EBOLI TENTATA TRUFFA AD 84 ENNE

0

Un pluripregiudicato di Napoli, di 45 anni, ha tentato di truffare una ottantaquattrenne di Eboli. L’anziana ha ricevuto una telefonata che la informava del fermo del figlio per auto senza assicurazione. Lo stesso truffatore, le ha fornito il numero di un finto maresciallo, che le spiegava di parlare con un sedicente avvocato, per sborsare la somma di 3800 euro, necessari per liberare il figlio. Inoltre hanno avvisato l’anziana che un collaboratore avrebbe ritirato i soldi. Così è stato, l’anziana stava per consegnare oltre duemila euro, ma al 112 giungeva una telefonata per segnalare la presenza di un uomo sospetto nel palazzo di San Giovanni. I militari del comandante Cisternino, giungono in tempo e fermano il pluripregiudicato. Condotto a Fuori, aspetta di essere processato per direttissima.Un pluripregiudicato di Napoli, di 45 anni, ha tentato di truffare una ottantaquattrenne di Eboli. L’anziana ha ricevuto una telefonata che la informava del fermo del figlio per auto senza assicurazione. Lo stesso truffatore, le ha fornito il numero di un finto maresciallo, che le spiegava di parlare con un sedicente avvocato, per sborsare la somma di 3800 euro, necessari per liberare il figlio. Inoltre hanno avvisato l’anziana che un collaboratore avrebbe ritirato i soldi. Così è stato, l’anziana stava per consegnare oltre duemila euro, ma al 112 giungeva una telefonata per segnalare la presenza di un uomo sospetto nel palazzo di San Giovanni. I militari del comandante Cisternino, giungono in tempo e fermano il pluripregiudicato. Condotto a Fuori, aspetta di essere processato per direttissima.