Smog, a Roma niente blocco totale: targhe alterne 28 e 29

0

Dietrofront del commissario straordinario di Roma, Francesco Paolo Tronca: niente blocco totale del traffico il 28 e 29 dicembre contro lo smog. In quei due giorni, lunedì e martedì prossimi, sarà limitata la circolazione a targhe alterne, rende noto il Campidoglio con un comunicato. Il biglietto singolo per i mezzi pubblici da 1,50 euro varrà per l’intera giornata.

Comuni hinterland nord Milano aderiscono a blocco – Stop alla circolazione per tre giorni per far fronte all’emergenza smog anche nell’area a nord di Milano. I Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni hanno deciso di aderire al blocco del capoluogo lombardo e le auto resteranno ferme dalle 10 alle 16 da lunedì 28 a mercoledì 30 dicembre. “Il record negativo di giornate di superamento dei valori degli inquinanti non può lasciarci indifferenti – hanno dichiarato i sindaci delle Amministrazioni aderenti – Abbiamo dunque deciso di unirci all’appello che viene dalla Città Metropolitana di fermare la circolazione dei veicoli privati nella convinzione che per rendere più efficaci i provvedimenti contro l’inquinamento atmosferico è necessario estenderli su un territorio più vasto possibile e intraprendere azioni condivise. Un blocco che comporta sacrificio e qualche disagio necessari per salvaguardare la salute dei cittadini”. ANSADietrofront del commissario straordinario di Roma, Francesco Paolo Tronca: niente blocco totale del traffico il 28 e 29 dicembre contro lo smog. In quei due giorni, lunedì e martedì prossimi, sarà limitata la circolazione a targhe alterne, rende noto il Campidoglio con un comunicato. Il biglietto singolo per i mezzi pubblici da 1,50 euro varrà per l’intera giornata.

Comuni hinterland nord Milano aderiscono a blocco – Stop alla circolazione per tre giorni per far fronte all’emergenza smog anche nell’area a nord di Milano. I Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni hanno deciso di aderire al blocco del capoluogo lombardo e le auto resteranno ferme dalle 10 alle 16 da lunedì 28 a mercoledì 30 dicembre. “Il record negativo di giornate di superamento dei valori degli inquinanti non può lasciarci indifferenti – hanno dichiarato i sindaci delle Amministrazioni aderenti – Abbiamo dunque deciso di unirci all’appello che viene dalla Città Metropolitana di fermare la circolazione dei veicoli privati nella convinzione che per rendere più efficaci i provvedimenti contro l’inquinamento atmosferico è necessario estenderli su un territorio più vasto possibile e intraprendere azioni condivise. Un blocco che comporta sacrificio e qualche disagio necessari per salvaguardare la salute dei cittadini”. ANSA