A.S.L. Salerno P.O. Sapri: grande successo corso la violenza di genere con Alessandra Kustermann e Proc. Vittorio Russo

0

Regione Campania – Provincia di Salerno – Ordine dei Medici di Salerno – Diocesi di Roma – Diocesi di Milano – Diocesi di Napoli – Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro,Vallo della Lucania e Salerno – Prefettura di Salerno.
Corso dal titolo Prevenzione e contrasto della violenza di genere attraverso le Reti territoriali dove si è vista anche la presenza del Cav. Attilio De Lisa (quale cattolico cristiano praticante di Sanza della Diocesi di Teggiano-Policastro appartenente all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa con a capo il Gran Maestro Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica) come dipendente di ruolo dell’A.S.L. Salerno e in qualità di Referente del Governo delle Agende del P.O. di Sapri presso la Direzione Sanitaria all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali avendo l’onore di conoscere una ginecologa di fama nazionale (con massimo rispetto reciproco e di aver fatto notare alla stessa di aver partecipato anche al Forum delle Pediatrie di Salerno discutendo al riguardo e con massima simbiosi ) oltre a quello di rivedere il Procuratore Vittorio Russo che ha visionato di persona la visibilità (ottenuta a proprie spese con consenso del Direttore Sanitario e dopo mancato acquisto da parte dell’Ufficio Economato interpellando anche il suo legale) dell’ufficio di competenza del Cav. De Lisa situata al piano terra a fianco del tabellone già esistente (che indica Reparti,Uffici,Servizi e Direzione Sanitaria con dovuto piano appartenente e ricordando anche la denuncia ad ignoti del mese di aprile 2015 fatta dal Cav. De Lisa presso l’Arma dei carabinieri di Sapri dopo la scomparsa della segnaletica situata nei pressi dell’Ufficio competente e adesso riposizionata già in visione anche della Sede Centrale di Salerno come pure quella posizionata al Piano Terra).
Alessandra Kustermann,la celebre dirigente medico in ostetricia e ginecologia della Clinica Mangiagalli di Milano (di fama nazionale e dal 2009 direttrice dell’unità operativa complessa del Pronto soccorso ed Accettazione della Mangiagalli),si è occupata concretamente di tutela delle donne e dei bambini fondando il centro contro la violenza sessuale e il centro contro la violenza domestica – Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena Incarico attuale Direttore UOC Pronto Soccorso e Accettazione Ostetrico Ginecologico).
Nei suoi interventi e relazioni avvenuti in Aula Magna sia la mattina che il pomeriggio del 2 dicembre 2015 (in presenza di Medici del Pronto Soccorso ed altre U.O.,Inferrmieri,Assistenti Sociali,Ostetriche e Ginecologi),ha apprezzato molto la collaborazione della Caritas e della Chiesa Cattolica in Regione Lombardia dove vive e tutto al riguardo sia la Violenza di Genere che di quella assistita dando una rilevanza notevole a quest’ultima rivolta verso i figli presenti .
Il corso ha avuto inizio nella mattinata con gli onori di casa da parte del Direttore Sanitario Dott.ssa Maria Ruocco,poi nel susseguirsi prima con l’intervento della Dott.ssa Alessandra Kustermann Primario Pronto Soccorso Ostetrico/Ginecologico – Resp. SVSeD (Soccorso Violenza Sessuale e Domestica) Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e Marina Ruspa, ginecologa SVSeD e ASL Milano e dopo sia del Procuratore Vittorio Russo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro della Regione Basilicata che di Donatella Galloni ( Assistente Sociale SV SeD, SBAM e ASL Milano ed Egidio Turetti Resp. Pronto Intervento Minori, Servizi Sociali del Comune di Milano).Regione Campania – Provincia di Salerno – Ordine dei Medici di Salerno – Diocesi di Roma – Diocesi di Milano – Diocesi di Napoli – Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro,Vallo della Lucania e Salerno – Prefettura di Salerno.
Corso dal titolo Prevenzione e contrasto della violenza di genere attraverso le Reti territoriali dove si è vista anche la presenza del Cav. Attilio De Lisa (quale cattolico cristiano praticante di Sanza della Diocesi di Teggiano-Policastro appartenente all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa con a capo il Gran Maestro Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica) come dipendente di ruolo dell’A.S.L. Salerno e in qualità di Referente del Governo delle Agende del P.O. di Sapri presso la Direzione Sanitaria all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali avendo l’onore di conoscere una ginecologa di fama nazionale (con massimo rispetto reciproco e di aver fatto notare alla stessa di aver partecipato anche al Forum delle Pediatrie di Salerno discutendo al riguardo e con massima simbiosi ) oltre a quello di rivedere il Procuratore Vittorio Russo che ha visionato di persona la visibilità (ottenuta a proprie spese con consenso del Direttore Sanitario e dopo mancato acquisto da parte dell’Ufficio Economato interpellando anche il suo legale) dell’ufficio di competenza del Cav. De Lisa situata al piano terra a fianco del tabellone già esistente (che indica Reparti,Uffici,Servizi e Direzione Sanitaria con dovuto piano appartenente e ricordando anche la denuncia ad ignoti del mese di aprile 2015 fatta dal Cav. De Lisa presso l’Arma dei carabinieri di Sapri dopo la scomparsa della segnaletica situata nei pressi dell’Ufficio competente e adesso riposizionata già in visione anche della Sede Centrale di Salerno come pure quella posizionata al Piano Terra).
Alessandra Kustermann,la celebre dirigente medico in ostetricia e ginecologia della Clinica Mangiagalli di Milano (di fama nazionale e dal 2009 direttrice dell’unità operativa complessa del Pronto soccorso ed Accettazione della Mangiagalli),si è occupata concretamente di tutela delle donne e dei bambini fondando il centro contro la violenza sessuale e il centro contro la violenza domestica – Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena Incarico attuale Direttore UOC Pronto Soccorso e Accettazione Ostetrico Ginecologico).
Nei suoi interventi e relazioni avvenuti in Aula Magna sia la mattina che il pomeriggio del 2 dicembre 2015 (in presenza di Medici del Pronto Soccorso ed altre U.O.,Inferrmieri,Assistenti Sociali,Ostetriche e Ginecologi),ha apprezzato molto la collaborazione della Caritas e della Chiesa Cattolica in Regione Lombardia dove vive e tutto al riguardo sia la Violenza di Genere che di quella assistita dando una rilevanza notevole a quest’ultima rivolta verso i figli presenti .
Il corso ha avuto inizio nella mattinata con gli onori di casa da parte del Direttore Sanitario Dott.ssa Maria Ruocco,poi nel susseguirsi prima con l’intervento della Dott.ssa Alessandra Kustermann Primario Pronto Soccorso Ostetrico/Ginecologico – Resp. SVSeD (Soccorso Violenza Sessuale e Domestica) Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e Marina Ruspa, ginecologa SVSeD e ASL Milano e dopo sia del Procuratore Vittorio Russo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro della Regione Basilicata che di Donatella Galloni ( Assistente Sociale SV SeD, SBAM e ASL Milano ed Egidio Turetti Resp. Pronto Intervento Minori, Servizi Sociali del Comune di Milano).