Pesca e cultura territoriale, due giorni di eventi a Sorrento

0

Due giornate dedicate alla pesca, importante comparto di sviluppo sostenibile delle economie locali della penisola sorrentina, quelle in programma a Sorrento, sabato 19 e domenica 20 dicembre, presso il teatro Armida di Sorrento.
Organizzata dall’Ente Parco dei Monti Lattari e dal Gac, il Gruppo di Azione Costiera Amalfitano-Sorrentino, l’iniziativa prenderà il via la mattina del 19, alle ore 9.30, con l’inaugurazione di una mostra fotografica e la presentazione del progetto “La pesca, cultura e tradizione dei nostri territori”.
Seguirà, alle ore 10.30, un convegno con la partecipazione di consumatori, operatori, tecnici e ristoratori sul tema “La filiera della pesca dal mare alla tavola”.
All’incontro prenderanno parte Maria Luisa Cortesi e Aniello Anastasio, docenti di Ispezione degli alimenti di origine animale presso la Facoltà di Veterinaria della Federico II di Napoli, Giuseppe Palma, segretario generale di Assoittica, Alberico Simioli, responsabile Lega Pesca Campania, Giuseppe Guida, presidente dell’Ente Parco Monti Lattari, Antonio Miccio, direttore dell’Area marina Protetta di Punta Campanella, Giuseppe Ambrosio, presidente regionale delle Cooperative Pesca campane, Guglielmo Cassone, comandante della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, Domenico Mollica, dell’Asl Na3 Sud e lo chef stellato Giuseppe Aversa.
Al termine, show cooking a cura degli allievi dell’istituto polispecialistico San Paolo di Sorrento.
Il giorno 20, alle ore 10, sempre al teatro Armida si terrà la proiezione del documentario “Storie di Marina Grande” di Antonino Giammarino, di un video del Parco Marino Punta Campanella e del film “Heart of the Sea”.
Alle ore 11, a Marina Grande, si terrà un incontro con i pescatori del borgo marinaro.Due giornate dedicate alla pesca, importante comparto di sviluppo sostenibile delle economie locali della penisola sorrentina, quelle in programma a Sorrento, sabato 19 e domenica 20 dicembre, presso il teatro Armida di Sorrento.
Organizzata dall’Ente Parco dei Monti Lattari e dal Gac, il Gruppo di Azione Costiera Amalfitano-Sorrentino, l’iniziativa prenderà il via la mattina del 19, alle ore 9.30, con l’inaugurazione di una mostra fotografica e la presentazione del progetto “La pesca, cultura e tradizione dei nostri territori”.
Seguirà, alle ore 10.30, un convegno con la partecipazione di consumatori, operatori, tecnici e ristoratori sul tema “La filiera della pesca dal mare alla tavola”.
All’incontro prenderanno parte Maria Luisa Cortesi e Aniello Anastasio, docenti di Ispezione degli alimenti di origine animale presso la Facoltà di Veterinaria della Federico II di Napoli, Giuseppe Palma, segretario generale di Assoittica, Alberico Simioli, responsabile Lega Pesca Campania, Giuseppe Guida, presidente dell’Ente Parco Monti Lattari, Antonio Miccio, direttore dell’Area marina Protetta di Punta Campanella, Giuseppe Ambrosio, presidente regionale delle Cooperative Pesca campane, Guglielmo Cassone, comandante della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, Domenico Mollica, dell’Asl Na3 Sud e lo chef stellato Giuseppe Aversa.
Al termine, show cooking a cura degli allievi dell’istituto polispecialistico San Paolo di Sorrento.
Il giorno 20, alle ore 10, sempre al teatro Armida si terrà la proiezione del documentario “Storie di Marina Grande” di Antonino Giammarino, di un video del Parco Marino Punta Campanella e del film “Heart of the Sea”.
Alle ore 11, a Marina Grande, si terrà un incontro con i pescatori del borgo marinaro.

Lascia una risposta