce l’ha fatta. Non è riuscita a portare a casa un pareggio che aveva conservato con le unghie e con i denti fino all’ultimo. Alla fine, in terra lombarda, i padroni di casa del Como hanno la meglio, quasi allo scadere. E pensare che nel primo tempo la squadra granata era inizialmente apparsa un po’ in difficoltà, ma era passata in vantaggio grazie ad un ispirato Gabionetta che si era portato in avanti con la palla che poi era giunta a Coda che di tacco aveva infilato al minuto 30 del primo tempo. 8 minuti dopo però i lariani avevano pareggiato i conti con Ebagua, autore di una buona partita. Nella ripresa invece si era verificato un fatto molto importante: sebbene il Como facesse il gioco, la Salernitana si era allungata anch’essa nel tentativo di andare a segno, sfruttando talvolta le ripartenze di Gabionetta. Quasi verso la fine, Pestrin aveva trattenuto Ganz, e per doppia ammonizione era stato espulso. Poi, dagli 11 metri lo stesso Ganz aveva messo a segno il gol della vittoria, e i granata amareggiati torneranno quindi a casa a mani vuote. Nuova sconfitta per gli uomini di Torrente.

COMO-SALERNITANA 2-1
COMO (4-3-1-2): Scuffet, Madonna, Casasola, Cassetti, Marconi, Brillante (15′ st. Casoli), Fietta, Bessa, Ghezzal (39′ st. Gerardi), Ebagua, Ganz. A disp: Crispino, Giosa, Ambrosini, Scapuzzi, Benedicic, Bentivegna, Jakimovski. All: Festa

SALERNITANA (4-3-3): Terraciano, Colombo, Franco, Lanzaro, Trevisan, Pestrin, Moro, Odjer, Gabionetta, Coda (41′ st. Eusepi), Troianiello (15′ st. Donnarumma). A disp: Strakosha, Pollace, Perrulli, Ronchi, Nappo, Milinkovic, Cuomo. All: Torrente.

Arbitro: Pasqua di Tivoli
Marcatori: 30′ Coda, 38′ Ebagua, 48′ st. Ganz (rig.)
Ammoniti: Ebagua, Franco, Lanzaro, Marconi, Fietta, Pestrin
PAGELLE: ottimo Gabionetta, che gol Coda poi Pestrin perde la testa
In quella che è l’ultima gara del 2015, la Salernitana fa visita al Como, fanalino di coda di questa Serie B. Assenzi per squalifica Empereur, Rossi e Sciuadione, mister Torrente torna al suo classico 4-3-3, con la sorpresa Troianiello titolare, preferito a Donnarumma. I padroni di casa iniziano benissimo, tante occasioni ma poca precisione, ne approfitta la Salernitana che al ridosso della mezz’ora va in vantaggio con Coda, che di tacco batte Scuffet. La reazione del Como non tarda ad arrivare, su calcio d’angolo la difesa granata si perde Ebagua, che libero di schiacciare a rete non perdona. Secondo tempo molto più noioso, poche occasioni con le squadre molto più attente a non concedere niente. A pochi secondi dal termine Pestrin perde la testa e commette fallo su Ganz in area, rigore, gol proprio del centravanti lariano e sconfitta. Di seguito le pagelle dei granata:

Terraciano 5,5: male nelle respinte come nel primo tempo quando smorza male un tiro innocuo di Ebagua sul quale si avventa Ganz che la butta dentro, per sua fortuna l’attaccante era in posizione irregolare al momento del tiro.

Colombo 6: bene in copertura, quando più volte mette una pezza sulle disattenzioni dei compagni.

Franco 6: torna titolare vista la squalifica di Rossi, manca un po’ di lucidità in diverse occasioni vista la condizione non ottimale ma fa ben sperare per il nuovo anno.

Lanzaro 5: vita dura per lui con Ganz ed Ebagua, per due volte si rende protagonista di un tocco di mano sospetto in area di rigore.

Trevisan 5: schierato titolare per necessità, evidenzia tutti i suoi limiti dettati dal ritardo id condizione.

Pestrin 4,5: a pochi secondi dal termine commette un fallo ingenuo in area di rigore che sancisce la sconfitta, peccato perché la sua gara era stata più che discreta.

Moro 6: come i compagni di reparto tanta corsa in fase di copertura, poche idee per iniziare la manovra.

Odjer 5,5: non è stata sicuramente una delle sue migliori partite ma cerca in tutti i modi di dare una mano.

Gabionetta 7: corre tanto e ci mette il cuore come in occasione del gol del vantaggio granata, quando palla al piede si fa tutto il campo e mette in mezzo il pallone vincente per Coda.

Coda 7: torna al gol e lo fa in gran stile, un colpo di tacco spalle alla porta che si infila all’angolino.

Troianiello 5: parte titolare ma non ripaga per niente la fiducia del tecnico, esce nella ripresa in pieno anonimato.

Donnarumma 5,5: entra al posto di Troianiello ma la squadra si imposta in modalità difensiva e li davanti arriva poco e niente.

Eusepi S.V.

Torrente 4: l’unico risultato era la vittoria, così non è stato, l’obiettivo era arrivare a 24-25 punti prima della sosta, la sua squadra si ferma a 20, per una prima parte di stagione, episodi sfavorevoli o no, decisamente fallimentare.
fonte tuttosalernitana.com
articolo inserito dal salernitana club costiera amalfitanaLa Salernitana non ce l’ha fatta. Non è riuscita a portare a casa un pareggio che aveva conservato con le unghie e con i denti fino all’ultimo. Alla fine, in terra lombarda, i padroni di casa del Como hanno la meglio, quasi allo scadere. E pensare che nel primo tempo la squadra granata era inizialmente apparsa un po’ in difficoltà, ma era passata in vantaggio grazie ad un ispirato Gabionetta che si era portato in avanti con la palla che poi era giunta a Coda che di tacco aveva infilato al minuto 30 del primo tempo. 8 minuti dopo però i lariani avevano pareggiato i conti con Ebagua, autore di una buona partita. Nella ripresa invece si era verificato un fatto molto importante: sebbene il Como facesse il gioco, la Salernitana si era allungata anch’essa nel tentativo di andare a segno, sfruttando talvolta le ripartenze di Gabionetta. Quasi verso la fine, Pestrin aveva trattenuto Ganz, e per doppia ammonizione era stato espulso. Poi, dagli 11 metri lo stesso Ganz aveva messo a segno il gol della vittoria, e i granata amareggiati torneranno quindi a casa a mani vuote. Nuova sconfitta per gli uomini di Torrente.

COMO-SALERNITANA 2-1
COMO (4-3-1-2): Scuffet, Madonna, Casasola, Cassetti, Marconi, Brillante (15′ st. Casoli), Fietta, Bessa, Ghezzal (39′ st. Gerardi), Ebagua, Ganz. A disp: Crispino, Giosa, Ambrosini, Scapuzzi, Benedicic, Bentivegna, Jakimovski. All: Festa

SALERNITANA (4-3-3): Terraciano, Colombo, Franco, Lanzaro, Trevisan, Pestrin, Moro, Odjer, Gabionetta, Coda (41′ st. Eusepi), Troianiello (15′ st. Donnarumma). A disp: Strakosha, Pollace, Perrulli, Ronchi, Nappo, Milinkovic, Cuomo. All: Torrente.

Arbitro: Pasqua di Tivoli
Marcatori: 30′ Coda, 38′ Ebagua, 48′ st. Ganz (rig.)
Ammoniti: Ebagua, Franco, Lanzaro, Marconi, Fietta, Pestrin
PAGELLE: ottimo Gabionetta, che gol Coda poi Pestrin perde la testa
In quella che è l’ultima gara del 2015, la Salernitana fa visita al Como, fanalino di coda di questa Serie B. Assenzi per squalifica Empereur, Rossi e Sciuadione, mister Torrente torna al suo classico 4-3-3, con la sorpresa Troianiello titolare, preferito a Donnarumma. I padroni di casa iniziano benissimo, tante occasioni ma poca precisione, ne approfitta la Salernitana che al ridosso della mezz’ora va in vantaggio con Coda, che di tacco batte Scuffet. La reazione del Como non tarda ad arrivare, su calcio d’angolo la difesa granata si perde Ebagua, che libero di schiacciare a rete non perdona. Secondo tempo molto più noioso, poche occasioni con le squadre molto più attente a non concedere niente. A pochi secondi dal termine Pestrin perde la testa e commette fallo su Ganz in area, rigore, gol proprio del centravanti lariano e sconfitta. Di seguito le pagelle dei granata:

Terraciano 5,5: male nelle respinte come nel primo tempo quando smorza male un tiro innocuo di Ebagua sul quale si avventa Ganz che la butta dentro, per sua fortuna l’attaccante era in posizione irregolare al momento del tiro.

Colombo 6: bene in copertura, quando più volte mette una pezza sulle disattenzioni dei compagni.

Franco 6: torna titolare vista la squalifica di Rossi, manca un po’ di lucidità in diverse occasioni vista la condizione non ottimale ma fa ben sperare per il nuovo anno.

Lanzaro 5: vita dura per lui con Ganz ed Ebagua, per due volte si rende protagonista di un tocco di mano sospetto in area di rigore.

Trevisan 5: schierato titolare per necessità, evidenzia tutti i suoi limiti dettati dal ritardo id condizione.

Pestrin 4,5: a pochi secondi dal termine commette un fallo ingenuo in area di rigore che sancisce la sconfitta, peccato perché la sua gara era stata più che discreta.

Moro 6: come i compagni di reparto tanta corsa in fase di copertura, poche idee per iniziare la manovra.

Odjer 5,5: non è stata sicuramente una delle sue migliori partite ma cerca in tutti i modi di dare una mano.

Gabionetta 7: corre tanto e ci mette il cuore come in occasione del gol del vantaggio granata, quando palla al piede si fa tutto il campo e mette in mezzo il pallone vincente per Coda.

Coda 7: torna al gol e lo fa in gran stile, un colpo di tacco spalle alla porta che si infila all’angolino.

Troianiello 5: parte titolare ma non ripaga per niente la fiducia del tecnico, esce nella ripresa in pieno anonimato.

Donnarumma 5,5: entra al posto di Troianiello ma la squadra si imposta in modalità difensiva e li davanti arriva poco e niente.

Eusepi S.V.

Torrente 4: l’unico risultato era la vittoria, così non è stato, l’obiettivo era arrivare a 24-25 punti prima della sosta, la sua squadra si ferma a 20, per una prima parte di stagione, episodi sfavorevoli o no, decisamente fallimentare.
fonte tuttosalernitana.com
articolo inserito dal salernitana club costiera amalfitana

Lascia una risposta