Vicenza – Salernitana

0

«Salernitana ora tira fuori il carattere» Torrente oggi si gioca il posto in trasferta contro il Vicenza

Vicenza-Salernitana: probabili formazioni e ultime dai campi „

E’ un Torrente con la panchina in bilico quello che arriva a Vicenza ma che non avrà grandi scelte a disposizione per quanto riguarda gli uomini da mettere in campo. Sono in forte dubbio Franco e Pestrin e fuori causa Tuia, Trevisan, Schiavi e Nalini. Bernardini dovrebbe farcela ma non al top della condizione. Ci sarà Strakosha in porta, Colombo, Lanzaro, Empereur (o Bernardini se dovesse recuperare) e Rossi in difesa, Bovo e Moro favoriti per far compagnia ad Odjer in mediana. Donnarumma è l’unico sicuro del posto in attacco, con Gabionetta e Milinkovic favoriti per partire dal primo minuto sul rientrante Eusepi e su Coda.“

L’inversione di tendenza non deve riguardare soltanto la Salernitana, nonostante Vincenzo Torrente si giochi la panchina. C’è anche il Vicenza di Pasquale Marino obbligato alla sterzata, in un Romeo Menti che fino a questo momento non ha fatto decisamente rima con sicurezza. Ricapitolando la situazione: i campani fuori casa cercano la prima vittoria in campionato, e il recupero della credibilità che sembra non esserci più, in questa domenica pomeriggio nella quale la classifica può risucchiarli ancora più di quanto non lo abbia già fatto. dubbio difesa. Non è un avversario così terribile, numeri alla mano, quello odierno. I biancorossi di Marino sono al penultimo posto prendendo in esame solo le gare interne. Mentre la Salernitana valuta se affidarsi alla difesa a cinque in base alle condizioni di Bernardini, che è stato convocato. «Vedremo a ridosso della partita», spiega Torrente prima del viaggio alla volta del Veneto. «Lo stesso vale per Pestrin. Ma i dubbi maggiori li ho a centrocampo e in attacco. Dobbiamo dare qualcosa di più sotto l’aspetto caratteriale, per uscire dal momento negativo: adesso abbiamo due trasferte ed è importante che il gruppo si compatti ancora di più». c’è anche la coppa. Tre di seguito, in realtà, se contiamo anche la Coppa Italia: i granata sono reduci da una sconfitta per 0-2 contro lo Spezia. Anche il Vicenza è stato eliminato, perdendo sul campo del Carpi. «Non c’è malumore o nervosismo, ma solo voglia di riscatto», prosegue l’allenatore granata Torrente. «Affrontiamo una formazione collaudata: dovrò decidere se partire con tre giocatori lì davanti». vicenza. Oggi la verità la dirà solo il Menti. «Una reazione da parte della squadra c’è già stata in settimana in Coppa Italia», assicura Pasquale Marino. «Mentre contro la Salernitana faremo una partita totalmente opposta a quella fatta la settimana scorsa a Terni, soprattutto sul piano dell’agonismo e dell’attenzione. La Salernitana? Sappiamo che cambia spesso modulo e ha giocatori esperti. Ha una classifica ingenerosa, perché meriterebbe qualcosa di più». fonte.corrieredellosport

«Salernitana ora tira fuori il carattere» Torrente oggi si gioca il posto in trasferta contro il Vicenza

Vicenza-Salernitana: probabili formazioni e ultime dai campi „

E' un Torrente con la panchina in bilico quello che arriva a Vicenza ma che non avrà grandi scelte a disposizione per quanto riguarda gli uomini da mettere in campo. Sono in forte dubbio Franco e Pestrin e fuori causa Tuia, Trevisan, Schiavi e Nalini. Bernardini dovrebbe farcela ma non al top della condizione. Ci sarà Strakosha in porta, Colombo, Lanzaro, Empereur (o Bernardini se dovesse recuperare) e Rossi in difesa, Bovo e Moro favoriti per far compagnia ad Odjer in mediana. Donnarumma è l'unico sicuro del posto in attacco, con Gabionetta e Milinkovic favoriti per partire dal primo minuto sul rientrante Eusepi e su Coda.“

L'inversione di tendenza non deve riguardare soltanto la Salernitana, nonostante Vincenzo Torrente si giochi la panchina. C'è anche il Vicenza di Pasquale Marino obbligato alla sterzata, in un Romeo Menti che fino a questo momento non ha fatto decisamente rima con sicurezza. Ricapitolando la situazione: i campani fuori casa cercano la prima vittoria in campionato, e il recupero della credibilità che sembra non esserci più, in questa domenica pomeriggio nella quale la classifica può risucchiarli ancora più di quanto non lo abbia già fatto. dubbio difesa. Non è un avversario così terribile, numeri alla mano, quello odierno. I biancorossi di Marino sono al penultimo posto prendendo in esame solo le gare interne. Mentre la Salernitana valuta se affidarsi alla difesa a cinque in base alle condizioni di Bernardini, che è stato convocato. «Vedremo a ridosso della partita», spiega Torrente prima del viaggio alla volta del Veneto. «Lo stesso vale per Pestrin. Ma i dubbi maggiori li ho a centrocampo e in attacco. Dobbiamo dare qualcosa di più sotto l'aspetto caratteriale, per uscire dal momento negativo: adesso abbiamo due trasferte ed è importante che il gruppo si compatti ancora di più». c’è anche la coppa. Tre di seguito, in realtà, se contiamo anche la Coppa Italia: i granata sono reduci da una sconfitta per 0-2 contro lo Spezia. Anche il Vicenza è stato eliminato, perdendo sul campo del Carpi. «Non c'è malumore o nervosismo, ma solo voglia di riscatto», prosegue l’allenatore granata Torrente. «Affrontiamo una formazione collaudata: dovrò decidere se partire con tre giocatori lì davanti». vicenza. Oggi la verità la dirà solo il Menti. «Una reazione da parte della squadra c'è già stata in settimana in Coppa Italia», assicura Pasquale Marino. «Mentre contro la Salernitana faremo una partita totalmente opposta a quella fatta la settimana scorsa a Terni, soprattutto sul piano dell'agonismo e dell'attenzione. La Salernitana? Sappiamo che cambia spesso modulo e ha giocatori esperti. Ha una classifica ingenerosa, perché meriterebbe qualcosa di più». fonte.corrieredellosport