Il FC Sorrento rifila una cinquina al Sorrento Calcio

0

Ed allunga sul Città di Nocera

 

Sorrento –  Il FC Sorrento batte con una cinquina secca al Campo Italia il Sorrento Calcio ed allunga sul sconfitto Città di Nocera.

La squadra di mister Ferraro fa un solo boccone degli ospiti, specie nella ripresa, con una doppietta  di Vitale e con le reti di Arpino, Scarpa e Gargiulo in una gara a senso unico in cui gli avversari hanno potuto mettere in campo quel che potevano. È stata una gara dal clima, per certi versi, surreale per la città di Sorrento e per molti, ma oggi erano di fronte due compagini che hanno degli obiettivi diversi. Il FC Sorrento che è stato costruito per salire nella categoria superiore ed il Sorrento Calcio per restare in quella massima della Campania. I rossoneri di casa, nonostante l’agonismo e per certi versi l’alto pressing su cui si sono basati quelli ospiti, hanno messo in campo tutta la loro esperienza giostrando bene la sfera e costruendo delle azioni pericolose che hanno messo non poco in difficoltà la retroguardia del Sorrento Calcio. Dal canto suo la squadra del neo allenatore Vecchione ha dato quel che poteva, ma si è affacciata quasi mai verso la porta difesa da Russo, solo in due occasioni sui calci piazzati.

Goals – È stata una manita ma ci poteva anche uscire un qualcosa di più, ma le reti realizzate bastano ed avanzato anche per tenere ad una certa debita distanza il Città di Nocera anche su questo versante.

La goleada inizia dopo che sul cronometro sono passati quindici minuti: De Rosa invita Vitale che innesca un tiro parabolico in area dalla destra che si infila sotto la traversa con un proteso Imbimbo che non può fare nulla. Tutte le atre segnature avvengono nei secondi quarantacinque minuti. Ne passano solo sette ed ecco che arriva il raddoppio di Arpino che con un colpo di testa mette la sfera sul secondo palo su una punizione di Scarpa e l’uscita a vuoto dell’estremo avversario. Il tris arriva al 14’ con Temponi che innesca il solitario Vitale che mette fuori causa Imbimbo con una palla diagonale che sbatte sul palo e poi entra in rete. La quarta rete al 29’ e ad opera del capitano Scarpa su un calcio di rigore concesso per un atterramento in area di Gargiulo ad opera di Genovese e trasformato alla sinistra del portiere del Sorrento Calcio. Chiude il conto la cinquina realizzata al 40’ da Gargiulo che ben imbeccato da Scarpa piazza un diagonale vincente.

La gara – Non c’è stata storia e lo si è visto fin dai primi minuti: al 4’ da un angolo di Scarpa c’è il colpo di testa di Vitale che cozza sotto la traversa ma sfera ritorna in campo, poi al 10’ è larga l’incornata di Temponi. La prima rete apre le danze ed il FC Sorrento non si ferma con una botta di poco alta sulla traversa da parte di Maisto al 16’, mentre quattro primi dopo la rovesciata a centro area di Gargiulo passa vicino al palo. La squadra di casa al 24’ innesca Vitale che dai venticinque metri circa fa partire una palla che sfiora l’incrocio. Il Sorrento Calcio gioca con agonismo non disdegnando di creare qualche sortita ma si deve difendere a denti stretti. Così come avviene al 29’ quando il tacco in area di Vitale è contratto in corner da un difensore e lo stesso attaccante manda dopo due primi una palla di poco larga. Prima che si va negli spogliatori Gargiulo innesca una sfera che è respinta a pugni dall’estremo rossonero ospite al 48’.

La gara non cambia volto al ritorno in campo e vede un tambureggiare dei rossoneri locali che al 4’ con Scarpa impegnano Imbimbo a respingere il suo tiro, c’è sia il raddoppio che il tris e poi sempre Scarpa al 17’ impegna ancora l’estremo del Sorrento Calcio con una respinta ed al 25’ la punizione di Spina L passa sopra la traversa di un metro circa. La quarta rete chiude praticamente la gara  ed al 34’ l’altra punizione in due che è finalizzata da Marano sorvola la trasversale di circa un metro e mezzo. Ormai nel finale c’è solo da mettere nero su bianco per quel che riguarda che al 39’ il pallonetto di Vitale viene momentaneamente neutralizzato da Imbimbo ma la sfera ritorna allo stesso attaccante che conclude sopra al legno superiore. Ed infine la quinta rete con il pallonetto al 46’ che non sorprende Imbimbo. Ora il FC Sorrento con la concomitante sconfitta del Città di Nocera in quel di Eboli allunga in classifica di quattro punti e domenica si va in quel di Marigliano.

 

Novantunesimo – Un esordio più che positivo per mister Ferraro perché valuta che “è stata una buona prestazione ma il campionato è ancora lungo”. Solo da pochi giorni alla guida di un team che vuole ascendere alla categoria superiore non ha stravolto molto riguardo al modulo: “Il 4-3-3- è quello giusto e non ho voluto cambiare nulla. Un allenatore deve vagliare il materiale che ha disposizione”. Sulla gara ha visto che in qualche momento i suoi si sono inerpicati in giocate fantascientifiche o solitarie per cui “bisogna trovare delle giocate semplici”. Valuta che i suoi ragazzi “sono positivi, che voglio lavorare ed arrivare a centrare l’obiettivo. Poi come allenatore mi piace avere in ogni ruolo un doppione, perché il campionato di Eccellenza è agguerrito”.

La cosa positiva che lui ha sottolineato e che “il mio vero vantaggio è stato di conoscere l’ambiente di Sorrento ed essa mi da molte emozioni specie ad uno che è nato in penisola sorrentina. Per me questa è una partenza importante”. Sul Sorrento Calcio lo valuta “una buona squadra che non mi è parsa tanto da bassa classifica”. Per quel che riguarda il fatto di essere prima e di avere quattro punti sul Città di Nocera va dritto: “Non bisogna pensare alla classifica ma bisogna lavorare e non abbassare la guardia perché credo che è un girone equilibrato”.

Il direttore sportivo del Sorrento Calcio il “nostro obiettivo è la salvezza e salvare il Sorrento”. Il fatto che la squadra non sta andando bene è perché “nel periodo che la dovevamo costruire c’è stato altro in programma. Comunque tra qualche giorno presenteremo il nuovo allenatore e sei giocatori nuovi che hanno giocato in Serie D che in Eccellenza”. Sulla gara odierna conferma che “oggi potevamo solo opporre l’agonismo contro dei giocatori come Vitale e Scarpa”.

 

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 12^ GIORNATA

 

FC SORRENTO – SORRENTO CALCIO    5-0

Goals: 15’pt e 14’st Vitale; 4’st Arpino, 29’ Scarpa (rig), 40’ Gargiulo.

 

FC SORRENTO (4-3-3): Russo sv; Sozio 6, Scognamiglio 6, Arpino 6.5, De Gregorio 6; De Rosa 6.5 (38’st Terminiello sv), Maisto 6 (16’st Serrapica), Temponi 6 (31’st Esposito sv); Vitale 6.5, Gargiulo 6.5, Scarpa 6. 

A disp: Zurino, Izzo, Cappelluccio, Tipaldi.   Allen:Giovanni Ferraro 6.

SORRENTO CALCIO (4-1-4-1): Imbimbo 6.5; Shullazi 5, Vangone 5 (17’st Severino 5), Perrino 5 Genovese 5; Traorè 5; Spina L 5 (36’st Giordano sv), Marano 6.5, Cimmino 5, Tresor 5; Coquin 5 (1’st Musto 5).

 A disp: Feo, Moscaritolo, Spina M, D’Onofrio.     Allen: Omar Vecchione 5.

Arbitro: Orazio Crescenzi di Napoli 5.5.

Assistenti: Gerardo Borriello e Giuseppe Fresa di Battipaglia.

Ammonti: pt – 5’ Vangone (SC), 18’ Maisto (FCS), 41’ Severino (SC); st – 6’ Marano (SC), 20’ Scognamiglio (FCS), 21’ Musto (SC).

Note: giornata serena, 18°; erba sintetica buona; spettatori 650 circa. (140 del Sorrento Calcio)

Angoli: 5-1.   Recupero:   4’pt e 4’st.

 

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

 

Ed allunga sul Città di Nocera

 

Sorrento –  Il FC Sorrento batte con una cinquina secca al Campo Italia il Sorrento Calcio ed allunga sul sconfitto Città di Nocera.

La squadra di mister Ferraro fa un solo boccone degli ospiti, specie nella ripresa, con una doppietta  di Vitale e con le reti di Arpino, Scarpa e Gargiulo in una gara a senso unico in cui gli avversari hanno potuto mettere in campo quel che potevano. È stata una gara dal clima, per certi versi, surreale per la città di Sorrento e per molti, ma oggi erano di fronte due compagini che hanno degli obiettivi diversi. Il FC Sorrento che è stato costruito per salire nella categoria superiore ed il Sorrento Calcio per restare in quella massima della Campania. I rossoneri di casa, nonostante l’agonismo e per certi versi l’alto pressing su cui si sono basati quelli ospiti, hanno messo in campo tutta la loro esperienza giostrando bene la sfera e costruendo delle azioni pericolose che hanno messo non poco in difficoltà la retroguardia del Sorrento Calcio. Dal canto suo la squadra del neo allenatore Vecchione ha dato quel che poteva, ma si è affacciata quasi mai verso la porta difesa da Russo, solo in due occasioni sui calci piazzati.

Goals – È stata una manita ma ci poteva anche uscire un qualcosa di più, ma le reti realizzate bastano ed avanzato anche per tenere ad una certa debita distanza il Città di Nocera anche su questo versante.

La goleada inizia dopo che sul cronometro sono passati quindici minuti: De Rosa invita Vitale che innesca un tiro parabolico in area dalla destra che si infila sotto la traversa con un proteso Imbimbo che non può fare nulla. Tutte le atre segnature avvengono nei secondi quarantacinque minuti. Ne passano solo sette ed ecco che arriva il raddoppio di Arpino che con un colpo di testa mette la sfera sul secondo palo su una punizione di Scarpa e l’uscita a vuoto dell’estremo avversario. Il tris arriva al 14’ con Temponi che innesca il solitario Vitale che mette fuori causa Imbimbo con una palla diagonale che sbatte sul palo e poi entra in rete. La quarta rete al 29’ e ad opera del capitano Scarpa su un calcio di rigore concesso per un atterramento in area di Gargiulo ad opera di Genovese e trasformato alla sinistra del portiere del Sorrento Calcio. Chiude il conto la cinquina realizzata al 40’ da Gargiulo che ben imbeccato da Scarpa piazza un diagonale vincente.

La gara – Non c’è stata storia e lo si è visto fin dai primi minuti: al 4’ da un angolo di Scarpa c’è il colpo di testa di Vitale che cozza sotto la traversa ma sfera ritorna in campo, poi al 10’ è larga l’incornata di Temponi. La prima rete apre le danze ed il FC Sorrento non si ferma con una botta di poco alta sulla traversa da parte di Maisto al 16’, mentre quattro primi dopo la rovesciata a centro area di Gargiulo passa vicino al palo. La squadra di casa al 24’ innesca Vitale che dai venticinque metri circa fa partire una palla che sfiora l’incrocio. Il Sorrento Calcio gioca con agonismo non disdegnando di creare qualche sortita ma si deve difendere a denti stretti. Così come avviene al 29’ quando il tacco in area di Vitale è contratto in corner da un difensore e lo stesso attaccante manda dopo due primi una palla di poco larga. Prima che si va negli spogliatori Gargiulo innesca una sfera che è respinta a pugni dall’estremo rossonero ospite al 48’.

La gara non cambia volto al ritorno in campo e vede un tambureggiare dei rossoneri locali che al 4’ con Scarpa impegnano Imbimbo a respingere il suo tiro, c’è sia il raddoppio che il tris e poi sempre Scarpa al 17’ impegna ancora l’estremo del Sorrento Calcio con una respinta ed al 25’ la punizione di Spina L passa sopra la traversa di un metro circa. La quarta rete chiude praticamente la gara  ed al 34’ l’altra punizione in due che è finalizzata da Marano sorvola la trasversale di circa un metro e mezzo. Ormai nel finale c’è solo da mettere nero su bianco per quel che riguarda che al 39’ il pallonetto di Vitale viene momentaneamente neutralizzato da Imbimbo ma la sfera ritorna allo stesso attaccante che conclude sopra al legno superiore. Ed infine la quinta rete con il pallonetto al 46’ che non sorprende Imbimbo. Ora il FC Sorrento con la concomitante sconfitta del Città di Nocera in quel di Eboli allunga in classifica di quattro punti e domenica si va in quel di Marigliano.

 

Novantunesimo – Un esordio più che positivo per mister Ferraro perché valuta che “è stata una buona prestazione ma il campionato è ancora lungo”. Solo da pochi giorni alla guida di un team che vuole ascendere alla categoria superiore non ha stravolto molto riguardo al modulo: “Il 4-3-3- è quello giusto e non ho voluto cambiare nulla. Un allenatore deve vagliare il materiale che ha disposizione”. Sulla gara ha visto che in qualche momento i suoi si sono inerpicati in giocate fantascientifiche o solitarie per cui “bisogna trovare delle giocate semplici”. Valuta che i suoi ragazzi “sono positivi, che voglio lavorare ed arrivare a centrare l’obiettivo. Poi come allenatore mi piace avere in ogni ruolo un doppione, perché il campionato di Eccellenza è agguerrito”.

La cosa positiva che lui ha sottolineato e che “il mio vero vantaggio è stato di conoscere l’ambiente di Sorrento ed essa mi da molte emozioni specie ad uno che è nato in penisola sorrentina. Per me questa è una partenza importante”. Sul Sorrento Calcio lo valuta “una buona squadra che non mi è parsa tanto da bassa classifica”. Per quel che riguarda il fatto di essere prima e di avere quattro punti sul Città di Nocera va dritto: “Non bisogna pensare alla classifica ma bisogna lavorare e non abbassare la guardia perché credo che è un girone equilibrato”.

Il direttore sportivo del Sorrento Calcio il “nostro obiettivo è la salvezza e salvare il Sorrento”. Il fatto che la squadra non sta andando bene è perché “nel periodo che la dovevamo costruire c’è stato altro in programma. Comunque tra qualche giorno presenteremo il nuovo allenatore e sei giocatori nuovi che hanno giocato in Serie D che in Eccellenza”. Sulla gara odierna conferma che “oggi potevamo solo opporre l’agonismo contro dei giocatori come Vitale e Scarpa”.

 

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 12^ GIORNATA

 

FC SORRENTO – SORRENTO CALCIO    5-0

Goals: 15’pt e 14’st Vitale; 4’st Arpino, 29’ Scarpa (rig), 40’ Gargiulo.

 

FC SORRENTO (4-3-3): Russo sv; Sozio 6, Scognamiglio 6, Arpino 6.5, De Gregorio 6; De Rosa 6.5 (38’st Terminiello sv), Maisto 6 (16’st Serrapica), Temponi 6 (31’st Esposito sv); Vitale 6.5, Gargiulo 6.5, Scarpa 6. 

A disp: Zurino, Izzo, Cappelluccio, Tipaldi.   Allen:Giovanni Ferraro 6.

SORRENTO CALCIO (4-1-4-1): Imbimbo 6.5; Shullazi 5, Vangone 5 (17’st Severino 5), Perrino 5 Genovese 5; Traorè 5; Spina L 5 (36’st Giordano sv), Marano 6.5, Cimmino 5, Tresor 5; Coquin 5 (1’st Musto 5).

 A disp: Feo, Moscaritolo, Spina M, D’Onofrio.     Allen: Omar Vecchione 5.

Arbitro: Orazio Crescenzi di Napoli 5.5.

Assistenti: Gerardo Borriello e Giuseppe Fresa di Battipaglia.

Ammonti: pt – 5’ Vangone (SC), 18’ Maisto (FCS), 41’ Severino (SC); st – 6’ Marano (SC), 20’ Scognamiglio (FCS), 21’ Musto (SC).

Note: giornata serena, 18°; erba sintetica buona; spettatori 650 circa. (140 del Sorrento Calcio)

Angoli: 5-1.   Recupero:   4’pt e 4’st.

 

 

GIUSEPPE SPASIANO