Un discreto Massa Lubrense non resiste al Città di Nocera

0

Un gol per tempo di Carotenuto e Scibilia

 

Redazione – È un buon Massa Lubrense ma il Città di Nocera non perdona e lo batte con un gol per tempo di Carotenuto e Scibilia.

Il campionato è un’altra cosa e lo si è visto in una partita in cui i molossi si volevano ridestare dalla sconfitta subita contro il FC Sorrento e lo fanno contro il fanalino di coda Massa Lubrense che però nonostante il risultato sia sfavorevole non ha demeritato.

I nerazzurri scendono al ‘San Francesco’ con una vena timorosa come si vede fin dai primi minuti e lasciano campo libero alla squadra di mister Esposito che prende subito in mano il pallino del gioco danzando bene solo quando hanno a favore o una punizione o un calcio d’angolo. Per cui si evince che nella prima metà della prima frazione i costieri non hanno corso dei pericoli letali sua azione: siamo al 9’ e la punizione di Carotenuto  è rifinita dalla testa di Cacace ma è messa in corner. La difesa costiera tiene botta e Carotenuto al 14’ manda la sfera alle stelle, poi al 18’ lo stesso si esibisce ancora su punizione ma la testa di Criscuolo manda ancora una volta la sfera alta. Passano sei primi ed ancora c’è un’inzuccata, e stavolta è da parte del Massa che finalmente si fa vivo: sul corner di Alteri c’è Esposito che non trova il bersaglio. Dai e ridai ed ecco che i rossoneri ci lasciano lo zampino al 30’: c’è una punizione dal limite dell’area che è sempre battuta da Carotenuto e la sfera scavalca la barriera e si insacca sul secondo palo.

I costieri fino al triplice fischio tengono bene botta ma su di loro si abbatte la tegola che il portiere Fiorentino P a causa di un problema muscolare, la cui entità sarà valutata nei prossimi giorni, e poi quando siamo al settimo minuto di recupero crea in area una situazione di batti e ribatti che è conclusa da Vanacore fuori.

Al ritorno in campo i molossi subito tentano di sorprendere i costieri ma Scibilia manda la sfera alta, passano solo sessanta secondi ed una punizione di Altieri e conclusa debolmente da Buonomo tra le braccia dell’estremo agrese. La squadra di mister Russo sembra avere un passo differente ed al 5’ Gargiulo innesca Vanacore ma il suo tiro cross passa sopra la traversa. La gara si vivacizza di più ed al 9’ la conclusione di Lettieri passa lateralmente vicino al palo del’estremo costiero, i nerazzurri rispondono dopo due primi con Vitiello che in area impegna Amabile. Ma al 20’ ad essere impegnato è il giovane secondo di Fiorentino P, Iaccarino che deve sventare una botta da fuori area di Carotenuto in corner, da quale nasce il raddoppio molosso con una palla che arriva in area ed è deviata da Scibilia in mischia e termina in rete AL 21’. Non passano che sessanta secondi ed ecco che i molossi restano in dieci per l’espulsione di Fonzino reo di un fallo su Gargiulo. Ma questo non implica alcunché perché i rossoneri hanno sempre il piede premuto sull’acceleratore: 28’ la punizione di Carotenuto è rifinita da Scibilia la cui sfera sibila di poco sull’incrocio, 30’ la testa di Marcucci mette la sfera lateralmente. I costieri non demordono  e dopo un primo c’è un angolo battuto da Altieri che è rifinito da Breglia con una bellissima conclusione che l’estremo rossonero deve alzare in corner. Il Massa tenta ancora una volta di riaprire il discorso ma che però la conclusione alta di un libero Altieri chiude definitivamente. I minuti finali da un lato ristabiliscono la parità poiché a Buonomo viene comminato il rosso diretto per un fallo su Marcucci al 37’ e da un altro lato vedono gli agresi al 42’ con l’inzuccata di Marcucci mettere la sfera al lato, dopo che qualche secondo prima Iaccarino era stato bravo a deviare in corner una palla di De Liguori.

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 11^ GIORNATA

CITTA’ DI NOCERA-MASSA LUBRENSE 2-0

Goals: 30’pt Carotenuto; 21’st Scibilia

 

CITTA’ DI NOCERA (4-3-1-2): Amabile; Ferraioli, Cacace, Criscuolo, Fonzino; Lettieri (18’st Di Pietro), De Liguori, Vitolo  (37’st Ciotti); Carotenuto (34’st Cuomo), Scibilia; Marcucci.

A disp: Sorriso, Majella, Iuliano, Ferarra.    Allen: Pasquale  Esposito.

MASSA LUBRENSE (4-4-1-1): Fiorentino (50’pt Iaccarino); Vanacore, Buonomo, Esposito, Siniscalchi (18’st Volpe); Gargiulo, Vinaccia  (23’st Veniero), Altieri, Vitiello, Perno; Breglia.

A disp:  Apreda F, Cacace, Apreda E, Fiorentino R.    All. Russo.

Arbitro: Pasquale Mollo di Castellammare di Stabia.

Assistenti: Simone Conte (Napoli) – Francesco Cerbone (Frattamaggiore).

Espulsi: 22’st Fonzino (CN) per doppio giallo, 36’st Buonomo (ML) per fallo su Marcucci.

Ammoniti: Marcucci, Lettieri, Amabile, Ferraioli, (CN); Perno, Vitiello (ML).

Note: giornata nuvolosa e piovosa, terreno in discrete condizioni spettatori 500 circa.

Angoli:  6-7.    Recupero:  7’pt e 4’st.

 

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Un gol per tempo di Carotenuto e Scibilia

 

Redazione – È un buon Massa Lubrense ma il Città di Nocera non perdona e lo batte con un gol per tempo di Carotenuto e Scibilia.

Il campionato è un’altra cosa e lo si è visto in una partita in cui i molossi si volevano ridestare dalla sconfitta subita contro il FC Sorrento e lo fanno contro il fanalino di coda Massa Lubrense che però nonostante il risultato sia sfavorevole non ha demeritato.

I nerazzurri scendono al ‘San Francesco’ con una vena timorosa come si vede fin dai primi minuti e lasciano campo libero alla squadra di mister Esposito che prende subito in mano il pallino del gioco danzando bene solo quando hanno a favore o una punizione o un calcio d’angolo. Per cui si evince che nella prima metà della prima frazione i costieri non hanno corso dei pericoli letali sua azione: siamo al 9’ e la punizione di Carotenuto  è rifinita dalla testa di Cacace ma è messa in corner. La difesa costiera tiene botta e Carotenuto al 14’ manda la sfera alle stelle, poi al 18’ lo stesso si esibisce ancora su punizione ma la testa di Criscuolo manda ancora una volta la sfera alta. Passano sei primi ed ancora c’è un’inzuccata, e stavolta è da parte del Massa che finalmente si fa vivo: sul corner di Alteri c’è Esposito che non trova il bersaglio. Dai e ridai ed ecco che i rossoneri ci lasciano lo zampino al 30’: c’è una punizione dal limite dell’area che è sempre battuta da Carotenuto e la sfera scavalca la barriera e si insacca sul secondo palo.

I costieri fino al triplice fischio tengono bene botta ma su di loro si abbatte la tegola che il portiere Fiorentino P a causa di un problema muscolare, la cui entità sarà valutata nei prossimi giorni, e poi quando siamo al settimo minuto di recupero crea in area una situazione di batti e ribatti che è conclusa da Vanacore fuori.

Al ritorno in campo i molossi subito tentano di sorprendere i costieri ma Scibilia manda la sfera alta, passano solo sessanta secondi ed una punizione di Altieri e conclusa debolmente da Buonomo tra le braccia dell’estremo agrese. La squadra di mister Russo sembra avere un passo differente ed al 5’ Gargiulo innesca Vanacore ma il suo tiro cross passa sopra la traversa. La gara si vivacizza di più ed al 9’ la conclusione di Lettieri passa lateralmente vicino al palo del’estremo costiero, i nerazzurri rispondono dopo due primi con Vitiello che in area impegna Amabile. Ma al 20’ ad essere impegnato è il giovane secondo di Fiorentino P, Iaccarino che deve sventare una botta da fuori area di Carotenuto in corner, da quale nasce il raddoppio molosso con una palla che arriva in area ed è deviata da Scibilia in mischia e termina in rete AL 21’. Non passano che sessanta secondi ed ecco che i molossi restano in dieci per l’espulsione di Fonzino reo di un fallo su Gargiulo. Ma questo non implica alcunché perché i rossoneri hanno sempre il piede premuto sull’acceleratore: 28’ la punizione di Carotenuto è rifinita da Scibilia la cui sfera sibila di poco sull’incrocio, 30’ la testa di Marcucci mette la sfera lateralmente. I costieri non demordono  e dopo un primo c’è un angolo battuto da Altieri che è rifinito da Breglia con una bellissima conclusione che l’estremo rossonero deve alzare in corner. Il Massa tenta ancora una volta di riaprire il discorso ma che però la conclusione alta di un libero Altieri chiude definitivamente. I minuti finali da un lato ristabiliscono la parità poiché a Buonomo viene comminato il rosso diretto per un fallo su Marcucci al 37’ e da un altro lato vedono gli agresi al 42’ con l’inzuccata di Marcucci mettere la sfera al lato, dopo che qualche secondo prima Iaccarino era stato bravo a deviare in corner una palla di De Liguori.

 

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2015-16 – GIRONE B – 11^ GIORNATA

CITTA’ DI NOCERA-MASSA LUBRENSE 2-0

Goals: 30’pt Carotenuto; 21’st Scibilia

 

CITTA’ DI NOCERA (4-3-1-2): Amabile; Ferraioli, Cacace, Criscuolo, Fonzino; Lettieri (18’st Di Pietro), De Liguori, Vitolo  (37’st Ciotti); Carotenuto (34’st Cuomo), Scibilia; Marcucci.

A disp: Sorriso, Majella, Iuliano, Ferarra.    Allen: Pasquale  Esposito.

MASSA LUBRENSE (4-4-1-1): Fiorentino (50’pt Iaccarino); Vanacore, Buonomo, Esposito, Siniscalchi (18’st Volpe); Gargiulo, Vinaccia  (23’st Veniero), Altieri, Vitiello, Perno; Breglia.

A disp:  Apreda F, Cacace, Apreda E, Fiorentino R.    All. Russo.

Arbitro: Pasquale Mollo di Castellammare di Stabia.

Assistenti: Simone Conte (Napoli) – Francesco Cerbone (Frattamaggiore).

Espulsi: 22’st Fonzino (CN) per doppio giallo, 36’st Buonomo (ML) per fallo su Marcucci.

Ammoniti: Marcucci, Lettieri, Amabile, Ferraioli, (CN); Perno, Vitiello (ML).

Note: giornata nuvolosa e piovosa, terreno in discrete condizioni spettatori 500 circa.

Angoli:  6-7.    Recupero:  7’pt e 4’st.

 

 

GIUSEPPE SPASIANO