Giovani e cittadinanza europea: a Napoli il dialogo strutturato transazionale organizzato da Amesci

0

Sorrento / Napoli Tra i relatori il sorrentino Michele Vitiello, Vice Presidente del Forum Regionale della Gioventù della Campania , di Sant’ Agnello in Penisola Sorrentina . Giovedì 3 dicembre alle ore 10 nella centenaria cornice dell’Università Federico II di Napoli (via Rodinò, 22) Amesci organizza la tavola rotonda dal titolo “La cittadinanza europea: quarto pilastro dell’UE”. L’evento rappresenta la tappa finale del progetto LAB EUROPE realizzato da Amesci in partnership con IKSZT, organizzazione non profit ungherese, con il co-finanziamento dall’Agenzia nazionale per i giovani nell’ambito del programma comunitario Erasmus plus (Azione Chiave 3). Dopo 7 mesi di seminari preparatori realizzati nelle università italiane e straniere di appartenenza i 70 studenti coinvolti, 40 italiani e 30 ungheresi, si sono dati appuntamento a Napoli per dare il via alla fase finale di questo percorso. In un momento storico politico in cui forte è la distanza che separa le giovani generazioni dalle istituzioni, specie da quelle europee, Amesci ha messo in campo il progetto LAB EUROPE con l’intento di rafforzare il sentimento di appartenenza dei giovani all’Unione Europea e stimolare una partecipazione più attiva e consapevole alla sua costruzione. Attraverso un’esperienza che ha reso gli studenti italiani e stranieri protagonisti delle attività che regolano il Parlamento europeo, si è voluto accrescere la loro consapevolezza del valore del confronto democratico in una società in cui la diversità è fonte di arricchimento culturale e non causa di allontanamento. Alla tavola rotonda, che si svolgerà secondo le moderne tecniche di confronto del dialogo strutturato europeo, gli studenti presenteranno l’esito dei lavori che hanno caratterizzato le varie fasi del progetto, ossia delle proposte su temi di fondamentale rilevanza per la gioventù europea quali la partecipazione, la cittadinanza attiva, l’occupabilità, la formazione e la mobilità internazionale. A confrontarsi con i giovani, dopo i saluti di apertura di Marco Musella, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Federico II di Napoli, ci sarannoSerena Angioli, Assessore alle Politiche Giovanili e ai Fondi Europei della Regione Campania; Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani del Comune di Napoli;Severino Nappi, Responsabile Nazionale Dipartimento Lavoro e Sviluppo di Forza Italia; Enrico Maria Borrelli, fondatore e presidente di Amesci; Vincenzo Caputo, vice Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Confindustria; Daniela La Foresta, delegata Erasmus+ dell’Università degli Studi di Napoli; Michele Vitiello, vice presidente Forum regionale della Gioventù della Campania.

Sorrento / Napoli Tra i relatori il sorrentino Michele Vitiello, Vice Presidente del Forum Regionale della Gioventù della Campania , di Sant' Agnello in Penisola Sorrentina . Giovedì 3 dicembre alle ore 10 nella centenaria cornice dell’Università Federico II di Napoli (via Rodinò, 22) Amesci organizza la tavola rotonda dal titolo “La cittadinanza europea: quarto pilastro dell’UE”. L’evento rappresenta la tappa finale del progetto LAB EUROPE realizzato da Amesci in partnership con IKSZT, organizzazione non profit ungherese, con il co-finanziamento dall’Agenzia nazionale per i giovani nell’ambito del programma comunitario Erasmus plus (Azione Chiave 3). Dopo 7 mesi di seminari preparatori realizzati nelle università italiane e straniere di appartenenza i 70 studenti coinvolti, 40 italiani e 30 ungheresi, si sono dati appuntamento a Napoli per dare il via alla fase finale di questo percorso. In un momento storico politico in cui forte è la distanza che separa le giovani generazioni dalle istituzioni, specie da quelle europee, Amesci ha messo in campo il progetto LAB EUROPE con l’intento di rafforzare il sentimento di appartenenza dei giovani all’Unione Europea e stimolare una partecipazione più attiva e consapevole alla sua costruzione. Attraverso un’esperienza che ha reso gli studenti italiani e stranieri protagonisti delle attività che regolano il Parlamento europeo, si è voluto accrescere la loro consapevolezza del valore del confronto democratico in una società in cui la diversità è fonte di arricchimento culturale e non causa di allontanamento. Alla tavola rotonda, che si svolgerà secondo le moderne tecniche di confronto del dialogo strutturato europeo, gli studenti presenteranno l’esito dei lavori che hanno caratterizzato le varie fasi del progetto, ossia delle proposte su temi di fondamentale rilevanza per la gioventù europea quali la partecipazione, la cittadinanza attiva, l’occupabilità, la formazione e la mobilità internazionale. A confrontarsi con i giovani, dopo i saluti di apertura di Marco Musella, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Federico II di Napoli, ci sarannoSerena Angioli, Assessore alle Politiche Giovanili e ai Fondi Europei della Regione Campania; Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani del Comune di Napoli;Severino Nappi, Responsabile Nazionale Dipartimento Lavoro e Sviluppo di Forza Italia; Enrico Maria Borrelli, fondatore e presidente di Amesci; Vincenzo Caputo, vice Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Confindustria; Daniela La Foresta, delegata Erasmus+ dell’Università degli Studi di Napoli; Michele Vitiello, vice presidente Forum regionale della Gioventù della Campania.