Bate Borisov-Bayer Leverkusen – Chicharito contro Hleb: una sfida tra grandi

0

Chicharito salvaci tu ! Il Bayer Leverkusen si affida all’estro di Javier “Chicharito” Hernandez per fare il colpo in Bielorussia nella speranza che il Barcellona, dopo l’esaltante vittoria in casa del Real Madrid, abbia ancora la concentrazione necessaria per non farsi sgambettare dalla Roma. «Chicharito è la nostra assicurazione sulla vita – racconta il portiere Bernd Leno – I suoi gol sono importantissimi, ma non meno impressionante è la sua capacità di aiutare la squadra con movimenti e intuizioni che aprono gli spazi ai compagni». Il brevilineo bomber messicano è andato a segno anche sabato, con una doppietta in casa dell’Eintracht Francoforte. Nelle ultime sette partite ha segnato dieci reti. Schmidt voleva farlo riposare contro l’Eintracht, perché era appena rientrato dalla vittoriosa trasferta del Messico in Honduras nelle qualificazioni mondiali. Il numero 7 ex Manchester United e Real Madrid invece ha insistito per essere in campo. Il Bayer era reduce da tre sconfitte di fila e lui, per quanto stanco, non se la sentiva di marcare visita. «Eccezionale la sua prestazione dopo avere dormito solo due ore in aereo», ha sottolineato il campione del mondo Christoph Kramer. Al momento magico dell’attaccante messicano fa riscontro l’emergenza in difesa per la squalifica di capitan Toprak e Papadopoulos e l’indisponibilità dello sfortunato Jedvaj. Di conseguenza Schmidt deve scegliere tra l’inesperto brasiliano Ramalho (solo 217 minuti di Bundesliga) e l’esterno mancino tedesco Boenisch da utilizzare al centro. Un ballottaggio denso di incognite, molto rischioso, ma senza alternative. Nell’andata, a Leverkusen, il Bate è stato travolto 4-1. Quindi ha battuto la Roma, ma è andato ko nelle due partite col Barcellona. le parole. «Se adesso vinciamo con i tedeschi, possiamo giocarci l’ingresso negli ottavi nello scontro diretto in casa della Roma – fa i calcoli Aliaksandr Hleb, 34enne indomabile con un fulgido passato in Bundesliga – E’ una sfida apertissima e vogliamo vincerla». In Bielorussia il campionato è finito da due settimane. Il Bate lo ha conquistato per la decima volta di fila. I campioni hanno tenuto caldo il motore negli ottavi della Coppa nazionale asfaltando per 5-0 il Granit. Per Hleb stasera potrebbe essere l’ultima uscita con la maglia gialloblù agli ordini di Jermakowitch. E’ in scadenza di contratto e a gennaio può accasarsi di nuovo all’estero.

Fonte:corrieredellosport

Chicharito salvaci tu ! Il Bayer Leverkusen si affida all'estro di Javier "Chicharito" Hernandez per fare il colpo in Bielorussia nella speranza che il Barcellona, dopo l'esaltante vittoria in casa del Real Madrid, abbia ancora la concentrazione necessaria per non farsi sgambettare dalla Roma. «Chicharito è la nostra assicurazione sulla vita – racconta il portiere Bernd Leno – I suoi gol sono importantissimi, ma non meno impressionante è la sua capacità di aiutare la squadra con movimenti e intuizioni che aprono gli spazi ai compagni». Il brevilineo bomber messicano è andato a segno anche sabato, con una doppietta in casa dell'Eintracht Francoforte. Nelle ultime sette partite ha segnato dieci reti. Schmidt voleva farlo riposare contro l'Eintracht, perché era appena rientrato dalla vittoriosa trasferta del Messico in Honduras nelle qualificazioni mondiali. Il numero 7 ex Manchester United e Real Madrid invece ha insistito per essere in campo. Il Bayer era reduce da tre sconfitte di fila e lui, per quanto stanco, non se la sentiva di marcare visita. «Eccezionale la sua prestazione dopo avere dormito solo due ore in aereo», ha sottolineato il campione del mondo Christoph Kramer. Al momento magico dell'attaccante messicano fa riscontro l'emergenza in difesa per la squalifica di capitan Toprak e Papadopoulos e l'indisponibilità dello sfortunato Jedvaj. Di conseguenza Schmidt deve scegliere tra l'inesperto brasiliano Ramalho (solo 217 minuti di Bundesliga) e l'esterno mancino tedesco Boenisch da utilizzare al centro. Un ballottaggio denso di incognite, molto rischioso, ma senza alternative. Nell'andata, a Leverkusen, il Bate è stato travolto 4-1. Quindi ha battuto la Roma, ma è andato ko nelle due partite col Barcellona. le parole. «Se adesso vinciamo con i tedeschi, possiamo giocarci l'ingresso negli ottavi nello scontro diretto in casa della Roma – fa i calcoli Aliaksandr Hleb, 34enne indomabile con un fulgido passato in Bundesliga – E' una sfida apertissima e vogliamo vincerla». In Bielorussia il campionato è finito da due settimane. Il Bate lo ha conquistato per la decima volta di fila. I campioni hanno tenuto caldo il motore negli ottavi della Coppa nazionale asfaltando per 5-0 il Granit. Per Hleb stasera potrebbe essere l'ultima uscita con la maglia gialloblù agli ordini di Jermakowitch. E' in scadenza di contratto e a gennaio può accasarsi di nuovo all'estero.

Fonte:corrieredellosport

Lascia una risposta