Grazie Bar dei Fiori, finalmente possiamo ascoltare dal vivo le canzoni del cantatutore Nicola Caso

0

“Grazie Bar dei Fiori!”. Mi trovavo in Piazza Lauro a Sorrento e sono stato incuriosito da questa esclamazione di una giovanissima, che seguiva entusiasta lo spettacolo organizzato dal Bar dei Fiori, in Sorrento, in cui si esibiva il noto gruppo “Nicola Caso & Soulplayers”. Quando le ho chiesto di spiegarmi il senso della sua espressione, mi ha risposto: ”Finalmente possiamo ascoltare, qui, dal vivo, le canzoni del nuovo album di Nicola Caso, “Spaghetti Roots!”.

Nicola è un genialissimo artista, cantautore, che sa offrire testi, mai banali e commerciali, su musiche suggestive, come su vassoi che rendono il tutto più appetitoso. Molto apprezzato per il suo primo Album “Neapolitan Hard Pop” (11 ottobre 2007), best seller in Penisola Sorrentina, che piacque, commosse e divertì con i suoi contenuti, espressi in un linguaggio particolarmente incisivo, che si muove, con apparente leggerezza, dalla denuncia sociale all’ironia garbata, dall’osservazione sottile e graffiante di alcuni atteggiamenti umani al sogno, dalla delicatezza tenera e profonda dell’amore alla passione che ci umilia e ci avvilisce, fino al sentimento struggente di un’amicizia vera, più viva che mai, in una fede che rende tutto più reale, “Addu’ te”.

Ho ascoltato con la folla i nuovi motivi: una voce intensa e avvolgente, ora lieve ora sorniona, espressione di chi canta con intensità emotiva tale da farci vibrare all’unisono col proprio canto.

Il pubblico, numeroso, che aveva seguito tutto lo spettacolo partecipando da attore più che da spettatore si è, alla fine, affollato intorno al gruppo: un clima piacevole, espressione di amicizia e di stima.

Questo nuovo album, “Spaghetti Roots”, ha caratteristiche particolari; è diverso dal primo tanto per il contenuto che per la musica: c’è sempre l’uomo pensante, la forza dei testi, nulla è ovvio, tutto è detto con un linguaggio che ci prende e ci sorprende… ascoltare per credere! Toccante la canzone “Ninna Nanna”, dolcissimo “Smoke my soul”, particolari i contenuti  di “Catene” e di “Pensieri Sparsi”, psicologicamente stimolante “Quando il male se ne va!” e “Vota Antonio”, tra le più richieste.

Artisti professionisti questi che, ci auguriamo, non vengano ignorati proprio dalla loro terra. Quel “Grazie….!” era  l’espressione di chi non aveva potuto seguire il gruppo e aveva ascoltato il cd e aveva saputo che erano stati accolti con grande entusiasmo in luoghi come Vallo della Lucania o in altre località scomode da raggiungere e che desiderava ascoltarli dal vivo.

Nicola non spunta come un fungo nel mondo musicale, vive di musica fin dall’età di 16 anni, servendosi della musica come di uno strumento creativo, un gioco, se si vuole, ma sempre ben finalizzato, come dimostrano le sue numerosissime canzoni, depositate alla S.I.A.E. come Compositore melodista e Autore, e i suoi numerosi e prestigiosi riconoscimenti. Lo ha visto emergere il Fraschini di Pavia, La Cupola D’oro di Boario Terme, Cesano Maderno ecc., lo ha visto vincitore e poi ospite il Festival di Contursi Terme; ultimamente è stato in Francia sulla Costa Azzurra, per collaborare con dj di Nizza, come compositore, vocalist ed arrangiatore, a un cd, che è poi stato presentato a Montecarlo, al White Palace, e che verrà diffuso anche nel Regno Unito.

Ascoltarlo è un piacere e speriamo di vederlo presto in altre, certamente suggestive, manifestazioni musicali.