Torna “Piano Sicura” contro l’accattonaggio in strada. Soddisfatta l’Ascom

0

PIANO DI SORRENTO. Partito il progetto “Piano Sicura”, servizio di anti rapina  primo in Penisola Sorrentina promosso dall’Ascom (Associazione Commercianti) della città di Piano di Sorrento e finanziato quasi interamente dalla giunta Ruggiero.
L’iniziativa, fortemente voluta dai negozianti, si prefigge l’obiettivo di prevenire e contrastare il fenomeno dell’accattonaggio molesto, intensificare i controlli mirati ad identificare situazioni sospette, di sfruttamento minorile o di vendita abusiva, e segnalarle alle Forze dell’Ordine competenti.
Il servizio è svolto da vigilantes privati a completa disposizione dei commercianti. Le guardie interverranno, su chiamata, per evitare situazioni spiacevoli.
L’utilità di “Piano Sicura” era già stata testata l’estate scorsa quando la presenza di accattonaggio molesto, vendita abusiva e sfruttamento minorile aveva richiesto tra i dieci e i quindici interventi giornalieri. 
«Si tratta di interventi molto cauti ma efficaci – spiega il Presidente dell’Ascom Gianluca Di Carmine – i commercianti che ravvisano una situazione molesta, possono usufruire del servizio di pronto intervendo richiedendo la presenza tempestiva dei vigilantes presso la propria attività commerciale. Una volta sul luogo, la sola presenza dei vigilantes nella maggior parte dei casi comporta l’allontanamento spontaneo del soggetto, magari perché sfornito anche di regolari documenti. In caso contrario – continua Di Carmine – i vigilantes sono tenuti a richiedere l’intervento delle autorità competenti».
Una sinergia quella tra vigilantes Polizia Mucipale, Carabinieri e Forze dell’Ordine che contribuisce a migliorare l’immagine della Città in un periodo di maggior incoming turistico come quello natalizio e che aiuta il lavoro dei commercianti.
L’istituto di vigilanza privata, oltre ad intervenire su richiesta, controllerà le strade cittadine nelle fasce orarie di maggiore criticità, ossia dalle 9:00 alle 13:00 e all’occorrenza anche in pomeriggio con particolare attenzione ai giorni di maggiore affluenza di clienti per le strade.
Il servizio sarà operativo per circa un mese dunque, fino alla prossima epifania ed ha un costo di poco più di 2.000 euro, costo che, contrariamente a questa estate, non sarà finanziato equamente da Ascom e dal Comune, ma verrà sostenuto quasi interamente dal Comune di Piano di Sorrento.  
«Voglio ringraziare l’Amministrazione comunale e in particolare il sindaco Ruggiero – ha concluso il Presidente Ascom Gianluca Di Carmine – per aver permesso anche quest’anno all’Ascom di garantire un servizio utile non solo a noi commercianti ma all’intera città, finanziando per la maggior parte questo progetto».

Fonte: Le Cronache Articolo di: Costanza Martina Vitale

PIANO DI SORRENTO. Partito il progetto “Piano Sicura”, servizio di anti rapina  primo in Penisola Sorrentina promosso dall’Ascom (Associazione Commercianti) della città di Piano di Sorrento e finanziato quasi interamente dalla giunta Ruggiero.
L’iniziativa, fortemente voluta dai negozianti, si prefigge l'obiettivo di prevenire e contrastare il fenomeno dell'accattonaggio molesto, intensificare i controlli mirati ad identificare situazioni sospette, di sfruttamento minorile o di vendita abusiva, e segnalarle alle Forze dell'Ordine competenti.
Il servizio è svolto da vigilantes privati a completa disposizione dei commercianti. Le guardie interverranno, su chiamata, per evitare situazioni spiacevoli.
L’utilità di “Piano Sicura” era già stata testata l’estate scorsa quando la presenza di accattonaggio molesto, vendita abusiva e sfruttamento minorile aveva richiesto tra i dieci e i quindici interventi giornalieri. 
«Si tratta di interventi molto cauti ma efficaci – spiega il Presidente dell’Ascom Gianluca Di Carmine – i commercianti che ravvisano una situazione molesta, possono usufruire del servizio di pronto intervendo richiedendo la presenza tempestiva dei vigilantes presso la propria attività commerciale. Una volta sul luogo, la sola presenza dei vigilantes nella maggior parte dei casi comporta l’allontanamento spontaneo del soggetto, magari perché sfornito anche di regolari documenti. In caso contrario – continua Di Carmine – i vigilantes sono tenuti a richiedere l’intervento delle autorità competenti».
Una sinergia quella tra vigilantes Polizia Mucipale, Carabinieri e Forze dell’Ordine che contribuisce a migliorare l’immagine della Città in un periodo di maggior incoming turistico come quello natalizio e che aiuta il lavoro dei commercianti.
L’istituto di vigilanza privata, oltre ad intervenire su richiesta, controllerà le strade cittadine nelle fasce orarie di maggiore criticità, ossia dalle 9:00 alle 13:00 e all'occorrenza anche in pomeriggio con particolare attenzione ai giorni di maggiore affluenza di clienti per le strade.
Il servizio sarà operativo per circa un mese dunque, fino alla prossima epifania ed ha un costo di poco più di 2.000 euro, costo che, contrariamente a questa estate, non sarà finanziato equamente da Ascom e dal Comune, ma verrà sostenuto quasi interamente dal Comune di Piano di Sorrento.  
«Voglio ringraziare l’Amministrazione comunale e in particolare il sindaco Ruggiero – ha concluso il Presidente Ascom Gianluca Di Carmine – per aver permesso anche quest’anno all’Ascom di garantire un servizio utile non solo a noi commercianti ma all’intera città, finanziando per la maggior parte questo progetto».

Fonte: Le Cronache Articolo di: Costanza Martina Vitale