Costiera amalfitana, arresti per società trasporti a Sorrento gli appalti scuolabus a Positano e Praiano in regola

0

La Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito tre misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Torre Annunziata nell’ambito di un’inchiesta sull’affidamento, eseguito nel 2012, del servizio di trasporto scolastico nel Comune di Sorrento (Napoli) alla cooperativa “Torquato Tasso”.  La vicenda è stata trattata nella sezione Penisola Sorrentina di Positanonew. La società è nota in Costa d’ Amalfi per gli appalti degli scuola bus vinti a Positano, molto apprezzato per i nuovi mezzi, e Praiano, da pochi giorni. In costa d’ Amalfi non si profilerebbero problematiche come la gestione sia dei noleggi che del trasporto pubblico, qui fa solo trasporto pubblico e gli appalti sono assolutamente in regola da quanto ci risulta per tranquillizzare i tanti lettori che ci hanno allertato. Agli arresti domiciliari , come riferiscono le agenzie, sono finiti un dirigente del Comune di Sorrento Antonino Giammarino, di 60 anni, e l’amministratore delegato della cooperativa “Torquato Tasso”, Alfonso Ronca, 46 anni, mentre Giovanna Cacace, 69 anni, rappresentante legale della cooperativa è stata raggiunta da un divieto di dimora nel territorio della provincia di Napoli. Le accuse sono di falso ideologico e turbata libertà degli incanti. La cooperativa, secondo la ricostruzione degli investigatori, non avrebbe potuto partecipare alla gara perché esercita anche l’attività di noleggio con conducente. L’appalto per un valore di oltre un milione e trecentomila euro prevedeva un affidamento quinquennale ed è stato aggiudicato alla coop ‘Torquato Tasso’ con un ribasso dell’uno per cento. Bisogna aspettare i risultati dell’indagine e la fase giudicante per approfondire la tematica. 

La Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito tre misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Torre Annunziata nell'ambito di un'inchiesta sull'affidamento, eseguito nel 2012, del servizio di trasporto scolastico nel Comune di Sorrento (Napoli) alla cooperativa "Torquato Tasso".  La vicenda è stata trattata nella sezione Penisola Sorrentina di Positanonew. La società è nota in Costa d' Amalfi per gli appalti degli scuola bus vinti a Positano, molto apprezzato per i nuovi mezzi, e Praiano, da pochi giorni. In costa d' Amalfi non si profilerebbero problematiche come la gestione sia dei noleggi che del trasporto pubblico, qui fa solo trasporto pubblico e gli appalti sono assolutamente in regola da quanto ci risulta per tranquillizzare i tanti lettori che ci hanno allertato. Agli arresti domiciliari , come riferiscono le agenzie, sono finiti un dirigente del Comune di Sorrento Antonino Giammarino, di 60 anni, e l'amministratore delegato della cooperativa "Torquato Tasso", Alfonso Ronca, 46 anni, mentre Giovanna Cacace, 69 anni, rappresentante legale della cooperativa è stata raggiunta da un divieto di dimora nel territorio della provincia di Napoli. Le accuse sono di falso ideologico e turbata libertà degli incanti. La cooperativa, secondo la ricostruzione degli investigatori, non avrebbe potuto partecipare alla gara perché esercita anche l'attività di noleggio con conducente. L'appalto per un valore di oltre un milione e trecentomila euro prevedeva un affidamento quinquennale ed è stato aggiudicato alla coop 'Torquato Tasso' con un ribasso dell'uno per cento. Bisogna aspettare i risultati dell'indagine e la fase giudicante per approfondire la tematica.