Salerno. Sul lungomare apre il mercatino. Domani il taglio del nastro di “Buongiorno Italia”. Alle 19 fuochi pirotecnici

0

Salerno. L’attesa è terminata. Domani sera sarà ufficialmente inaugurato il mercatino di “Buongiorno Italia”. L’appuntamento è fissato per le ore 18 sul lungomare Trieste dove sono stati allestiti i cento stand in rappresentanza delle eccellenze italiane. Alle ore 19 ci sarà lo spettacolo di fuochi pirotecnici. Sarà un momento indubbiamente emozionante che lascerà a bocca aperta tutti i presenti. I fuochi d’artificio sanciranno l’inizio ufficiale dell’evento che proseguirà fino al prossimo 6 gennaio. Per oltre un mese i golosi e non solo avranno la possibilità di apprezzare il meglio dell’enogastronomia italiana . Dai salumi del Trentino fino ai dolci della Sicilia, sarà possibile fare un tour dell’Italia attraverso i suoi prodotti tipici. Non solo cibo, “Buongiorno Italia” sarà anche una vetrina per i prodotti dell’artigianato locale. Piccoli e grandi oggetti per la casa che possono diventare anche delle originali idee regalo. Tra le novità di questa edizione la presenza di stand provenienti dal Perù e la casa di Babbo Natale allestita a piazza Cavour. Uno spazio pensato a misura di bambini, i veri protagonisti di questa festa. Vale la pena ricordare che quest’anno scade la convenzione tra il Comune di Salerno e “Buongiorno Italia”. Sono infatti già trascorsi da tre anni da quando le casette di legno fecero la loro prima comparsa nel centro cittadino. Al momento, l’Amministrazione ancora non ha deciso se prorogare o meno l’accordo. Naturalmente i rappresentanti di “Buongiorno Italia” sperano che questo possa avvenire, ma lo sperano anche i salernitani che, ormai, attendono con ansia l’apertura del mercatino che rappresenta un elemento caratterizzante dell’atmosfera natalizia. Nell’attesa di capire come si svilupperà la vicenda, non resta che approfittare di questi giorni regalandosi una piacevole passeggiata tra gli stand accompagnati dal sottofondo musicale delle canzoni natalizie. Un modo diverso e goloso di trascorrere un pomeriggio di festa. (La Città di Salerno)

Salerno. L’attesa è terminata. Domani sera sarà ufficialmente inaugurato il mercatino di “Buongiorno Italia”. L’appuntamento è fissato per le ore 18 sul lungomare Trieste dove sono stati allestiti i cento stand in rappresentanza delle eccellenze italiane. Alle ore 19 ci sarà lo spettacolo di fuochi pirotecnici. Sarà un momento indubbiamente emozionante che lascerà a bocca aperta tutti i presenti. I fuochi d’artificio sanciranno l’inizio ufficiale dell’evento che proseguirà fino al prossimo 6 gennaio. Per oltre un mese i golosi e non solo avranno la possibilità di apprezzare il meglio dell’enogastronomia italiana . Dai salumi del Trentino fino ai dolci della Sicilia, sarà possibile fare un tour dell’Italia attraverso i suoi prodotti tipici. Non solo cibo, “Buongiorno Italia” sarà anche una vetrina per i prodotti dell’artigianato locale. Piccoli e grandi oggetti per la casa che possono diventare anche delle originali idee regalo. Tra le novità di questa edizione la presenza di stand provenienti dal Perù e la casa di Babbo Natale allestita a piazza Cavour. Uno spazio pensato a misura di bambini, i veri protagonisti di questa festa. Vale la pena ricordare che quest’anno scade la convenzione tra il Comune di Salerno e “Buongiorno Italia”. Sono infatti già trascorsi da tre anni da quando le casette di legno fecero la loro prima comparsa nel centro cittadino. Al momento, l’Amministrazione ancora non ha deciso se prorogare o meno l’accordo. Naturalmente i rappresentanti di “Buongiorno Italia” sperano che questo possa avvenire, ma lo sperano anche i salernitani che, ormai, attendono con ansia l’apertura del mercatino che rappresenta un elemento caratterizzante dell’atmosfera natalizia. Nell’attesa di capire come si svilupperà la vicenda, non resta che approfittare di questi giorni regalandosi una piacevole passeggiata tra gli stand accompagnati dal sottofondo musicale delle canzoni natalizie. Un modo diverso e goloso di trascorrere un pomeriggio di festa. (La Città di Salerno)

Lascia una risposta