Presentato con successo il nuovo libro di Antonio Masi “Il mio Novecento”, a Venafro (CB).

0

Articolo di Maurizio Vitiello – Presentato, a Venafro, con successo il nuovo libro di Antonio Masi “Il mio Novecento”, Edizioni Eva, Venafro.

 

Presenti scrittori, intellettuali, artisti e anche tanta gente alla presentazione, avvenuta a Venafro nei giorni scorsi, del nuovo libro, “Il mio Novecento” (Edizioni Eva, Venafro 2010, pp. 188, € 15,00), del venafrano Antonio Masi, già noto ai lettori molisani per le sue precedenti pubblicazioni Affettuosamente da Venafro e La fiera nel tempo – Mercanti e avventori a Venafro e altrove”.

Di notevole interesse gli interventi dei relatori Vincenzina Scarabeo, che fungeva anche da moderatrice, Amerigo Iannacone, Aldo Cervo e Carmine Brancaccio.

Si è commosso l’autore, che ha ringraziato, prima di passare la mano alle note musicali di Remo Passarelli.

“Il mio Novecento” è un libro ricco: documento e racconto, ricordi e denuncia, citazioni e pensieri, persone e luoghi, atmosfere e colore; insomma, è un libro che arricchisce la bibliografia venafrana e merita di avere un suo spazio in tutte le biblioteche molisane, pubbliche e private.

Riportiamo qui un breve passo del libro: “Qui ritrovo i volti degli ultimi contadini che salutai nel 1960 e subito iniziano domande sul tempo trascorso, senza interrompere il gioco. Osservo ad uno ad uno i più anziani. Mi commuovo. Rivedo nei loro volti i tanti contadini che lasciai, mezzo secolo fa, seduti dietro il chiosco dei giornali in piazza Garibaldi, timorosi di farsi notare dal fattore, mentre l’oratore comunista continuava a parlare sul carro agricolo trasformato in  palco. In tutti ritrovo gli stessi tratti, la stessa sensibilità contadina. La ritrovo sul dorso delle loro mani rugose, rattrappite dal vento e dalla fatica.”

Libro da leggere per meglio comprendere il Molise.

Maurizio Vitiello