Col brano inedito “Futuro” esordisce l’artista casertano Luigi Paolillo con etichetta “Carmine Nappi Project”

0

A cura di Erika Sito -Tra gli artisti campani di talento, è d’uopo annoverare Luigi Paolillo, artista poliedrico di origine casertana. Il suo esordio come cantante avverrà a breve con l’uscita del suo primo inedito dal titolo “Futuro”, brano scritto ed arrangiato da Giuseppe Iadonisi. Il singolo – prodotto dalla Carmine Nappi Project Etichetta Discografica – sarà in distribuzione mondiale il giorno 8 dicembre 2015 presso 20 “digital store” tra cui shazam, Itunes, Google Play, Amazon, Spotify. Il 19 dicembre, poi, su youtube verrà pubblicato il video ufficiale del brano e da gennaio 2016 il singolo sarà inserito nelle programmazioni radiofoniche di tutta Italia. La distribuzione e la promozione dell’inedito sono affidate all’etichetta discografica Carmine Nappi project.

Cenni di Curriculum di Luigi Paolillo. Diplomato in canto e laureato in canto – teatro musicale (II livello) con 110 e lode presso il conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, Luigi Paolillo attualmente frequenta l’ottavo anno di pianoforte ed è iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli. La sua formazione in canto e recitazione avviene nell’Accademia “Ricordi” di Rita Pavone e Teddy Reno. Approfondisce, poi, i suoi studi con i maestri Marinella De Micco, Luigi Giordano Orsini e Pasquale Tizzani. Nel 2001 lavora con Rita Pavone e Teddy Reno nel musical Gian Burrasca, trasmesso a Canale 5 il 5 gennaio del 2002 è rappresentato in vari teatri d’Italia. Vincitore del 2° premio in qualità di attore nella festa degli sconosciuti ad Alassio, diretta da Teddy Reno e vincitore, come cantante, nel 2004 nella festa della Musica diretta da Teddy Reno nel Palazzetto dello Sport ad Ariccia. Nel 2005 crea la Compagnia Teatrale Scugnizzi in Arte. Debutta, così, nelle vesti di regista ed attore protagonista, in vari teatri d’Italia, con il musical Notre Dame de Paris. Nel 2007 è ospite nel programma “Notte Vanvitelliana” alla Reggia di Caserta, condotto da Massimo Giletti su Rai 2. Dal 2008 ad oggi, continua la sua attività di regista con la Compagnia Teatrale Scugnizzi in Arte, debuttando con i musical Romeo e Giulietta, C’era una volta Scugnizzi e Pinocchio, vincendo due concorsi in qualità di migliore spettacolo e migliore compagnia e classificandosi come migliore interprete. Nel 2014 debutta con le Cinesi di Gluck, rivisitato da Marina Esposito e diretto dal Maestro Pasquale Tizzani. Nel 2015 partecipa al Concerto Lirico – Napoletano ad Atena Festival (Salerno) ed al Concerto Lirico in costume d’epoca al Conservatorio di Avellino diretto dal Maestro Pasquale Tizzani. Attualmente insegna canto in varie accademie di musica e nell’Associazione Teatrale Scugnizzi in Arte.

Erika SitoA cura di Erika Sito -Tra gli artisti campani di talento, è d’uopo annoverare Luigi Paolillo, artista poliedrico di origine casertana. Il suo esordio come cantante avverrà a breve con l’uscita del suo primo inedito dal titolo “Futuro”, brano scritto ed arrangiato da Giuseppe Iadonisi. Il singolo – prodotto dalla Carmine Nappi Project Etichetta Discografica – sarà in distribuzione mondiale il giorno 8 dicembre 2015 presso 20 “digital store” tra cui shazam, Itunes, Google Play, Amazon, Spotify. Il 19 dicembre, poi, su youtube verrà pubblicato il video ufficiale del brano e da gennaio 2016 il singolo sarà inserito nelle programmazioni radiofoniche di tutta Italia. La distribuzione e la promozione dell’inedito sono affidate all’etichetta discografica Carmine Nappi project.

Cenni di Curriculum di Luigi Paolillo. Diplomato in canto e laureato in canto – teatro musicale (II livello) con 110 e lode presso il conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, Luigi Paolillo attualmente frequenta l’ottavo anno di pianoforte ed è iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli. La sua formazione in canto e recitazione avviene nell’Accademia “Ricordi” di Rita Pavone e Teddy Reno. Approfondisce, poi, i suoi studi con i maestri Marinella De Micco, Luigi Giordano Orsini e Pasquale Tizzani. Nel 2001 lavora con Rita Pavone e Teddy Reno nel musical Gian Burrasca, trasmesso a Canale 5 il 5 gennaio del 2002 è rappresentato in vari teatri d’Italia. Vincitore del 2° premio in qualità di attore nella festa degli sconosciuti ad Alassio, diretta da Teddy Reno e vincitore, come cantante, nel 2004 nella festa della Musica diretta da Teddy Reno nel Palazzetto dello Sport ad Ariccia. Nel 2005 crea la Compagnia Teatrale Scugnizzi in Arte. Debutta, così, nelle vesti di regista ed attore protagonista, in vari teatri d’Italia, con il musical Notre Dame de Paris. Nel 2007 è ospite nel programma “Notte Vanvitelliana” alla Reggia di Caserta, condotto da Massimo Giletti su Rai 2. Dal 2008 ad oggi, continua la sua attività di regista con la Compagnia Teatrale Scugnizzi in Arte, debuttando con i musical Romeo e Giulietta, C’era una volta Scugnizzi e Pinocchio, vincendo due concorsi in qualità di migliore spettacolo e migliore compagnia e classificandosi come migliore interprete. Nel 2014 debutta con le Cinesi di Gluck, rivisitato da Marina Esposito e diretto dal Maestro Pasquale Tizzani. Nel 2015 partecipa al Concerto Lirico – Napoletano ad Atena Festival (Salerno) ed al Concerto Lirico in costume d’epoca al Conservatorio di Avellino diretto dal Maestro Pasquale Tizzani. Attualmente insegna canto in varie accademie di musica e nell’Associazione Teatrale Scugnizzi in Arte.

Erika Sito

Lascia una risposta