Torre del Greco. Sequestrate bancarelle di frutta abusive. Un quintale di merce esposto in condizioni igieniche scarse

0

Torre del Greco. Cento chili di frutta finiti sotto sequestro, un venditore ambulante fuggito tra i banchetti fuorilegge e un altro denunciato a piede libero. E’ il bilancio dell’operazione anti abusivismo commerciale condotta ieri mattina dagli agenti della polizia municipale e dai carabinieri tra le storiche piazzette di Torre del Greco, i mercatini rionali che sorgono alle spalle del centro storico e che da sempre sono tappa obbligata dello shopping cittadino. Intorno alle 10 i vigili urbani del nucleo annonaria guidati dal comandante Salvatore Visone e dal tenente Gerardo Visciano, insieme ai militari della stazione centro coordinati dal maggiore Michele De Rosa e dal maresciallo Francesco Di Maio, hanno raggiunto il gran bazar di largo Santissimo con l’obiettivo di passare in rassegna le licenze di vendita degli ambulanti. Agenti e carabinieri hanno subito notato un banchetto sospetto: ispezionando i documenti in possesso al titolare i militari hanno scoperto che il punto vendita era sprovvisto delle necessarie autorizzazioni. Non solo, la frutta esposta al commercio – per lo più arance e clementine, prodotti di stagione – era tenuta senza rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie. Motivo per il quale la merce è stata sequestrata e al venditore è stata inflitta una multa di 5mila euro. Stesso copione qualche metro più avanti: ma il titolare del banchetto vendita è fuggito alla vista dei vigili urbani, abbandonando il suo carico di frutta, anche in questo caso esposto al pubblico senza le dovute accortezze. In totale circa 100 i chilogrammi di prodotti alimentari finiti sotto chiave: le forze dell’ordine li hanno subito trasportati al centro di deposito cittadino dei Fratelli Balsamo dove sono stati destinati alla distruzione. Il mese scorso sempre gli agenti della municipale, supportati dai militari della stazione centro, avevano ispezionato le bancarelle della piazzetta trovando centinaia di dvd e scarpe falsificate e partite di sigarette di contrabbando. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni, assicurano vigili urbani e carabinieri, e andranno avanti ad oltranza fino a quando non verranno ripristinate regolari condizioni di commercio nell’antico mercato all’aperto. Mercato per il quale l’amministrazione Borriello ha appena approvato un progetto di restyling: in cantiere la realizzazione di un parco giochi per bambini, all’altezza della quarta traversa Teatro, con giostre, altalene e panchine. Prevista anche la piantumazione di nuove piante ed essenze vegetali «per rendere più fruibile e vivibile la zona – sottolinea il sindaco Ciro Borriello – Si trova in un rione densamente popolato e soprattutto del tutto privo di luoghi di aggregazione. La nostra convinzione è che la riqualificazione di questa porzione di territorio contribuirà sensibilmente al miglioramento dell’intero quartiere grazie ad un giardino pubblico opportunamente attrezzato che sarà sempre a disposizione di bambini e anziani come luogo di svago e intrattenimento”. (Francesca Raspavolo – Il Mattino)

Torre del Greco. Cento chili di frutta finiti sotto sequestro, un venditore ambulante fuggito tra i banchetti fuorilegge e un altro denunciato a piede libero. E' il bilancio dell'operazione anti abusivismo commerciale condotta ieri mattina dagli agenti della polizia municipale e dai carabinieri tra le storiche piazzette di Torre del Greco, i mercatini rionali che sorgono alle spalle del centro storico e che da sempre sono tappa obbligata dello shopping cittadino. Intorno alle 10 i vigili urbani del nucleo annonaria guidati dal comandante Salvatore Visone e dal tenente Gerardo Visciano, insieme ai militari della stazione centro coordinati dal maggiore Michele De Rosa e dal maresciallo Francesco Di Maio, hanno raggiunto il gran bazar di largo Santissimo con l'obiettivo di passare in rassegna le licenze di vendita degli ambulanti. Agenti e carabinieri hanno subito notato un banchetto sospetto: ispezionando i documenti in possesso al titolare i militari hanno scoperto che il punto vendita era sprovvisto delle necessarie autorizzazioni. Non solo, la frutta esposta al commercio – per lo più arance e clementine, prodotti di stagione – era tenuta senza rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie. Motivo per il quale la merce è stata sequestrata e al venditore è stata inflitta una multa di 5mila euro. Stesso copione qualche metro più avanti: ma il titolare del banchetto vendita è fuggito alla vista dei vigili urbani, abbandonando il suo carico di frutta, anche in questo caso esposto al pubblico senza le dovute accortezze. In totale circa 100 i chilogrammi di prodotti alimentari finiti sotto chiave: le forze dell'ordine li hanno subito trasportati al centro di deposito cittadino dei Fratelli Balsamo dove sono stati destinati alla distruzione. Il mese scorso sempre gli agenti della municipale, supportati dai militari della stazione centro, avevano ispezionato le bancarelle della piazzetta trovando centinaia di dvd e scarpe falsificate e partite di sigarette di contrabbando. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni, assicurano vigili urbani e carabinieri, e andranno avanti ad oltranza fino a quando non verranno ripristinate regolari condizioni di commercio nell'antico mercato all'aperto. Mercato per il quale l'amministrazione Borriello ha appena approvato un progetto di restyling: in cantiere la realizzazione di un parco giochi per bambini, all'altezza della quarta traversa Teatro, con giostre, altalene e panchine. Prevista anche la piantumazione di nuove piante ed essenze vegetali «per rendere più fruibile e vivibile la zona – sottolinea il sindaco Ciro Borriello – Si trova in un rione densamente popolato e soprattutto del tutto privo di luoghi di aggregazione. La nostra convinzione è che la riqualificazione di questa porzione di territorio contribuirà sensibilmente al miglioramento dell’intero quartiere grazie ad un giardino pubblico opportunamente attrezzato che sarà sempre a disposizione di bambini e anziani come luogo di svago e intrattenimento”. (Francesca Raspavolo – Il Mattino)