Un pallonetto mette ko il Costa d’Amalfi

0

Non serve a nulla il forcing della ripresa contro la capolista

 

 

Foto tratta dal diario facebook del Costa d’Amalfi

 

Redazione – Il Costa d’Amalfi cade su un pallonetto e non serve a nulla il forcing della ripresa contro la capolistaPolisportiva Santa Maria 1932.

A Castellabate i rossoblù, oggi in completo azzurro, non hanno demeritato contro una squadra cilentana che ha disputato la sua buona partita mettendo in apprensione la difesa di mister Proto, ma la sua squadra nonostante qualche sbandamento difensivo, che poi è costato, ha messo in piedi una gara senza timori reverenziali.

I ritmi di gioco sono veloci già fin dalle prime schermaglie. Il Costa ci prova con un cross che passa pericolosamente in area di rigore, mentre la Polisportiva risponde con un tiro di Malzone che è deviato in angolo dalla difesa in maglia azzurra. I cilentani macinano gioco, ma la squadra della costiera si difende con ordine. Al 12’ la squadra amalfitana si rivede nella metà campo avversaria con una punizione che non crea particolari apprensioni, mentre la squadra di mister Nicoletti si rende minacciosa sugli sviluppi di un calcio d’angolo con il colpo di testa di Finaldi che è deviato in angolo dalla difesa  amalfitana. Igiallorossi non riescono a concretizzare la propria supremazia di gioco, e così è fuori misura intorno alla mezz’ora anche la conclusione di Francesco Rizzo.

Il Costa d’Amalfi si fa pericoloso al 37’ con Marino che semina il panico sulla fascia sinistra e Di Landro impegna severamente Serra che mette in angolo, dai suoi sviluppi Cantilena manca l’impatto con il pallone in scivolata. Al 43’ c’è una discesa di Conte sulla destra e guadagna un calcio d’angolo, da cui Marrocco calcia a botta sicura e la difesa respinge come meglio può e si va tutti negli spogliatoi.

All’inizio del secondo tempo non cambia il ritmo della gara. I giallorossi provano a costruire azioni pericolose, mentre gli avversari si difendono senza grossi problemi e quando possono si distendono nella metà campo avversaria. Ferraioli quando corre il 13’ innesca con una splendida apertura il giovane Rizzo F che con un preciso pallonetto supera Della Spada per il vantaggio definitivo dei marinesi.

Il Costa d’Amalfi potrebbe subito rimettere le cose al loro posto con Marino, ma Serra in uscita salva il vantaggio. E poi si fa pericoloso anche al 18’ su un calcio d’angolo e sessanta secondi dopo con una conclusione di Marino. I rossoblù cercano a tutti i costi la rete del pareggio e nella parte centrale del secondo tempo di gioco sono più pungenti, ma la loro supremazia nella metà avversaria non si concretizza. Il Santa Maria si rivede in attacco al 32’ con un tiro di Scarpa che è deviato in calcio d’angolo. Nei minuti finali gli ospiti cercano con un po’ di confusione di trovare il pareggio, ma non ci riescono.

Certo che alla fine qualche rammarico per come è andata ci scappa e sabato in casa, nell’ultima del girone di andata, c’è il Real Pontecagnano Faiano: si potrebbe fare.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 14^ GIORNATA

POLISPORTIVA SANTA MARIA – COSTA D’AMALFI  1-0

Goal: 13’st Rizzo F.

POLISPORTIVA SANTA MARIA: Serra, Conte, Brunetti, Pecora, Finaldi, Rossi, Crisci, Malzone, Marrocco (37?st Rizzo G), Ferraioli (42?st Figliola), Rizzo F (26?st Scarpa).

A disp: Marzucca, Deodati, Aversano, Di Marco.     Allen: Nicoletti.

COSTA D’AMALFI: Della Spada, Cantilena, Passaro (37?st Di Paolo), Cestaro, De Luca, Buonocore V(25?st Savastano), Tasca, Infante, Cuomo (20?st Buonocore L), Marino, Di Landro.

A disp: De Gennaro, Migliaccio, Pastore, D’Auria.     Allen: Proto.

Arbitro: Giovanni Guarnieri di Battipaglia.

Assistenti: Giuseppe Dell’Isola (Sapri) – Jacopo Mercurio (Torre Annunziata).

Ammoniti: Marrocco (PSM), Passaro (CdA), Cantilena (CdA).

Note: giornata serena, erba sintetica buona, spettatori circa 300.

 

GIUSEPPE SPASIANO

Non serve a nulla il forcing della ripresa contro la capolista

 

 

Foto tratta dal diario facebook del Costa d’Amalfi

 

Redazione – Il Costa d’Amalfi cade su un pallonetto e non serve a nulla il forcing della ripresa contro la capolistaPolisportiva Santa Maria 1932.

A Castellabate i rossoblù, oggi in completo azzurro, non hanno demeritato contro una squadra cilentana che ha disputato la sua buona partita mettendo in apprensione la difesa di mister Proto, ma la sua squadra nonostante qualche sbandamento difensivo, che poi è costato, ha messo in piedi una gara senza timori reverenziali.

I ritmi di gioco sono veloci già fin dalle prime schermaglie. Il Costa ci prova con un cross che passa pericolosamente in area di rigore, mentre la Polisportiva risponde con un tiro di Malzone che è deviato in angolo dalla difesa in maglia azzurra. I cilentani macinano gioco, ma la squadra della costiera si difende con ordine. Al 12’ la squadra amalfitana si rivede nella metà campo avversaria con una punizione che non crea particolari apprensioni, mentre la squadra di mister Nicoletti si rende minacciosa sugli sviluppi di un calcio d’angolo con il colpo di testa di Finaldi che è deviato in angolo dalla difesa  amalfitana. Igiallorossi non riescono a concretizzare la propria supremazia di gioco, e così è fuori misura intorno alla mezz’ora anche la conclusione di Francesco Rizzo.

Il Costa d’Amalfi si fa pericoloso al 37’ con Marino che semina il panico sulla fascia sinistra e Di Landro impegna severamente Serra che mette in angolo, dai suoi sviluppi Cantilena manca l’impatto con il pallone in scivolata. Al 43’ c’è una discesa di Conte sulla destra e guadagna un calcio d’angolo, da cui Marrocco calcia a botta sicura e la difesa respinge come meglio può e si va tutti negli spogliatoi.

All’inizio del secondo tempo non cambia il ritmo della gara. I giallorossi provano a costruire azioni pericolose, mentre gli avversari si difendono senza grossi problemi e quando possono si distendono nella metà campo avversaria. Ferraioli quando corre il 13’ innesca con una splendida apertura il giovane Rizzo F che con un preciso pallonetto supera Della Spada per il vantaggio definitivo dei marinesi.

Il Costa d’Amalfi potrebbe subito rimettere le cose al loro posto con Marino, ma Serra in uscita salva il vantaggio. E poi si fa pericoloso anche al 18’ su un calcio d’angolo e sessanta secondi dopo con una conclusione di Marino. I rossoblù cercano a tutti i costi la rete del pareggio e nella parte centrale del secondo tempo di gioco sono più pungenti, ma la loro supremazia nella metà avversaria non si concretizza. Il Santa Maria si rivede in attacco al 32’ con un tiro di Scarpa che è deviato in calcio d’angolo. Nei minuti finali gli ospiti cercano con un po’ di confusione di trovare il pareggio, ma non ci riescono.

Certo che alla fine qualche rammarico per come è andata ci scappa e sabato in casa, nell’ultima del girone di andata, c’è il Real Pontecagnano Faiano: si potrebbe fare.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 14^ GIORNATA

POLISPORTIVA SANTA MARIA – COSTA D’AMALFI  1-0

Goal: 13’st Rizzo F.

POLISPORTIVA SANTA MARIA: Serra, Conte, Brunetti, Pecora, Finaldi, Rossi, Crisci, Malzone, Marrocco (37′st Rizzo G), Ferraioli (42′st Figliola), Rizzo F (26′st Scarpa).

A disp: Marzucca, Deodati, Aversano, Di Marco.     Allen: Nicoletti.

COSTA D’AMALFI: Della Spada, Cantilena, Passaro (37′st Di Paolo), Cestaro, De Luca, Buonocore V(25′st Savastano), Tasca, Infante, Cuomo (20′st Buonocore L), Marino, Di Landro.

A disp: De Gennaro, Migliaccio, Pastore, D’Auria.     Allen: Proto.

Arbitro: Giovanni Guarnieri di Battipaglia.

Assistenti: Giuseppe Dell’Isola (Sapri) – Jacopo Mercurio (Torre Annunziata).

Ammoniti: Marrocco (PSM), Passaro (CdA), Cantilena (CdA).

Note: giornata serena, erba sintetica buona, spettatori circa 300.

 

GIUSEPPE SPASIANO

Lascia una risposta